FANDOM


Sasuke Uchiha
Sasuke Adulto
Nome Sasuke Uchiha
Debutto Capitolo 08
Razza Umano
Famiglia
  • Fugaku Uchiha (Padre, Deceduto)
  • Mikoto Uchiha (Madre, Deceduta)
  • Itachi Uchiha (Fratello Maggiore, Intrappolato per l'Eternità)
  • Cloud Uzumaki (Figlioccio)
  • Madara Uchiha (Avo, Deceduto)
  • Izuna Uchiha (Avo, Deceduto)
Stato Attuale Deceduto


Sasuke Uchiha è un Ninja Nukenin proveniente dall'Universo di Naruto. Ex Ninja di Konoha, ex membro dell'Akatsuki e vecchio amico di Naruto e Sakura, Sasuke nella prima serie è uno dei principali protagonisti in quanto membro della Resistenza e, come tale, riesce a sconfiggere Ade e il redivivo Itachi intrappolandoli all'interno della Spada Totsuka e durante lo scontro con Sephiroth comprende i suoi errori. Nella seconda serie invece compare come uno degli antagonisti principali in quanto ex membro dei Black Phantom, membro dell'Organizzazione XIII e responsabile della morte di Yen Sid. Solo poco prima del suo decesso a causa delle ferite provocategli da Darkster viene svelato che era tutto un piano per introdurre Sasuke come spia nell'Organizzazione XIII e subito dopo Sasuke muore tra le braccia di Naruto e Sakura.

Il Personaggio Modifica

Quando Sasuke viene inserito nel Team 7 assieme a Naruto Uzumaki e Sakura Haruno, dimostra subito una notevole indifferenza verso i propri compagni, sentendosi superiore a loro; Sasuke ritiene infatti che essi non possano aiutarlo in alcun modo nell'uccisione di Itachi. Questa prima impressione sui suoi compagni si rivelerà errata: Sakura si rivela essere un'ottima fonte di informazioni, e la competizione con Naruto lo aiuta a diventare più forte. Sebbene si mantenga sempre chiuso in se stesso, la fiducia di Sasuke verso i compagni aumenterà; Sasuke si avvicina emotivamente agli altri, e inizia a rischiare la propria vita per il bene dei suoi compagni, sebbene con la sua morte non potrebbe più vendicarsi di Itachi.

Sebbene Sasuke viva nel Villaggio della Foglia un periodo di felicità, manterrà sempre vivo il desiderio di aumentare le sue abilità: all'inizio affronterà avversari via via sempre più forti, come Haku e Gaara, scoprendo a poco a poco i propri punti deboli e imparando a neutralizzarli. Inizialmente era soddisfatto dei propri miglioramenti, ma Naruto in breve tempo migliorò ad un ritmo molto più alto del suo. Questo, unito ad una sconfitta subita in pochissimo tempo da suo fratello Itachi durante una sua incursione al Villaggio, portano Sasuke a credere che il suo ritmo di miglioramento stia calando. Tentando di aumentare la propria forza, inizia a trattare i suoi amici come avversari per potere testare al meglio le proprie abilità. Insoddisfatto dei suoi scarsi progressi e credendo che Orochimaru conoscesse il modo di farlo diventare abbastanza forte da uccidere Itachi, Sasuke fugge dal Villaggio della Foglia. Inizialmente Sakura tenta di farlo rimanere al villaggio, ma invano; in seguito anche Naruto tenta di fermarlo, ma questi, credendo che la scomparsa del suo migliore amico lo avrebbe reso più forte, tenta di ucciderlo. Alla fine dello scontro, tuttavia, pur avendo la possibilità di uccidere l'amico, non lo farà, per non dover seguire le orme di Itachi, recandosi invece da Orochimaru.

Nei due anni e mezzo trascorsi con Orochimaru, il desiderio di Sasuke di uccidere Itachi diventa la sua unica ragione di vita: darebbe il suo corpo ad Orochimaru se questo significasse uccidere suo fratello. Tempo dopo Sasuke si ribella ad Orochimaru dopo essere giunto alla conclusione che egli non potesse insegnargli nient'altro di valore. Dopo essere riuscito nel suo scopo di portare Itachi alla morte, venendo a conoscenza di come questi è stato manipolato da Konoha, Sasuke diventa facile preda delle parole e della malvagità di Madara, venendo totalmente accecato dalla follia, tanto da rivolgere il proprio odio contro il Villaggio della Foglia, volendo distruggerlo. L'utilizzo prolungato delle tecniche oculari ha portato Sasuke alla quasi totale cecità, proprio per questo Madara gli ha trapiantato gli occhi di Itachi a sua insaputa.

Il suo carattere lo porta ad entrare in rivalità con Roronoa Zoro, mentre il suo rapporto con Naruto e Sakura migliora dopo lo scontro con Sephiroth: grazie alle parole di Kakashi e Tifa, comprende come i suoi amici siano disposti a tutto pur di aiutarlo e per questo Sasuke salva la vita a Naruto donandogli il suo Senzu, anche se ci ha tenuto a precisare che per il momento la loro amicizia non è tornata quella di un tempo.

Galleria Immagini Modifica

Sasuke
Sasuke Uchiha Ragazzo
Sharingan
Sharingan di Sasuke
Sharingan Ipnotico di Sasuke
Mangekyou Sharingan di Sasuke
Susanoo
Susanoo di Sasuke
Spada di Sasuke
Spada di Sasuke
Mangekyou Sharingan Eterno Sasuke
Mangekyou Sharingan Eterno di Sasuke

Storia Modifica

Passato Modifica

Mentre Luke e David arruolavano Goku e gli altri nell'Universo di Dragon Ball, Madara, su ordine del Signore Oscuro, ha addormentato Sasuke e tutta la sua squadra (Suigetsu, Karin e Juugo) e ha trapiantato gli occhi di Itachi al giovane Uchiha in quanto sarebbe potuto essere utile quando il ragazzo sarebbe entrato nell'Esercito (anche se adesso il Signore Oscuro non lo vuole più).

Prima Serie Modifica

Saga dell'Arruolamento Modifica

Durante l'attacco di Pain a Konoha, Sasuke, nonostante sia ancora ferito a causa dello scontro con Killer Bee, decide comunque di dirigersi verso il suo Villaggio nativo insieme a Suigetsu, Karin e Juugo, in modo da poter uccidere tutti gli abitanti e, soprattutto, Danzou. Giunto a Konoha, assiste di nascosto alla sua distruzione da parte di Cell e scende in campo col suo gruppo appena il Generale è volato via.

Inizialmente sconfigge Ade intrappolandolo per sempre nella Spada Totsuka del suo Susanoo, successivamente, dopo che Kakashi ha ucciso Cooler, ordina l'inizio dell'attacco e comincia a combattere contro Zoro. Lo scontro viene interrotto dall'arrivo di Naruto e Sasuke viene costretto da Luke a calmarsi. Dopo aver ascoltato la loro spiegazione e la risposta di Naruto nel volerli seguire, decide di partire con il gruppo (Luke, David, Goku, Gohan, Vegeta, C-18, Luffy, Zoro, Sanji e Nami) per poter avere l'occasione di sconfiggere Cell; verranno con loro anche Sakura e Kakashi. Alla fine Sasuke ordina a Suigetsu, Karin e Juugo di rimanere a Konoha mentre sarà via e parte con tutti.

Dopo 5 giorni, il gruppo (che chiameremo Resistenza) giunge nell'Universo di Kingdom Hearts, dove arriva sull'Isola del Destino in tempo per salvare Sora (colui che stavano cercando), Riku e Kairi dai Soldati dell'Esercito e, subito dopo, tutti tranne Luke e David si preparano a combattere contro i Comandanti Kabuto e Ursula. Dopo averli battuti, assiste all'arrivo di Re Topolino e alla comparsa del Keyblade in mano a Sora; dopo l'arruolamento di Sora, Riku, Kairi e l'aggiunta di Re Topolino, la Resistenza raggiunge l'Universo di Mezzo dove ha sede il Quartier Generale.

Saga della Convivenza Modifica

Appena arrivati, Yuffie avverte tutti che un membro dell'Esercito (Zetsu) sta attaccando il Quartier Generale, ma per fortuna C-18 vola là in tempo per aiutare Leon e Cloud a far fuori l'avversario. Una volta raggiunti tutti, il gruppo entra nel Quartier Generale (una specie di locanda malridotta a due piani all'esterno e una struttura altamente tecnologica all'interno). Qui i nuovi arrivati fanno la conoscenza degli altri membri originali (Aerith, Cid e Chiara) e, tutti insieme, passano il tempo parlando e mangiando, fino al momento in cui vanno a dormire: l'indomani mattina avrebbero studiato un piano per annientare l'Esercito.

La mattina successiva Sasuke si sveglia presto e decide di partire per andare alla Fortezza Oscura e sistemare Cell: verrà con lui anche Vegeta. Insieme rubano di nascosto una delle 4 Gummiship della Resistenza e partono in direzione della Base dell'Esercito. Una volta arrivati, i due abbandonano la Gummiship e proseguono l'avanzata in territorio nemico.

Saga del Salvataggio Modifica

Durante il cammino si imbattono in Madara e Vegeta decide di affrontarlo mentre Sasuke prosegue. Però, proseguendo, trova a sbarrargli la strada Crocodile, così inizia una battaglia contro l'ex membro degli Shicibukai. Durante la battaglia arrivano Naruto e Sakura che distraggono l'Uchiha, in questo modo Crocodile lo trafigge al petto col suo uncino; alla fine Sakura cura Sasuke con un Senzu, ma il ragazzo si dimostra del tutto irriconoscente nei suoi confronti e, dopo che Crocodile ha ridotto in fin di vita Naruto e Sakura e se n'è andato, Sasuke se ne va abbandonando i suoi due ex compagni al loro destino e proseguendo l'avanzata per la Fortezza Oscura. Arrivato alla Base, tenta di intrufolarsi all'interno, ma viene preso tempestivamente da Luffy e imprigionato dal ragazzo di gomma, così è costretto ad aspettare insieme al ragazzo di gomma, Sanji, Leon, Luke e Kakashi l'arrivo di Goku, David e Ansem e a seguire tutti gli altri.

Qui conosce Axel ed Aqua (compagni di Ansem), viene a sapere della morte di Re Topolino per mano di Freezer, scopre che Hinata li ha sempre seguiti e riceve un pugno da Sakura per quello che ha fatto durante la battaglia contro Crocodile, per questo Sasuke tenta di ucciderla, ma viene prontamente bloccato da Vegeta che gli propone il suo piano (usare la Resistenza per vedere la forza del Signore Oscuro), accettato immediatamente da Sasuke, subito dopo tutti insieme entrano nella Fortezza Oscura (durante il cammino si imbattono negli Heartless e nei Nessuno, Kairi viene rapita e scoprono l'esistenza dei 2 Mostri dell'Esercito), fino a giungere nella Stanza della Serratura dove ad attenderli c'è il Signore Oscuro, che non è altri che Xehanort, l'ex allievo di Ansem.

I due gruppi ingaggiano una battaglia contro di lui, ma l'essere riesce a sconfiggerli tutti ad uno ad uno (Sasuke e Vegeta combattono da soli come avevano programmato ma vengono sconfitti facilmente) dopo una serie di eventi: scoprono che il Signore Oscuro possiede i poteri di tutti gli Universi, Sora si trafigge col Keyblade del Cuore per liberare il cuore di Kairi (rapita da Cell) scatenando l'ira di Riku che cede all'oscurità (ma viene steso da Axel prima che si trasformi in un Heartless) e si scopre che Luke era un membro dell'Esercito e che lui e David sono fratelli. Inoltre Hinata perde la vita, Naruto scopre di essere figlio di Minato e Nami attiva il potere del Cristallo trasportando tutti nell'Universo di Mezzo a parte lei, Gohan e Axel. Qui vengono presi in custodia da Cid, Yuffie, Aerith, Tifa e Chiara che si occupano di rimetterli in sesto dopo la sconfitta subita contro il Signore Oscuro.

Saga della Ricerca Modifica

Una settimana dopo Sasuke si è ripreso grazie alle cure di Yuffie, Aerith e Chiara e decide, insieme a Vegeta (che ormai considera un amico), di combattere l'Esercito insieme alla Resistenza e al Team Tempesta. Subito dopo Leon convoca una riunione e, durante essa, Sora (divenuto Heartless dopo quello che aveva fatto alla Fortezza Oscura e ritornato normale grazie a Kairi e ad un incantesimo di Aqua) spiega cos'è successo durante lo scontro con Xehanort e Tifa tira fuori il Cristallo. In quello stesso istante Xehanort manda un messaggio a tutti gli Universi in cui dichiara Guerra Universale. Subito dopo i membri originali della Resistenza e quelli del Team Tempesta raccontano tutta la storia dei Cavalieri della Speranza (dalla notte dei tempi fino al tramutamento dei guerrieri in Cristalli) e decidono così due nuove missioni: recuperare gli 8 Cristalli rimasti (visto che uno è in mano all'Esercito) e scoprire chi sono le reincarnazioni dei Cavalieri della Speranza (due sono Sora e Nami, reincarnazioni rispettivamente di Sorate e Namizu).

Mentre Luke, David, Sora, Riku, Kairi, Chiara e Aqua si allenano nella Stanza dello Spirito e del Tempo, Naruto e Sakura cercano uno dei Cristalli sull'Isola Kyuubi e gli altri si allenano, Sasuke viene incaricato di trovare uno dei Cristalli nell'Universo di Mezzo insieme a C-18 e Zoro. Durante il cammino i 3 si imbattono in Orochimaru e, mentre C-18 prosegue e Zoro affronta il Sannin, Sasuke è costretto ad affrontare suo fratello Itachi, riportato in vita da Orochimaru per spingerlo contro il fratello minore. Sasuke non intende affrontarlo, ma alla fine, quando Itachi sta per finirlo, il Mangekyou Sharingan Eterno si attiva automaticamente (grazie ad un effetto di Madara) e Itachi viene risucchiato dal suo stesso Susanoo all’interno della Spada Totsuka. Subito dopo giunge da loro C-18 che rivela loro di essere la reincarnazione di Mana e poi tutti e 3 ritornano al Quartier Generale dove scoprono che Naruto è la reincarnazione di Naruteo.

Il giorno dopo Sasuke sfida Naruto a un combattimento per testare il suo nuovo Mangekyou Sharingan Eterno, ma la lotta non inizia neanche per l'arrivo di Madara, Roxas e i Soldati dell'Esercito, tuttavia vengono a dar loro manforte Sora, Riku, Kairi e Vegeta: alla fine Riku e Kairi uccidono i Soldati dell'Esercito, Sora sconfigge Roxas e Vegeta uccide Madara. Al termine della giornata si viene a sapere che Goku è la reincarnazione di Gokuro e che Kairi è la reincarnazione di Kaira.

La sera del giorno dopo Gohan, Nami e Axel riescono a tornare nell'Universo di Mezzo insieme a Bardak guidati da Yuffie e, dopo aver scoperto che Luffy è la reincarnazione di Luffycle e che Luke è la reincarnazione di Lukade, tutti si concendono un giorno di ferie. Tuttavia, durante la sera, Barbanera e Marlick attaccano i due gruppi e David e Chiara riconoscono rispettivamente i due che gli hanno rovinato la vita. Tuttavia Marlick viene sconfitto da Chiara (che grazie al fidanzato Luke riesce a trovare la forza di ribellarsi) e ucciso da C-18 con il Cristallo attivo e Sanji, mentre Barbanera viene messo in fuga da David, che ha scoperto di essere la reincarnazione di Davilide e ha attivato il suo Cristallo.

Terminata la battaglia, i due gruppi decidono all'unisono di distruggere definitivamente l'Esercito il giorno dopo e poi, tutta la sera, si rilassano per prepararsi al grande giorno (nonostante Sasuke e Vegeta non fossero d'accordo), per poi andare a letto. Il mattino dopo, appena tutti si svegliano, Axel ed Aqua comunicano loro della partenza anticipata di Ansem e poi tutti insieme partono per la Fortezza Oscura (rimangono a terra solamente Cid, Chiara e Aerith).

Saga dello Scontro Finale Modifica

Durante il cammino si imbattono in Sephiroth e Cloud, che finalmente ha ritrovato il suo acerrimo nemico, rimane indietro ad affrontarlo mentre Tifa, ansiosa per il suo migliore amico, decide di fermarsi anche lei per supportarlo trascinandosi dietro Naruto, Sakura, Sasuke e Kakashi.

Tuttavia, nonostante Naruto, Sakura e Tifa abbiano donato la propria luce a Cloud, lo Strife viene sconfitto e colpito mortalmente da Sephiroth e Sasuke, approfittando della sua distrazione, lo attaccherà, anche se Sephiroth lo priverà immediatamente di tutte le sue energie. Subito dopo Cloud muore davanti ai loro occhi e Naruto, non vedendoci più dalla rabbia, sblocca tutti i suoi poteri compreso il Cristallo e si prepara ad affrontare Sephiroth. Lo scontro è molto intenso e acceso, e durante esso Kakashi e Tifa cercano in tutti i modi di far ragionare il ragazzo e fargli capire che deve cambiare vita se non vuole rimanere solo per sempre e che a Konoha sono tutti disposti a perdonarlo se lui gliene desse la possibilità. Alla fine Naruto riesce a sconfiggere e ad uccidere Sephiroth, anche se rimane gravemente ferito e a un passo dalla morte, ma per fortuna Sasuke (che sembra essere ritornato in sé dopo la chiacchierata con Kakashi e Tifa) lo salva donandogli il suo Senzu e poi i 3 ragazzi, dopo che Sasuke e Naruto si sono scambiati uno sguardo d'intesa Sakura ha dato un bacio sulla guancia all'Uchiha per ringraziarlo, proseguono per la Fortezza Oscura mentre Kakashi e Tifa tornano al Quartier Generale con il cadavere di Cloud.

In volo incrociano la Gummiship di Paperino e Pippo usata da Luffy e Riku (rimasti al Castello Disney per affrontare Broly) e proseguono il viaggio insieme fino alla Fortezza Oscura dove si ricongiungono con David, Nami e Kairi e vengono a sapere della morte di Garp. Subito dopo tutti insieme, guidati da David, si mettono in cammino per raggiungere la cima della Fortezza Oscura dove hanno visto Ansem e Il Kingdom Hearts. Giunti in cima vengono a sapere del sacrificio di Ansem e dell'autodistruzione del Codificatore che ha distrutto il Kingdom Hearts; tuttavia Xehanort è sopravvissuto e, dopo aver disattivato i Cristalli con la Mano Tecnologica, sconfigge Luke faticando moltissimo. Alla fine i due gruppi, stufi dell'Esercito e del Signore Oscuro, si preparano ad affrontare Xehanort.

Lo scontro all'inizio è a favore di Xehanort, visto che neanche la Genkidama funziona contro di lui, però, dopo che il Signore Oscuro rivela il segreto della sua forza, entrambi i gruppi si arrabbiano a tal punto da sfoderare una forza tale che riescono a battere finalmente Xehanort. Tuttavia il Signore Oscuro riesce a sopravvivere e, ripresosi con un Senzu, stende tutti con un attacco a sorpresa. Sora però, attivato il Cristallo di Sorate, guarisce tutti e chiede loro di poter combattere da solo contro di lui, così tutti vanno nell'hangar delle Gummiship dove si riuniscono ai Rivoluzionari e ai prigionieri della Macchina Assorbi Energia e, insieme, sistemato gli ultimi Soldati dell'Esercito rimasti alla Fortezza Oscura. Subito dopo Sora, con grande coraggio e forza, riesce ad uccidere Xehanort e a far crollare la Fortezza Oscura, per poi essere tratto in salvo da Luke. Dopo che Kairi risveglia Sora dal coma confessandogli il suo amore, i due si mettono insieme e tutti (tranne Sasuke e Vegeta che riconoscono comunque la sua forza) gli riservano il giusto tributo con un applauso, in quanto l'Esercito è finalmente sconfitto.

Saga del Tradimento Modifica

Per tutta la sera seguiranno i festeggiamenti per la vittoria contro l'organizzazione e, durante essa, Sasuke viene ripetutamente preso in giro da Ivankov insieme a Vegeta e viene a sapere che l'ultima missione della Resistenza è di aprire la Porta del Male per ripristinare i sigilli degli Universi e separarli come era avvenuto milioni di anni prima. Il giorno dopo i Rivoluzionari riaccompagnano gli ex prigionieri della Macchina Assorbi Energia nel loro Universo, non dopo che abbiano salutato i loro amici augurando di poterli rincontrare presto; dopo la loro partenza, il gruppo composto dai Nuovi Cavalieri della Speranza, da Luke, da Leon, da Bardak, da Aqua e da Aerith parte per andare ad aprire la Porta del Male.

Tuttavia, al ritorno del gruppo, tutti si ritrovano Cell, Crocodile e Orochimaru come alleati della Resistenza e vengono a sapere del tradimento di Luke, della morte di Aerith e Bardak e del fatto che l'Hitari maggiore ha aperto la Porta del Male liberando le Creature dell'Oscurità e ha preso il controllo della mente di Aqua: qui Chiara svela di aver sempre saputo la verità e racconta a tutti la storia di Luke per avvisarli di come lui è solo una marionetta del Signore del Male.

Al termine del racconto, i due gruppi decidono di andare alla ricerca dell'ultimo Cavaliere della Speranza, e per questo Cell parte con Yuffie, Tifa, Chiara e Sakura, ma i 5 scoprono che l'ultimo Cavaliere è Malefica in quanto reincarnazione di Malefone e, per questo, si vedono costretti ad allearsi con lei. Di ritorno al Quartier Generale, decidono di far partire i Nuovi Cavalieri della Speranza con Crocodile e Orochimaru come scorta e così, dopo che il Sannin ha riportato in vita temporaneamente i compagni defunti della Resistenza, tutti e 12 partono per raggiungere Glade Rite.

Saga della Conclusione Modifica

Poco dopo le Creature dell'Oscurità li attaccano e Sasuke comincia subito a combatterle, entrando in lite con Zoro. Anche lui dona la sua energia per completare la Genkidama di Goku e, quando l'Universo di Mezzo ritorna al suo antico splendore e il Signore del Male muore definitivamente, festeggia felicemente, per poi vedere tornare i propri compagni grazie al sacrificio di Cell e Malefica.

Quella sera tutti festeggiano felicemente e il giorno seguente, dopo che Sakura ha cercato di convincere Sasuke a tornare a Konoha e che tutti si sono detti addio, le Porte degli Universi svaniscono per sempre e ognuno torna nel proprio Universo.

Nell'Epilogo, 10 anni dopo gli eventi, Sasuke ha deciso di non vivere a Konoha e ha aperto un Dojo dove addestra le nuove generazioni di Ninja, inoltre è anche diventato il padrino di Cloud su richiesta di Naruto.

Timeskip Modifica

Quattro mesi dopo l'Epilogo parte dal Dojo dopo essere stato contattato da Lea per recarsi da Yen Sid il quale gli chiede di dargli una mano a contrastare coloro che vogliono catturare le reincarnazioni dei Cavalieri della Speranza e di unirsi al suo gruppo (rinominato Black Phantom dal rosso) di cui fanno già parte Lea, Law e Tenshinhan: Sasuke accetta cominciando a pattugliare gli Universi per controllare che sia tutto a posto.

Un mese dopo, venuto a sapere da Law che la malattia cardio-vascolare che l'ha colpito l'avrebbe ucciso dopo due mesi, Yen Sid parla da solo con Sasuke svelandogli che un mese dopo Master Xehanort l'avrebbe fatto uccidere dal Grande Mago Piccolo, così decide di sfruttare la cosa a suo vantaggio e di spingere Sasuke ad unirsi all'Organizzazione XIII come spia per rivelare al momento giusto alla futura Neo Resistenza che sia Sora che Darkster hanno parte del cuore del Master e solo il Keyblade di quest'ultimo può ucciderli: il Ninja con riluttanza accetta l'incarico e si unisce al gruppo malvagio.

Un mese dopo spedisce con la magia bianca di Yen Sid un bigliettino al Radiant Garden per avvertire Leon e gli altri che l'Organizzazione XIII e Zero sono a caccia dei Cavalieri della Speranza.

Seconda Serie Modifica

Saga di Crepuscopoli Modifica

Il giorno dopo, recatosi alla Torre Misteriosa insieme a Master Xehanort e al Grande Mago Piccolo, interviene prima che il Namecciano uccida Yen Sid e lo fa fuori al suo posto, come concordato con lo stesso anziano, sparandogli contro un potente Amaterasu. Naruto dalla stanza di sotto vede tutto e, accecato dall'ira per il tradimento dell'amico, attacca entrambi ma viene sconfitto e Sasuke, prima di andarsene nell'Universo di One Piece insieme al Grande Mago Piccolo per completare un altra missione, fa in modo che l'Uzumaki venga risucchiato dentro un varco oscuro: solo l'intervento tempestivo di Trunks salva il biondo da cattura certa.

Giunti immediatamente a Marijoa, i due membri dell'Organizzazione XIII sfidano i Rivoluzionari per prendere possesso della loro dimensione e, mentre il Grande Mago Piccolo combatte ed uccide Ivankov ed Inazuma, Sasuke affronta Dragon in un duello all'ultimo sangue che si conclude con la vittoria dell'Uchiha dopo che ha trafitto il proprio avversario con la spada intrisa di Chidori. Al termine della battaglia, i due ritornano alla Base dell'Organizzazione XIII.

Saga del Timeskip Modifica

Due giorni dopo il Ninja recupera dei Senzu per conto del Dr. Gelo e si reca alla riunione dell'Organizzazione XIII nel Mondo che non Esiste durante la quale viene deciso di assegnare l'Universo di One Piece proprio all'Uchiha e di mandare con lui Larxene e Kidd come comprimari; inoltre, dopo aver scoperto Yuffie che spiava la loro conservazione e averla fatta uccidere da Larxene e Darkster, il gruppo stringe un alleanza con Zero e Maschera di Ghiaccio per catturare le ultime reincarnazioni dei Cavalieri della Speranza rimaste. Successivamente Sasuke, recatosi nel Regno dell'Oscurità, manda il notebook di Yuffie al Radiant Garden dopo aver aggiunto alcune cose e ritorna indietro, dopodiché, dopo che Sasuke, Deidara ed Ener hanno avuto un battibecco interrotto dal Dr. Gelo e da Zero, l'Organizzazione XIII parte per trovare una nuova Base lasciando comunque indietro Re Cold per prevenire un attacco nemico.

Quella notte viene indetta una nuova riunione durante la quale Master Xehanort introduce i due nuovi acquisti dell'Organizzazione XIII: il sicario Xion e il sostituto di Re Cold Ultra Bu. La mattina dopo Sasuke da inizio al suo regno del terrore nell'Universo di One Piece insieme a Kidd e Larxene.

Saga delle Ultime Catture Modifica

Un anno dopo Sasuke, Kidd e Larxene hanno fondato l'Impero Destroinal, un regno che condanna qualsiasi libertà mettendo a morte chiunque, durante una delle esecuzioni però i civili cominciano a cantare e Sasuke dice a Kidd di ordinare a Larxene di sterminarli tutti, cosa che avviene subito. Un ora dopo Sasuke fa un proclama in cui esterna la sua indignazione per ciò che è successo e a quel punto Sengoku, che non ce la fa più ad assistere a quell'orrore, interviene dichiarando che ben presto sarebbe giunto qualcuno a sconfiggerli, Uchiha tenta di giustiziarlo in quel momento ma viene interrotto dall'arrivo della Neo Resistenza composta da Naruto, Sakura, Shikamaru e Chiara che costringono lui, Kidd e Larxene a combattere.

Sasuke affronta il suo vecchio amico all'interno del palazzo di Marijoa, la battaglia si dimostra estenuante per entrambi e, dopo che Uzumaki riesce addirittura a distruggere il Susanoo dell'avversario, lo scontro termina in pareggio lasciando entrambi i contendenti agonizzanti a terra con ferite e sangue. Tuttavia Sasuke guarisce grazie ad un Senzu e solo l'arrivo improvviso di Vegeta salva il Ninja da cattura certa, a quel punto il Sayan sfida l'ex amico in combattimento e lui accetta. La battaglia si rivela estenuante per entrambi e si protrae fino all'esterno dell'edificio, ma alla fine a vincere è Vegeta che riesce a travolgere il nemico col suo potentissimo Final Shine Attack.

Tuttavia Sasuke riesce a sopravvivere e, rialzatosi nonostante le ferite riportate nel duello, sposta Sakura prima che venisse colpita da un Ki Blast di Vegeta indirizzato a lui e si allontana da Marijoa tramite varco oscuro.

Saga dello Scettro Modifica

Dopo questo evento Sasuke si reca nell'Universo di Mezzo dove rimane per un giorno e mezzo aiutando anche la Neo Resistenza e Xion a fuggire dal luogo dove si trovava lo Scettro della Luce tramite varco oscuro fino a quando Deidara lo avverte che il Master vuole incontrarlo ai resti del Villaggio Plutinio.

Sasuke si reca all'appuntamento subito, tuttavia scopre che Master Xehanort intende ucciderlo per prendere il suo sangue in quanto l'elemento mancante per il Rito della Gloria Nera è proprio il sangue di una vittima sacrificale: Sasuke non riesce ad impedirglielo e viene ferito a morte da Darkster, così l'anziano prende il suo sangue e va via con la sua creatura. Subito dopo si presentano Naruto, Sakura e Sora felici di ciò che gli sta accadendo, ma Sasuke riesce con le ultime forze a mostrare loro la verità e, giurando eterna amicizia a Naruto, muore tra le braccia sue e di Sakura.

Il suo cadavere viene seppellito nella radura dove si è raggruppata la Neo Resistenza in vista della guerra universale e, grazie a Re Kaioh che ha visto tutto grazie ai suoi poteri, anche il gruppo scopre che in realtà Sasuke è sempre stato dalla loro parte. Dopo che Master Xehanort distrugge l'Universo di Dragon Ball Yen Sid rivela che il Consiglio dei 7 Saggi ha concesso la grazia a Sasuke che ora si trova in Paradiso.

Saga del Gran Finale Modifica

Al termine della battaglia contro Master Xehanort, Luke e Yen Sid si recano nella Sala del Giudizio Universale dove rincontrano tutti i compagni caduti durante le varie lotte tra cui Sasuke. Qui, dopo aver mostrato tutta la loro gioia per il ritorno della pace, ognuno riparte per tornare nel proprio Aldilà, contento di aver lasciato la sua eredità in buone mani.

Battaglie Principali Modifica

Abilità e Poteri Modifica

Sasuke, come ultimo membro degli Uchiha, ha sin da piccolo dimostrato un grande talento, intelligenza spiccata e un ottimo fisico. È stato definito da Kakashi il più promettente giovane ninja di Konoha. Sasuke era anche spronato dal desiderio di raggiungere il fratello Itachi, per questo motivo dedicava gran parte del suo tempo ad allenarsi. A soli 7 anni apprende l'Arte del Fuoco, riuscendo ad imparare la Tecnica della Palla di Fuoco Suprema dopo essersi allenato con fatica per una settimana. Durante lo sterminio degli Uchiha Sasuke risvegliò per la prima volta il proprio Sharingan (la sua Abilità Innata) ed attaccò il fratello. Tuttavia il ricordo di questi fatti venne rimosso dalla memoria di Sasuke, per riaffiorare solo successivamente. Dopo lo sterminio del Clan da parte di Itachi, è più che mai motivato a diventare più forte del fratello e a vendicarsi.

Dopo essere entrato nella squadra di Kakashi, inizia tra Sasuke e Naruto una rivalità dalla quale nascerà anche la loro amicizia. Grazie a questa competizione, Sasuke impara ad impastare in modo ottimale il chakra e impara a camminare sulle pareti verticali. Durante lo scontro con Haku, l'Uchiha attiva per la seconda volta lo Sharingan (la prima volta fu contro Itachi), grazie al quale riesce a prevedere le mosse del nemico. Durante l'esame di selezione dei chunin, Sasuke, insieme alla sua squadra, supera abilmente le prime due prove, ma Orochimaru gli lascia il Segno Maledetto che gli darà un maggiore potere e gli farà capire che dovrà tornare da lui quando vorrà diventare immensamente più forte. Prima della terza e ultima prova, Kakashi allena Sasuke, facendogli imparare lo stile del taijutsu di Rock Lee, grazie al quale raggiunge una velocità elevatissima, ma, soprattutto l'Arte del Fulmine insieme al Mille Falchi, la tecnica più potente del ninja copia con la quale ferisce Gaara. Dopo la sconfitta contro Itachi, Sasuke si convincerà di aver fatto pochissimi progressi, a differenza di Naruto, e che, per ottenere il potere, dovrà andare da Orochimaru. Il Quartetto del Suono gli permette di evolvere il suo Segno maledetto al secondo livello, ma, soprattutto, il suo Sharingan completa il livello base raggiungendo, così, le tre tomoe per ciascun occhio.

Sasuke, dopo essersi allenato per due anni e mezzo con Orochimaru, diventa un ninja fortissimo: ha inventato diverse varianti del Mille Falchi, quali la Lama dei Mille Falchi, gli Aghi dei Mille Falchi, il Flusso dei Mille Falchi e il Mille Falchi Katana; è diventato rapidissimo nei movimenti, è migliorato notevolmente nei genjutsu, è diventato ancor più intelligente, il suo Sharingan è migliorato ulteriormente e utilizza una spada per combattere. Dopo aver sconfitto Orochimaru, anche se quest'ultimo non era al meglio delle condizioni, Sasuke acquista le abilità del Sennin, come la capacità di richiamare i serpenti. Contro Itachi, metterà in mostra ancora altre abilità, ad esempio la Tecnica del Drago di Fuoco Supremo, di rango B, ed anche il Kirin, una tecnica di rango S dell'Arte del Fulmine inevitabile e capace di spianare una montagna, anche questa un'ennesima invenzione dell'Uchiha, altra prova del suo genio come ninja. Sasuke non sconfiggerà Itachi, in quanto sarà quest'ultimo a farsi uccidere di proposito. Dopo la morte di Itachi, otterrà il Mangekyou Sharingan, incluse alcune abilità del fratello. Tuttavia perderà il Segno Maledetto durante lo scontro con Itachi.

Prima dell’incontro con la Resistenza a Konoha, Madara trapianta gli occhi di Itachi a Sasuke dopo averlo addormentato, facendogli ottenere così il Mangekyou Sharingan Eterno. Tuttavia Sasuke lo attiverà per la prima volta solo contro il fratello maggiore quando viene riportato in vita da Orochimaru. Inoltre è in grado di evocare i varchi oscuri ed utilizzare i poteri oscuri grazie a Master Xehanort. Yen Sid gli ha donato parte della sua magia bianca prima che si unisse all'Organizzazione XIII da usare nei casi di estrema necessità.

Tra le tecniche che conosce ci sono:

  • Susanoo: Probabilmente la tecnica più potente a disposizione di Sasuke, con la quale evoca un potentissimo guerriero spirituale, in grado di abbattere facilmente qualunque avversario. Il guerriero ha inoltre in mano una spada potentissima e uno scudo impenetrabile. Sostanzialmente simile al Susanoo di Itachi, differisce solo per il colore (nero-blu quello di Sasuke, rosso quello di Itachi), taglio degli occhi malvagio, canini molto accentuati. Per attivare la tecnica, Sasuke deve canalizzare il potere in entrambi gli occhi. Utilizzato per la prima volta contro Ade.
  • Arte del Fuoco - Tecnica della Palla di Fuoco Suprema: Consiste nel far fuoriuscire dalla bocca una palla di fuoco. A dipendenza della quantità di chakra impiegato e dell'esperienza del ninja utilizzatore, la tecnica può avere una forma più o meno sferica e aumentare di dimensione. Utilizzato per la prima volta contro Zoro.
  • Amaterasu: Tecnica con la quale Sasuke riesce a generare una fiamma nera inestinguibile sul punto che sta osservando. La fiamma non si spegne finché non ha completamente consumato il bersaglio. Risiede nell'occhio sinistro. Utilizzato per la prima volta contro Zoro.
  • Arte del Fulmine - Mille Falchi: Conosciuto anche come Chidori, consiste nel ricomporre fisicamente il chakra in elettricità, per poi scomporlo di nuovo per farlo scaricare, determinando in questo modo la forza e la potenza dell'attacco sul palmo della mano. Per poter utilizzare appieno questa tecnica è necessaria l'abilità innata dello Sharingan, indispensabile per potere seguire la velocità fulminea della tecnica. Utilizzato per la prima volta contro Zoro.
  • Arte dell'Acqua - Tecnica del Drago Acquatico: Questa tecnica è utilizzabile solamente in presenza di fonti d'acqua. Si genera un grande ciclone d'acqua che prende la forma di un drago, che insegue l'avversario fino a travolgerlo. Necessita di una grande quantità di chakra e si possono creare più draghi a seconda del consumo che si utilizza. Utilizzato per la prima volta contro Ursula.
  • Kyuubi Rasendori: Usato in combinazione con Naruto: caricando un Mille Falchi, Sasuke lo unisce al Rasengan circondato dal chakra della Volpe a Nove Code dell'Uzumaki potenziandolo, per poi usarlo insieme contro l'avversario. Utilizzato per la prima volta contro Xehanort.
  • Arte del Fulmine - Lama dei Mille Falchi: L'utilizzatore concentra il chakra su un'unica mano e sviluppa lame molto lunghe che possono arrivare a 5 metri e anche di più. Questo tipo di attacco è capace di tagliare e perforare qualsiasi cosa incontri. Utilizzato per la prima volta contro Xehanort.
  • Tsukuyomi: Attraverso il Mangekyou Sharingan, Sasuke intrappola l'avversario in un illusione che lo distrugge mentalmente. Utilizzato per la prima volta contro le Creature dell'Oscurità.
  • Arte del Fulmine - Flusso dei Mille Falchi: E' una versione superiore del Mille Falchi ideata da Sasuke. Il Ninja è in grado di emanare l'attacco da ogni parte del suo corpo, assicurandosi una difesa potentissima e totale, di scaricarlo al suolo costringendo l'avversario a saltare e quindi ad esporsi facilmente ad un attacco mortale, di scaricarlo su qualunque altro oggetto che colleghi l'utilizzatore al nemico in modo da far arrivare la scarica direttamente a lui. Questa tecnica permette inoltre all'utilizzatore di respingere qualsiasi attacco proveniente dagli avversari. Inoltre è in grado di respingere altri attacchi elettrici. Utilizzato per la prima volta contro Dragon.
  • Tecnica della Sostituzione: Tecnica base che un ninja deve conoscere per diplomarsi all'accademia e diventare un Genin. Consiste nel sostituire il proprio corpo con un qualsiasi oggetto inanimato nelle vicinanze con lo scopo di confondere l'avversario, evitare il suo attacco e contrattaccare o fuggire. Utilizzato per la prima volta contro Dragon.
  • Arte della Fiamma – Kagutsuchi: Questa tecnica permette di ricomporre la forma delle fiamme nere dell'Amaterasu a proprio piacimento, ad esempio per creare uno scudo di fiamme nere generando una difesa potentissima o anche per estinguere le fiamme. Utilizzato per la prima volta contro Vegeta.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale