FANDOM


Capitolo 60
Capitolo 60.jpg
Nome Capitolo 60
Postato il 6 Marzo 2012
Titolo La Situazione Universale! Le Creature dell'Oscurità Attaccano!!


Il Capitolo 60 intitolato La Situazione Universale! Le Creature dell'Oscurità Attaccano!! è il Sessantesimo Capitolo della prima serie della Fan Fiction.

CapitoloModifica

I Nuovi Cavalieri della Speranza le avevano provate tutte per riuscire a sconfiggere il creatore dell’oscurità… ma era stato tutto inutile, e ora il Signore del Male si ergeva in piedi di fronte ai corpi svenuti delle 10 reincarnazioni dei Discendenti della Luce… anche se sapeva benissimo che quella che aveva vinto era solo una battaglia: la guerra l’avrebbe vinta solamente dopo che le Creature dell’Oscurità avrebbero ucciso tutti gli essere viventi in tutti i 5 Universi.
In un attimo, il demonio si incamminò fino a superare tutti i 10 combattenti per la libertà e, appena li ebbe tutti alle spalle, sollevò le braccia al cielo e disse “Ormai i miei servitori hanno iniziato l’attacco… andate miei fidi, andate e distruggete ogni forma di vita presente in tutti i mondi che visiterete… niente deve rimanere in vita… niente!!”
Mentre la tempesta continuava ad avvolgere i cieli di tutti gli Universi, le Creature dell’Oscurità avevano ormai cominciato ad attaccare gli abitanti di tutti i mondi… e naturalmente i suoi abitanti non erano rimasti con le mani in mano… ma come se la saranno cavata contro quegli esseri a dir poco orripilanti?
Per scoprirlo è meglio andare a vedere in ogni Universo quello che sta succedendo…

Nell’Universo di Goku, proprio come aveva detto il Signore del Male, quei mostri avevano iniziato l’attacco… ma non erano ancora riusciti ad uccidere nessuno in quanto i Guerrieri Z, percependo le loro auree, avevano intrapreso una lotta contro di loro nella speranza di sconfiggerli… il problema era che quegli esseri erano tutto fuorché facili da battere.
“Dodonpa!” uno di loro era Tenshinhan, che aveva bloccato una parte di loro nel bosco dove aveva combattuto i Soldati dell’Esercito insieme a C-17… e aveva tentato subito di trafiggere al petto uno di loro utilizzando la sua tecnica… l’unico problema… fu che la creatura colpita si rimarginò la ferita senza alcun problema.
Naturalmente il terrestre ci rimase di stucco “Incredibile… sono in grado di guarirsi… ma non posso arrendermi: si capisce lontano un miglio che sono esseri malvagi… e io li sconfiggerò, dovesse costarmi la vita!” e in un attimo si rimise in posizione da combattimento, pronto a ricominciare lo scontro mentre gli esseri lo guardavano desiderosi di squartarlo vivo.
Anche alla Capsule Corporation i problemi non mancavano… le Creature dell’Oscurità avevano invaso la Città dell’Ovest e Trunks era partito in quarta per andare a sconfiggere gli esseri che avevano invaso la città… e Bulma naturalmente era in apprensione non solo per il figlio… ma per tutti gli Universi in generale… perché aveva capito cosa stava succedendo “Sono gli esseri della Leggenda, ne sono sicura… e come dice la Storia stessa, l’unica cosa che noi poveri mortali possiamo fare è… pregare!”
In un attimo la Brief si inginocchiò di fronte al divano del salotto e unì le mani, pronta a supplicare gli Dei del cielo che risparmiassero tutti gli abitanti dei mondi… e riportassero la pace!
La cosa però era tutto fuorché facile… e questo perché il figlio, trasformato in SSJ, stava davvero faticando a contrastare tanti mostri in un'unica volta, tanto che si vide costretto ad utilizzare la tecnica di suo padre “Final Flash!”
Con essa riuscì a colpire gran parte di loro… anche se fu costretto a distruggere parte della città “I cittadini capiranno… non ho avuto scelta!” già… peccato solo che i mostri che fuoriuscirono dall’attacco erano perfettamente integri nonostante si fosse visto che erano andati distrutti!
”Impossibile!” esclamò il bambino sorpreso dal fatto che fossero sopravvissuti ad un simile attacco. Le Creature dell’Oscurità tentarono subito di approfittarne per attaccarlo… ma all’ultimo…
“Sokidan!” una sfera si abbatté su tutti loro riuscendo a sbatterli via prima che si accanissero sul piccolo.
“Ma chi…”
”Non abbassare mai la guardia, Trunks!” era stato Yamcha, che atterrò immediatamente vicino a lui facendo tornare a sé la sfera che aveva da poco lanciato.
“Ehi, ma cosa ci fai qui?” domandò subito il piccolo.
L’uomo rispose “Ovvio, sono venuto a darti una mano… e ora vediamo di spedire all’altro mondo questi esseri!”
In un attimo i due si scambiarono uno sguardo d’intesa… e si scagliarono contro le Creature dell’Oscurità, che ringhiando avevano contrattaccato lanciandosi verso di loro.
Nessuno dei due sapeva però che, in un'altra zona della Città dell’Ovest, anche Majin Bu si stava dando da fare per contrastare quegli esseri orribili “Voi sembrate dei tipi forti… mi divertirò a combattere contro di voi… oppure potrei sempre mangiarvi!”
E, puntando il codino che aveva sulla testa verso di loro, sparò il Raggio Caramellante… solo che tutti gli esseri riuscirono ad evitare l’attacco e, lanciandosi contro il demone rosa, utilizzarono i loro artigli per squarciare il suo petto e apparentemente ucciderlo…
Peccato che non sapevano che Majin Bu poteva curarsi senza problemi da attacchi del genere “Con me non funziona…” e, in un attimo, si guarì le ferite, pronto a ricominciare.
Purtroppo però le Creature dell’Oscurità sembravano anche in grado di volare… visto che erano riuscite a raggiungere persino il Palazzo di Dio!
“E quelli cosa sono?” domandò immediatamente Popo spaventato alla loro vista.
Visto che non aveva mai visto esseri del genere, a Dende venne un terribile dubbio in mente “Aspetta un secondo… non saranno… i mostri di cui parla la Storia che ci ha raccontato Bulma?”
“Temo che sia così…” dovette confermare Piccolo stringendo i pugni… la situazione non era certo delle migliori “Ragazzi… voi entrate nel palazzo come avete fatto ieri… qui ci penso io!”
”D’accordo, buona fortuna Piccolo!” e, seguendo il consiglio del guerriero, Dende e Popo corsero via per entrare all’interno dell’edificio.
Vedendoli scappare, le Creature dell’Oscurità tentarono subito di corrergli dietro per attaccarli, ma… “Eye Beam!” il Namecciano sparò dei raggi dagli occhi contro il pavimento (già devastato dallo scontro con Crocodile) per bloccare la loro avanzata “Eh no… se volete proseguire… dovrete prima passare sul mio corpo!”
Senza farselo ripetere due volte, i mostri sguainarono gli artigli e le fauci e si scagliarono contro Piccolo con l’obbiettivo di divorarlo… ma il guerriero non fu da meno e, togliendosi i pesi, si preparò ad intercettarli: avrebbe venduto cara la pelle, quello era poco ma sicuro!
Qualche creatura aveva raggiunto anche la Kame House (anche se per fortuna erano solo una decina e non di più) ed erano di fronte a Crilin, che li stava affrontando da solo mentre, all’interno dell’edificio, si potevano sentire i pianti della piccola Marron, la quale era tornata a casa sana e salva.
“Questa volta non permetterò a nessuno di fare del male alla mia piccola in assenza di C-18… chiunque voi siate, preparatevi alla sconfitta… Double Tsuihikidan!” e, in un attimo, il terrestre sparò da entrambe le mani un onda simile alla Kamehamea… che però venne evitata in poco tempo dalle Creature dell’Oscurità.
“Nessun problema…” avendolo previsto, Crilin fece deviare la mossa verso il gruppo di 5 esseri che aveva schivato verso la sua sinistra il colpo… riuscendo a colpirli tutti e a creare una piccola esplosione dopo l’impatto con quei mostri.
“Cent…” non ebbe nemmeno il tempo di festeggiare: gli esseri del gruppo di destra gli erano già addosso e, con un artigliata, erano riusciti a ferirlo sul fianco destro, costringendolo a toccarsi la ferita per il dolore “Dannazione… mi sono distratto…” fece notando che usciva sangue dal graffio procuratosi…
Ma le creature non avevano di certo già finito e, sollevando i loro bracci con gli artigli affilati, si prepararono a finirlo *Oh no… e adesso?*
All’ultimo, per sua enorme fortuna, qualcuno riuscì a frapporsi tra il terrestre e i mostri e, creando una enorme barriera blu, lo protesse dall’attacco dei mostri, che rimbalzò sulla difesa dell’uomo misterioso…
Beh, mica tanto misterioso, visto che Crilin lo riconobbe subito “C-17?!” e rimase anche abbastanza sbalordito nel vederlo lì ad aiutarlo.
“Di che ti stupisci? Sono venuto a proteggere mia nipote, non posso?” fece sarcasticamente il Cyborg, che parlava tranquillamente in quanto la barriera li proteggeva dall’attacco delle creature, che comunque continuavano a colpire la difesa per distruggerla.
“Certo che puoi figurati… è solo che… credevo che tu mi odiassi per aver sposato tua sorella, tutto qui!” e in effetti non aveva tutti i torti: il terrestre temeva che il Cyborg non potesse proprio vederlo in quanto gli aveva portato via l’unica parente rimastagli, e per questo non volesse avere niente a che fare con lui…
Ma… “Tsk, lei è felice con te… e questo mi basta. Allora, sei pronto a far fuori questi esseri qualunque cosa siano?”
Inutile dire che le parole di C-17 lasciarono di stucco Crilin… non credeva che, nonostante fosse stato mutato in un Cyborg, avesse ancora così tanta umanità in lui da accettare il fatto che la sorella fosse sposata con un “essere inferiore” come li definiva lui…
Risollevatosi di morale dopo le ultime parole del ragazzo, il terrestre si rimise in piedi con un balzo nonostante la ferita sul fianco destro e, mentre le Creature dell’Oscurità stavano a poco a poco distruggendo la barriera e quelli colpiti in precedenza dal Double Tsuihikidan tornavano all’attacco senza un graffio, disse “Ok, facciamolo!”
“Bene… 5 io e 5 tu, ti va bene?” Crilin annuì senza niente da ridire sulla strategia di C-17.
Visto che quegli esseri potevano anche volare sfruttando il potere dell’oscurità, anche Neo Nameck era stato attacco e i Namecciani stavano cercando di opporre resistenza… anche se non avrebbero resistito a lungo “Non ce la faremo ancora per molto…” fece infatti l’alieno più anziano del pianeta.
Tornando sulla Terra, le creature avevano iniziato il loro attacco anche sui Monti Paoz, dove, di fronte alla casa di Goku, il piccolo Goten era trasformato in SSJ e stava cercando di contrastarli da solo “Certo però che hanno la pelle dura!” dovette ammettere il Sayan vedendo che era difficile eliminarli.
Dietro di lui c’erano Chichi e Videl (quest’ultima venuta a trovare i parenti di Gohan per comunicare la notizia che si erano fidanzati), e anche loro erano preoccupate per gli esseri che si trovavano di fronte a loro “Cosa diamine sono quei mostri?” domandò infatti la moglie di Goku.
La figlia di Mr. Satan però, più che spaventata, sembrava determinata a voler combattere anche lei “Non lo so cosa sono… ma non gli permetterò di distruggere la casa del mio Gohan!” e si preparò a scendere in campo anche lei, ma…
“Ferma!” Chichi la bloccò immediatamente prendendola per il braccio destro “Ora che sei mia nuora non ti permetterò di fare pazzie, lascia che se ne occupi Goten… lo so che sembra strano detto da me… ma se qualcuno può batterli qui è lui!” questo lo pensava perché aveva capito subito che quegli esseri erano potentissimi… e non voleva che Videl morisse prima del matrimonio con suo figlio.
La ragazza, soprattutto dopo essere stata rapita dall’Esercito, non sembrava molto d’accordo nel voler rimanere in disparte… ma allo stesso tempo capiva la preoccupazione della donna, così le disse “Ok, farò come vuole…”
”Brava, tu si che sarai una brava mogliettina per il mio Gohan!” naturalmente Videl diventò rossa come un peperone a quell’affermazione.
Intanto Goten, sempre trasformato in SSJ, era riuscito a schivare all’ultimo l’artigliata di una delle Creature dell’Oscurità che erano lì e, con un calcio, era riuscito ad allontanarla “E ora prendete questo!” subito dopo sparò una Kamehamea dritta contro di loro… solo che tutti i mostri lì presenti riuscirono a schivare all’ultimo l’attacco avversario.
Questo gettò nello sconforto il Sayan “Oltre ad essere forti sono anche veloci… non sarà una battaglia facile…”
In poche parole… nell’Universo di Goku i Guerrieri Z stavano davvero faticando molto per riuscire a contrastare i servi del Signore del Male!

Tuttavia anche l’Universo di Luffy era veramente messo male, in quanto quegli esseri orribili avevano invaso parecchie isole di quel mondo… certo, avevano trovato una grossa resistenza su alcune di loro… ma non si sa per quanto tempo avrebbero resistito.
Una di quelle isole era Alabasta, infatti a Nanohara i mostri stavano attaccando la popolazione, ed erano riusciti a ferire gran parte di loro “Oh no, cosa sono quei cosi?” “Non lo so, ma non sembrano avere pietà!” “Siamo spacciati!” quelli che erano stati colpiti dalle Creature dell’Oscurità sembravano aver perso la speranza e si erano rassegnati alla morte non potendo scappare.
Le creature, senza perdere l’occasione propizia, si scagliarono dritte contro di loro per divorarle… quando… “Peacock String Slasher!” una catena di anelli taglienti con in punta un gioiello affilato si abbatte su di loro, scagliandoli via e salvando così quella povera gente.
Colui che aveva utilizzato quella mossa si fece avanti “Non vi permetterò di fare del male alla mia gente, luridi mostri!” era Bibi, venuta fino a lì per salvare il suo popolo.
“Principessa, ma cosa ci fa qui? Dovrebbe essere ad Alubarna, qui è pericoloso!” le fece uno di quelli che era a terra ferito.
Ma lei, volgendo lo sguardo verso di lui sorridendo, rispose dicendo “Non preoccuparti… ho portato con me un aiuto!”
“Acqua Curativa!” qualcuno, utilizzando una strana magia, riuscì a guarire tutti i feriti in un battibaleno “E ora allontanatevi: qui è pericoloso!” era Auron, che ancora una volta stava difendendo il regno di Alabasta.
Gli abitanti di Nanohara fecero come aveva detto il misterioso individuo, che avevano riconosciuto come colui che li aveva aiutati durante l’invasione dell’Esercito, e scapparono tutti lasciando solamente lui e Bibi a combattere le Creature dell’Oscurità.
“Ti ringrazio ancora per l’aiuto che mi stai dando: se non venivi tu, avrei chiesto a Chaka e Pell di venire con me a combatterle!” fece la ragazza rivolta all’uomo.
Quest’ultimo, dopo aver colpito con una spadata uno dei mostri che gli era andato addosso, le rispose dicendo “Lo faccio solo perché questo regno è incappato nella mia storia… solo per questo!”
Anche ad Amazon Lily le creature erano arrivate… e le Kuja si erano subito mobilitate per affrontarle prima che distruggessero la loro isola.
“Non avete scampo. Possessione dei Capelli Serpenti: Salamandra!” con questa mossa, Marigold utilizzò un fiammifero per generare del fuoco col quale creò due enormi serpenti fatti di fiamme che si abbatterono sui mostri bruciandoli tutti.
“E io non sono da meno. Possessione dei Capelli Serpente: Serpenti dalle Otto Diramazioni!” anche Sandersonia, mutata in serpente come la sorella, trasformò i suoi capelli in tanti rettili che dettero dei morsi tanto potenti agli esseri da bucare la loro pelle ferendoli gravemente “Ci siamo riuscite!”
”Tsk e io che a prima vista pensavo fossero forti!” fece Marigold spavalda per aver ucciso quei cosi molto facilmente…
Peccato che nessuna delle due si accorse che in un attimo le Creature dell’Oscurità erano riuscite a rimarginarsi le ferite e a ripartire all’attacco più inferocite di prima.
“Cosa… ma come ci sono riusciti?” domandò Sandersonia stupita dalla cosa.
Hancock, che era proprio dietro alle sorelle insieme alla vecchia Nyon, si rivolse all’anziana dicendole “Non dovresti stare qui… sei una decrepita e potresti morire in una situazione come questa!”
”Guarda che so badare a me stessa!” si lamentò subito la donna gridando addosso alla Shicibukai… anche se si calmò quasi subito, in quanto la sua attenzione era concentrata sulle creature che stavano combattendo le Kuja e le sorelle dell’Imperatrice… e in un attimo una domanda gli venne in mente “E se quelle… fossero le Creature dell’Oscurità?”
”Intendi quelle citate dalla Leggenda di cui mi hai parlato?” domandò subito Hancock.
“… Purtroppo temo di sì… e se quello che dice la Storia è vero… allora hanno un potere devastante che nemmeno tu puoi superare!”
”Tsk ne dubito fortemente. E ora te ne darò una dimostrazione!” e, generando un cuore dalla sua bocca, Hancock lo prese a modi arco e… “Slave Arrow!” sparò una moltitudine di frecce che colpirono alcuni di quegli esseri trasformando le parti del corpo prese in pietra: anche la Shicibukai era finalmente scesa in campo per combattere.
Nyon decise di non fermarla, ma mentalmente le augurò buona fortuna *Stai attenta… purtroppo non so quali sono i loro reali poteri… ma temo che se non fate attenzione verrete uccise tutte senza pietà!*
Pure i Rivoluzionari a Baltigo avevano i loro problemi con le Creature dell’Oscurità, visto che erano riuscite ad arrivare fino a lì “Oddio, e quelli che cosa sono?” fece infatti uno di loro.
Dragon, che era sceso in campo insieme ad Ivankov e a Inazuma, sembrò riconoscerle quasi subito “Non vorrei sbagliarmi… ma temo che quelli sono i mostri citati dalla Leggenda!”
“Già, temo anch’io che siano loro… ma scusa un secondo, l’Incarnazione del Male non è morta?” fece però notare il regino al suo superiore.
Anche l’ex spia nell’Esercito fece notare questo particolare al padre di Luffy “E’ vero, secondo i nostri calcoli l’uomo citato dalla Leggenda era il Signore Oscuro, e ora che è morto anche loro non dovrebbero più esistere!”
Mentre gli altri Rivoluzionari combattevano per difendere il loro Quartier Generale da quegli esseri, il loro Capo chiuse gli occhi e abbassò la testa: anche lui era convinto come gli altri che fosse Xehanort l’Incarnazione del Male… ma a quanto pare non era così “Sembra che ci siamo sbagliati… ma ora è meglio non pensarci: abbiamo un isola da difendere!”
”Giusto, hai ragione Dragon. Emporio Ormoni della Crescita Facciale!” in un attimo Ivankov tirò fuori le sue unghie e se le impiantò in faccia, facendola crescere a dismisura, e poi… “E ora prendete questo zuccherini. Hell Winks!” e, semplicemente facendo l’occhiolino, generò un potente proiettile di vento che investì molte Creature dell’Oscurità.
“Adesso vi facciamo vedere che cosa succede a mettersi contro i Rivoluzionari!” anche Inazuma non voleva essere da meno e mutò le sue mani in un paio di forbici, per poi cominciare a tagliare il terreno sottostante scagliandolo contro i mostri “Keep Out!” con quella tecnica riuscì a ferire tutte quelle che gli stavano venendo addosso.
Una delle creature però era riuscita a superare tutti gli uomini e si stava dirigendo velocemente verso Dragon con gli artigli spiegati nel tentativo di ferirlo a morte, ma… il padre di Luffy, senza neanche muoversi, generò una violenta folata di vento che ferì gravemente l’essere e lo spazzò letteralmente contro tutti i suoi compagni.
Il Capo dei Rivoluzionari sembrava avere la situazione sotto controllo senza neanche doversi muovere… ma lui sapeva che c’era qualcosa che non andava in quei mostri *Nonostante li feriamo in tutti i modi… non solo si rialzano sempre… ma anche perfettamente integri… qual è il loro vero potere?*
Anche la polizia dell’oceano aveva i suoi grattacapi, infatti alla Base del G-1 (che 2 anni prima era il Quartier Generale della Marina) i Marine erano impegnati a contrastare quei mostri utilizzando le loro armi ed eventualmente i loro Frutti del Diavolo.
Sengoku era tra di loro e, trasformato in Buddah gigante, aveva appena colpito con le sue onde d’urto un gruppo di Creature dell’Oscurità che lo stavano per attaccare “Luridi mostri, non vi permetterò mai di infangare questo luogo… e la tomba del mio amico!” infatti l’uomo si trovava di fronte al luogo dove era seppellito Garp… e stava facendo tutto soprattutto per proteggere il luogo a cui il nonno di Luffy aveva dedicato tutta la sua vita, e anche per rispetto nei confronti degli ex 3 Ammiragli, in quanto era stato lui a chiedere prima ad Aokiji e poi anche a Kizaru ed Akainu di accettare l’offerta del Signore Oscuro (che li voleva a tal punto da minacciare Borsalino di uccidere Sentomaru se non si univa all’organizzazione) per tenere sotto controllo l’Esercito… e non si era mai perdonato il fatto che fossero morti per causa sua!
E a proposito del pirata dal cappello di paglia… persino all’Arcipelago Sabaody quei mostri avevano attaccato e la Ciurma di Cappello di Paglia, aiutata da Mihawk, Shanks, Duval e Shakky, si erano mobilitati per difendere l’isola da quegli esseri.
In quell’istante tutti e 9 si trovavano al Grove 3 ed erano di fronte a quegli esseri mostruosi, pronti a combatterli “Oddio, che diamine sono?” fece Usopp tremando come suo solito.
Mihawk, nonostante non avesse cambiato espressione, sembrava spaventato nel riconoscerli “Non saranno…”
”Già, temo anch’io che siano loro…” anche Shanks sembrava aver capito cos’erano.
Ma a rivelarlo fu Robin “… Le Creature dell’Oscurità!”
“Cosa?! Le Creature dell’Oscurità?!” Chopper strabuzzò gli occhi sentendo che erano esseri oscuri.
“Yohohohohohohoh e adesso cosa facciamo?” domandò allora Brook con la sua tipica risata.
A parlare, con stupore di tutti, fu Duval “ Ma è ovvio: li combattiamo e li sconfiggiamo!” e, puntando la sua pistola contro le creature, sparò delle fiocine con la punta intrisa di veleno di scorpione… peccato solo che tutti gli esseri riuscirono a schivare i colpi del cacciatore di taglie.
“Bel lavoro -_-‘!” replicò Shakky vedendo che aveva fatto cilecca dopo essersi gasato così tanto.
“Però su una cosa ha ragione, dobbiamo sconfiggerli tutti!” fece però Franky concordando con Duval e mettendosi nella sua tipica posizione.
“E allora diamoci sotto Yohohohohohohoh!” il primo a partire fu lo scheletro, che in un attimo attraversò letteralmente alcune delle Creature dell’Oscurità tirando fuori la spada e poi, mentre la rimetteva nel fodero… “Canzone sfuggente: Taglio gelido!” provocando una grossa ferita all’avversario e gelando il loro sangue grazie al potere del suo frutto.
“E va bene, allora fatevi sotto!” prendendo la Rumble Ball, Chopper assunse la trasformazione Monster Point e… “Kizahdume Palme!” dando una potente manata agli esseri, riuscì a stendere quelli che gli stavano venendo addosso.
Franky, aprendo la bocca, gridò “Franky Radical Beam!” e sparò un raggio laser contro alcune delle creature, riuscendo a bucare molte di loro.
Anche Usopp mise da parte la sua paura e scagliò un Pop Green che crebbe assumendo la forma di un lupo “Stella Verde, Impact Wolf!” quando una delle Creature dell’Oscurità toccò il naso dell’animale, esso rilasciò una potente onda d’urto che spazzò via sia lui che quelli che gli stavano vicino.
Uno di loro però riuscì comunque a colpire Robin con un graffio… solo che lei si rivelò essere soltanto una copia “Mi spiace, ma hai fallito!” lei spuntò dalla parte superiore del corpo dell’essere, mentre un'altra copia era venuta fuori da quella inferiore “Cuerpo Fleur: Double Clutch!” subito dopo entrambe le piratesse fecero una presa potentissima spezzando la schiena e tutto il resto del corpo al mostro “Sistemato!” fece infine quella vera mentre le copie germogliate sul corpo avversario sparivano.
Sembravano essere riusciti a sistemarli per bene… ma non sapevano che la battaglia era appena iniziata… infatti le Creature dell’Oscurità, sotto gli occhi stupiti della Ciurma di Cappello di Paglia, riuscirono a guarirsi tutti i tipi di ferite! Persino quello con la schiena spezzata se la sistemò in poco tempo!
“COSA?!” gridarono Usopp e Chopper in preda al panico.
“Yohohohohohohoh questa si che è una sorpresa!” fece invece Brook che, nonostante non lo sembrasse, era spaventato a morte.
“Ma com’è possibile? Li avevamo uccisi… l’ho visto!” esclamò Franky ancora incredulo per la guarigione incredibile di quegli esseri.
“Credo che la spiegazione sia una sola… sono degli esseri invincibili!” suppose a quel punto Shanks mentre affettava una Creatura dell’Oscurità… inutilmente, visto che immediatamente riuscì a riallacciarsi la parte inferiore.
Mihawk, mentre aveva tirato un potente fendente che aveva diviso in due parecchi di quegli esseri, provò a spiegare il motivo di tale fenomeno “Credo di sapere cosa succede: la loro energia oscura deriva dal Signore del Male… di conseguenza, finché lui e l’Incarnazione del Male saranno in vita, loro continueranno a vivere, qualunque cosa succeda!”
“Ciò significa… che l’unica cosa che possiamo fare è tentare di difenderci il più possibile da loro… in attesa che Luffy, Nami, Zoro, Sanji e gli altri sistemino il Signore del Male e la sua Incarnazione una volta per tutte!” quella era la teoria di Robin… che alla fine venne accolta da tutti.
Nonostante l’apparente invincibilità delle Creature dell’Oscurità, la Ciurma di Cappello di Paglia non voleva arrendersi… perché aveva fiducia nei loro compagni… e sapeva che sarebbero riusciti a battere il creatore dell’oscurità e la sua forma umana!

Proprio come tutti gli altri, anche l’Universo di Naruto era sotto attacco e parecchi villaggi stavano subendo l’invasione di quegli esseri oscuri… ma anche qui i mostri avevano trovato una dura resistenza, in quanto i Ninja che abitavano quel mondo non avevano alcuna intenzione di lasciarsi distruggere!
A Konoha la situazione era abbastanza stabile, in quanto i suoi abitanti riuscivano a tenere testa alle creature… l’unico problema era che, a causa del loro potere di rigenerazione, rappresentavano degli avversari davvero ostici per loro.
“Corrente Distruttiva!” tra di loro c’era anche Yamato, il quale, utilizzando una tecnica dell’Arte del Legno, aveva trasformato il terreno sottostante in fango, facendo così affondare le Creature dell’Oscurità che gli stavano venendo addosso “Scommetto che siete voi i mostri descritti dalla Leggenda… beh è stato un vero piacere per me uccidervi!”
Peccato solo che, concentrando la loro oscurità sui palmi delle loro mani, gli esseri riuscirono a scalare persino il terreno fangoso e a correre velocemente verso il Ninja “Cosa?!” Tenzo riuscì all’ultimo a schivare il colpo che uno di loro aveva tentato di tirargli e, saltando all’indietro, si preparò a continuare la battaglia “Non so come siete riusciti a liberarvi… ma ciò non significa che mi avete già sconfitto!”
Persino Fukusaku era entrato in azione… senza che le creature se ne fossero accorte, visto che il rospo era rimasto in disparte per poter caricare l’Illusione Demoniaca: Ipnocanto che era riuscito ad imparare ad eseguire da solo… e grazie ad esso riuscì a rinchiudere 3 Creature dell’Oscurità all’interno di un cubo d’acqua “Così non farete del male a nessuno!”… peccato solo che quei mostri riuscirono a liberarsi in poco tempo e, notando la presenza dell’anziano, si lanciarono contro di lui a fauci spiegate “Oh cavolo, le illusioni non funzionano contro di loro!”
In un'altra zona del villaggio, anche Kiba e Shino erano di fronte ad alcuni di quegli esseri “Cosa diamine sono quei cosi?” domandò subito l’Inuzuka sconcertato alla loro visione.
”Non lo so, non li ho mai visti prima… ma non promettono niente di buono!” rispose semplicemente l’Aburame.
“Beh… se è una battaglia che vogliono, l’avranno! Forza Akamaru!” richiamando a sé il suo cane, Kiba si mutò insieme a lui in un enorme cane a due teste e poi… “Zanne del Lupo!” la mutazione cominciò a roteare diventando un vero e proprio tornado che, scontrandosi con alcune delle creature, riuscì a tagliarle completamente in due “Sistemate!” fece il Ninja sorridendo e sciogliendo la trasformazione con Akamaru.
Il resto delle Creature dell’Oscurità lì presenti vennero circondate da alcuni insetti e… “Potete essere forti quanto volete… ma non riuscirete mai a liberarvi da questa presa: Entomosfera!” in un attimo i pupilli di Shino avvolsero letteralmente gli esseri senza dar loro possibilità di movimento “E ora non mi resta che…”
Tuttavia a quei mostri bastò una semplice zampata oscura per distruggere gli insetti che li avvolgevano “Sono riusciti a liberarsi?!” nonostante non lo desse a vedere, l’Aburame era sorpreso.
“Anche qui sta avvenendo una cosa piuttosto strana…” e l’Inuzuka aveva ragione, visto che le creature tagliate in due si ricostruirono il corpo senza alcun problema “Ma come diamine ci riescono?”
“Non lo so… ma non mi piace questo loro particolare!” dovette infine ammettere Shino.
“Forza ragazzi miei, mostriamo loro l’immensa forza della giovinezza!” Gai, ritornato al villaggio di corsa dopo aver sentito l’annuncio della sconfitta dell’Esercito, era insieme al suo Team e stava affrontando un gruppo di quei mostri.
“Subito Maestro *_*!” inutile dire che Rock Lee gli dava anche fin troppo corda, mentre Neji e Tenten lo guardavano abbastanza stranito.
“Non cambierà mai -_-‘!” fece infatti la ragazza.
“Concordo!” si limitò a dire lo Hyuga.
Però c’era ben poco tempo per parlare… in quanto le Creature dell’Oscurità si erano già lanciate contro di loro “Fatevi sotto!” in un attimo, Gai sbloccò 7 delle 8 Porte del Chakra… anche se cominciò già a sentire dei dolori a causa di questo *Usarlo contro quella lucertola mi aveva stancato… e se lo uso di nuovo il rischio è grosso… ma non ho scelta!* schivando un attacco che gli era stato lanciato contro, il Ninja si portò indietro con un balzo e… “Tigre del Mezzogiorno!” tirò un potentissimo pugno che esplose al contatto con uno di quei mostri.
“Seguirò il suo esempio, Maestro!” anche Rock Lee volle aprire 6 delle 8 Porte del Chakra e, portandosi velocemente al centro di quello che era un gruppo di quegli esseri, disse “Grande Vento della Foglia!” tirando forti calci rotanti contro di loro.
“Beh Tenten, i due matti sono entrati in azione… vediamo di non essere da meno!” mentre Neji diceva questo, una delle creature gli stava venendo addosso con gli artigli pronto a ferirlo… ma lo Hyuga non si fece trovare impreparato “Palmo d’Aria!” e, concentrando una massiccia quantità di chakra sul palmo della mano, la rilasciò in un istante in un gettito d’aria tagliente che spazzò via il mostro ferendolo gravemente.
“Hai ragione… Rotolo delle Armi Esplosive!” anche la ragazza entrò in azione liberando un rotolo che scagliò contro gli esseri degli oggetti che, al semplice contatto, esplosero danneggiandoli parecchio.
Alcune delle Creature dell’Oscurità invece erano in un'altra zona del villaggio e stavano per abbattersi su poveri civili che non sapevano come reagire “Oh no, cosa sono quei mostri?” “Non lo so!” “Cosa possiamo fare?”
”Ehi, non è gentile prendersela con chi non può difendersi, non vi pare?” all’improvviso delle ombre cominciarono ad attorcigliarsi al collo di alcuni di loro e… “Tecnica dello Strangolamento della Gola!” cominciarono a stringere per soffocare quegli esseri.
“Bravo Shikamaru, ora tocca a me!” ad attaccare prima era stato il Nara, mentre adesso era Choji quello entrato in azione a cui, dopo aver mangiato le 3 pillole del Clan Akimichi, gli erano cresciute un paio di ali da farfalla sulla schiena “Bombardamento della Farfalla!” subito dopo, concentrando tutta la sua forza sul pugno sinistro, tirò un potente cazzotto ad ognuno degli esseri non avvolti dalle ombre mandandoli al tappeto.
“Ora non dovrebbero più creare problemi!” esclamò il ragazzo dai capelli neri rivolto al suo migliore amico.
“Già… ma Shikamaru, tu sai cosa sono questi?” domandò a quel punto Choji.
Il Nara rispose sinceramente dicendo “… Non lo so… però ormai non ha più imp…”
”AAAAAAAAAAAHHHHHHHH!” una donna dei civili aveva gridato da isterica nel vedere che gli esseri strangolati si erano liberati dalla presa e quelli stesi dall’Akimichi si erano rialzati subito.
“Ma di che diamine sono fatti quei cosi?” fece a quel punto il ragazzo robusto di costituzione letteralmente sbalordito dalla resistenza mostrata da quelle creature.
Shikamaru invece strinse i pugni: erano più forti di quello che pensava *Oh no… sto cominciando a pensare che quei cosi hanno un energia infinita che permette loro di non morire e di liberarsi da qualsiasi presa… questa non ci voleva…*
Anche Sai e Ino, non molto distanti da loro, stavano combattendo contro un gruppo di quegli esseri “Ultra Illustrazione Animale!” ad attaccare in quel momento fu il ragazzo, creando dei lupi di inchiostro che si abbatterono contro i mostri.
“Bravissimo, ora però ho bisogno che tieni fermo uno di loro!” intervenne però la Yamanaka con un idea.
“E perché dovrei?” domandò subito di rimando l’ANBU.
“Tenterò di insinuarmi nel corpo di uno di loro… forse così potrò usarlo contro i suoi compagni!”
“Bah come vuoi. Ultra Illustrazione Animale!” senza ridire niente di particolare, Sai creò tantissimi serpenti che, avvinghiandosi intorno al corpo delle Creature dell’Oscurità, le immobilizzarono totalmente.
“Grazie, e ora…” immediatamente Ino si mise in posizione e, dopo qualche momento di concentrazione… “Tecnica del Capovolgimento Spirituale!” riuscì ad insediarsi nel corpo del mostro più vicino… solo che… venne sbalzata via immediatamente e ritornò in un attimo nel suo corpo!
“Cos’è successo?” domandò subito il ragazzo, vedendo che la tecnica aveva fallito.
La Yamanaka sembrava quasi terrorizzata… aveva visto quello che avevano in mente quei cosi… e non era stato per niente piacevole “H-Ho visto… d-delle immagini terribili… q-quei mostri… hanno in m-mente solo morte, d-distruzione ed oscurità!”
“Grazie tante, questo lo sapevo già!” ribatté però Sai.
Ad un certo punto però il mostro di cui aveva tentato di prendere il controllo riuscì a liberarsi dalla presa e, a fauci e artigli sguainati, si scagliò contro la ragazza ancora a terra con l’intento di divorarla.
Lei naturalmente non si mosse perché era letteralmente paralizzata dalla paura… e pensava già di essere spacciata *Sono morta…*… quando… l’ANBU con gesto eroico si mise in mezzo ai due a fare da scudo alla giovane “Sai, cosa stai facendo?” domandò subito lei.
Da lui non arrivò nessuna risposta… e si ritrovò letteralmente tagliato in due da un artigliata dell’essere “SAAAAAAAAAAAAIIIIIIIIIIII!!!!!!!” gridò subito Ino con delle lacrime che scendevano dal volto per la fine che aveva fatto il giovane.
Però… esso si sciolse rivelandosi soltanto un Clone d’Inchiostro! “Ed ora… Ultra Illustrazione Animale!” evocando stavolta un falco, il ragazzo spazzò via l’essere quanto bastava per fargli raggiungere i suoi compagni ancora bloccati “Sei stato fregato, amico!”
Ino, vedendo che il pericolo era scampato e Sai era salvo, tirò un sospiro di sollievo *L’ho vista davvero brutta…* subito dopo, rimettendosi in piedi con un balzo, si avvicinò a lui e disse “Ehi Sai… grazie per essere intervenuto!”
”Avevo creato una copia, quindi potevo usarla per aiutarti!” si limitò a dire lui.
Ma lei se ne sbatté altamente della sua risposta… e decise di cogliere la palla al balzo “… Senti Sai… già che siamo in argomento… volevo dirti anche un'altra cosa…” da quando aveva ballato con lui durante i festeggiamenti per la sconfitta dell’Esercito, aveva cominciato a provare qualcosa per il ragazzo… e voleva dirglielo in quel momento approfittando della cosa… ma…
“Possiamo parlarne dopo? Adesso siamo abbastanza impegnati!” non è che Sai non volesse parlare… ma quegli esseri si stavano per liberare dai suoi serpenti… e per cui dovevano tenersi pronti a ricominciare lo scontro.
Ino, capendo la gravità della situazione, annuì decisa e, mettendosi in posizione da combattimento, disse “Ok, facciamolo!” il tutto mentre i mostri si erano liberati dalla presa ed erano pronti a lanciarsi contro di loro…
“Tecnica del Forte Braccio Acquatico!” anche il Team Taka era entrato in azione in difesa del villaggio… anche se in verità lo facevano solamente per mettere alla prova quei mostri… e Suigetsu aveva appena utilizzato una tecnica con la quale aveva aumentato la massa muscolare del suo corpo grazie alla Tecnica dell’Idratazione usata in precedenza “Ecco, ora sono pronto a com…”
“Dietro di te!” Karin, grazie all’Occhio della Mente del Kagura, aveva percepito la presenza di uno di quegli esseri sotto il terreno dietro l’Hozuki, ed aveva avvertito subito il Ninja.
E in effetti il mostro saltò fuori nel tentativo di mordere al petto il ragazzo, ma… “Scordatelo amico!” con un potente fendente riuscì a tagliarlo in due prima che lo colpisse “Grazie, strega!”
”Va a quel paese, idiota!” si vedeva quanto andavano d’accordo anche nei momenti di crisi.
Juugo invece, trasformato al secondo stadio del Segno Maledetto, si stava confrontando con alcune delle Creature dell’Oscurità… e stava anche cercando di mantenere il controllo di sé stesso! *Non posso permettere al mio istinto di prendere il sopravvento… altrimenti… diventerò come questi cosi che ho davanti!* la vista di quei mostri gli aveva fatto capire che razza di essere era quando assumeva il secondo stadio… e per questo aveva deciso di cercare di prendere il controllo di sé stesso e non impazzire più!
“Non vi permetterò di trasformarmi in ciò che non voglio essere. Raggio Speciale!” dai pori sul proprio corpo, il ragazzo sparò un colpo immensamente distruttivo che colpì praticamente tutte le creature di fronte a loro.
“Avanti, so che non vi ho ancora sconfitto. Fatevi sotto!” quasi a rispondere al suo richiamo, i mostri si rimisero in piedi subito e si lanciarono contro di lui con l’intento di ucciderlo…
Un altro dei villaggi attacchi in quell’Universo era Suna… e anche lì, proprio come a Konoha, i mostri avevano trovato una grossa resistenza da parte dei Ninja del Villaggio della Sabbia.
“Tecnica del Drago di Vento!” infatti Temari, che era schierata in prima linea per affrontare quei mostri, era saltata in aria e, scuotendo il suo ventaglio, aveva creato un potente uragano che spazzò via gran parte delle Creature dell’Oscurità “Cosa diamine sono quegli esseri?” domandò infine a suo fratello ritornando a terra.
Gaara, che era al suo fianco, dovette ammettere che non li aveva mai visti prima d’ora “Non so cosa sono… ma non permetterò loro di distruggere Suna… Kankuro si è sacrificato affinché io proteggessi il villaggio… ed è quello che ho intenzione di fare!”
Mentre alcune creature erano saltate in aria e avevano intenzione di piombare addosso al Kazekage e divorarlo, quest’ultimo utilizzò la sua sabbia per far assumere al suo braccio la forma della zampa del Tasso che un tempo abitava il suo corpo e… “Prigione del Deserto!” li prese tutti con esso e cominciò a stringere la presa per cercare di ucciderli… non avrebbe permesso a quei mostri di distruggere gli ideali in cui credeva suo fratello… anche se gli fosse costata la vita!

E l’Universo di Sora era anche messo peggio: da poco avevano appena riottenuto la libertà la maggior parte di loro dopo la caduta dell’Esercito… e già si erano trovati davanti una nuova minaccia!
Infatti le 6 Principesse del Cuore, non sapendo combattere, si limitavano solamente a fuggire e a nascondersi in luoghi dove quei mostri non dovrebbero raggiungerle… e bisogna precisare che tutte e 6 si trovavano nel loro mondo, e di conseguenza erano separate.
Alice si era rifugiata dentro un enorme forziere nella sua villa, mentre quegli esseri girovagano per l’edificio alla sua ricerca *Che paura… spero che la mamma e gli altri siano in salvo…*
Invece Belle era stata chiusa in camera sua dalla Bestia con le saracinesche giù e la porta chiusa a chiave mentre il principe le combatteva… ma sapeva che era tutto inutile purtroppo *Se la Bestia viene sconfitta… quegli esseri riusciranno sicuramente a sfondare la porta… e allora sarà la mia fine!*
Cenerentola, così come gran parte degli abitanti del regno, si era rifugiata al Castello mentre le guardie tentavano di contrastare le Creature dell’Oscurità… ma lei sapeva che non ce l’avrebbero mai fatta… perché le aveva riconosciute “Sono i mostri della Leggenda… non c’è alcuna speranza!”
Biancaneve aveva seguito il suo esempio e si era rifugiata al Castello… anche se continuava comunque ad avere paura “Che cosa ci succederà ora?”
Invece Jasmine era andata nei sotterranei del suo palazzo mentre Aladdin e le guardie combattevano contro i mostri “Speriamo che riescano a cavarsela… perché quei cosi hanno un aria tutto fuorché amichevole!”
Aurora invece era stata portata sulla torre più alta e chiusa a chiave lì, in quanto erano convinti che le Creature dell’Oscurità non l’avrebbero mai raggiunta lì “Non abbiamo neanche avuto il tempo di festeggiare la caduta dell’Esercito che sono arrivate quelle creature… la pace non è proprio possibile?” si lamentò la principessa mentre era chiusa lì.
Purtroppo anche il Castello Disney era sotto attacco e, mentre le guardie, Pippo e Paperino cercavano di contrastare i mostri, i civili, Paperina e Minni si erano rifugiati nel sotterraneo dell’enorme edificio: quel mondo era ancora ridotto male a causa dello scontro con Broly, ma i lavori erano già iniziati… anche se quasi sicuramente sarebbero dovuti ricominciare a causa della distruzione che avrebbero perpetrato le creature.
“Maestà, è terribile: il nostro mondo verrà totalmente annientato questa volta!” la papera era sicuramente molto preoccupata, e aveva paura che sarebbe finita male per tutti e che il suo fidanzato e gli altri non sarebbero riusciti a contrastare gli esseri.
Ma la sovrana, al contrario, era fiduciosa… ma non solo in loro, anche nella Resistenza e negli amici del Re “Non preoccuparti Paperina… sono sicura che andrà tutto bene… Pippo, Paperino e gli altri li terranno a bada il tempo necessario affinché la Resistenza sconfigga il vero nemico… e a quel punto la pace tornerà veramente!”
E infatti, come aveva detto Minni, al centro della piazza in cui Luffy e Riku avevano combattuto il Sayan Leggendario c’erano il cane antropomorfo, il papero e le guardie reali che cercavano di contrastare le Creature dell’Oscurità.
“Thundaga!” Paperino, usando il suo scettro, aveva sparato dei fulmini contro gli esseri riuscendo a dar loro una scossa abbastanza forte da fermarli.
“Pippo Tornado!” anche il capitano delle guardie stava facendo il suo lavoro e, roteando con lo scudo, aveva spazzato via gran parte dei mostri.
“Che diamine sono questi mostri?” domandò subito dopo il papero mentre il cane antropomorfo lo affiancava.
Quest’ultimo, portando avanti il suo scudo, rispose dicendo semplicemente “Yuk non lo so proprio… ma dobbiamo fare qualcosa prima che distruggano il Castello!”
“Giusto, sistemiamoli e difendiamo il nostro mondo!” anche Paperino concordava con le parole di Pippo: nonostante non conoscessero l’origine di quei mostri, avrebbero fatto di tutto per difendere la terra per cui il Re aveva sacrificato la sua vita… anche se ciò poteva voler dire morire con onore!

Ma se i 4 Universi principali erano sotto attacco… naturalmente anche il 5° non se la passava tanto bene, considerando anche che molti dei più forti si trovavano proprio lì!
Infatti le Creature dell’Oscurità stavano attaccando proprio il Quartier Generale della Resistenza e tutti si erano mobilitati per difenderlo… beh tutti a parte Cid e Re Kaioh, che erano saliti sul tetto della Base per evitare di essere coinvolti nella lotta.
“Io non scendo a combattere quei mostri: sono un ingegnere, non un lottatore!” fece l’Highwind aggrappandosi letteralmente al camino dell’edificio.
Il tutto mentre la Divinità era proprio al centro del tetto e, con le sue antenne, stava cercando di percepire le parole dei Nuovi Cavalieri della Speranza… anche se erano ormai parecchi minuti che non li sentiva più *Che strano… perché si sono ammutoliti all’improvviso?… Non è che… sono stati sconfitti?!* Re Kaioh volle escludere immediatamente quella teoria più per paura… ma sapeva che purtroppo era altamente possibile visto che stavano combattendo contro il Signore del Male in persona…
Gli altri invece si stavano dando da fare per sistemare quei mostri una volta per tutte… in quanto tutti avevano capito cos’erano “Le Creature dell’Oscurità eh… voglio proprio vedere se siete forti come dicono!” fece Yuffie mentre uno di loro si era lanciato contro di lei per graffiarla.
All’ultimo però la Kisaragi usò un trucco Ninja per sparire in una nuvoletta di fumo e ricomparire alle sue spalle “Mi hai mancato carino!” per poi lanciargli addosso il suo Shuriken potenziato dall’aura blu che tranciò di netto il braccio dell’essere.
Purtroppo però, come successo negli altri casi, la creatura riuscì a rimarginarsi l’arto tagliato in poco tempo “Sono capaci di guarirsi… questa non ci voleva…” esclamò Yuffie capendo che quel fattore giocava soltanto a loro sfavore.
Anche Chiara si era messa intorno alla vita la cintura con attaccato il fodero della spada… in quanto anche lei voleva combattere “Non permetterò a Luke di commettere una pazzia… farò di tutto per proteggere gli Universi… e lo farò combattendo da sola contro di loro!” tirando fuori la sua spada, la Yutani riuscì molto velocemente a ferire gran parte degli esseri che gli stavano venendo addosso… certo, sapeva che non sarebbe bastato a fermarle, ma era sempre meglio di niente “Il mio fidanzato mi ha insegnato bene l’arte della spada… non avete scampo!”
Inoltre, come aveva preannunciato Orochimaru, i cadaveri da lui riportati in vita si erano animati all’arrivo delle Creature dell’Oscurità… e ora anche loro combattevano per distruggere quei mostri “Colpo Audace!” tra di loro c’era anche lo Strife, che con un attacco in picchiata era riuscito a tagliare in due uno di quegli esseri.
“Bravissimo Cloud!” fece Tifa con un sorriso, felice di poter combattere un ultima volta al fianco del suo migliore amico…
Ma forse era meglio che non si distraeva, visto che uno di quei mostri stava cercando di approfittarne per morderla al collo con i suoi denti aguzzi “Eh no, non mi fregate belli! Final Heaven!” e infatti, utilizzando la sua forza sovrumana e la sua conoscenza delle arti marziali, tirò un pugno allo stomaco dell’essere che generò una violenta esplosione scaraventandolo lontano da lei “Mai mettersi contro la grande Tifa!” fece spavalda la Lockhart mettendosi in posizione di lotta.
“Arte del Fulmine – Sovraccarico del Sistema Nervoso!” anche Tsunade fece la sua parte e, creando un campo elettromagnetico intorno a sé, riuscì a mandare in tilt il sistema nervoso del corpo delle Creature dell’Oscurità che vi entravano al suo interno… infatti, grazie a quella tecnica, gli esseri usavano parti del corpo diverse da quelle che effettivamente voleva usare, finendo così per confondersi “Sono una Maestra delle arti mediche, non riuscirete a cogliermi di sorpresa!”
”Maestra, è sempre la migliore *_*!” Sakura la guardò con occhi di ammirazione, in quanto era un piacere poter vedere tornare a combattere una dei Sannin… solo che doveva fare attenzione anche lei prima di finire male “Adesso mi state veramente stufando!!” stanca di quei “cosi” come li definiva lei, l’Haruno tirò un potente pugno caricato di chakra ad uno di loro lanciandolo letteralmente via e poi, mostrando il pugno agli altri che aveva di fronte, disse “Chi vuole essere il prossimo?”
Sanji invece, per affrontare al meglio le Creature dell’Oscurità, aveva in mente un piano *Ripensa a quei due anni… ripensa a quei due anni…* volendo ricordare il periodo passato nell’isola degli Okama di Emporio Ivankov, il cuoco cominciò ad imbufalirsi e si ritrovò letteralmente circondato dalle fiamme “IO CANCELLERO’ PER SEMPRE QUEI RICORDI! HELL MEMORIES!!” così, tirando dei violenti calci agli esseri che avevano intenzione di attaccarlo, fece prendere loro fuoco mandandoli temporaneamente al tappeto “Mai sfidare un gentiluomo che è stato due anni su un isola come quella!” fece infine il biondo accendendosi una sigaretta.
“Palmo d’Aria!” Hinata invece, utilizzando la stessa tecnica del cugino, concentro il chakra sul palmo della mano destra e la rilasciò come un vento tagliente riuscendo a ferire molti degli esseri che erano di fronte a lei “Naruto sta combattendo per salvare gli Universi… e io non sarò da meno!” la Hyuga era stata avvertita di tutto da Sakura… e, anche se era morta, voleva comunque essere d’aiuto al ragazzo che amava… anche se quest’ultimo aveva scelto di stare con l’Haruno!
Rayleigh, utilizzando la sua spada e l’Haki Busou-Shoku, riuscì a tagliare in due tutti i mostri che gli stavano venendo addosso con artigli e fauci spalancate… per lui non erano un problema gli attacchi a lunga distanza “Scommetto che siete le creature descritte nella Leggenda… e anche che volete eliminarvi… beh provateci, vi accorgerete presto che non posso essere eliminato… proprio come voi!” quella dell’ex vice di Roger era una provocazione… e i mostri ci cascarono del tutto, visto che si lanciarono di nuovo contro di lui dopo essersi riattaccati le parti staccate.
Garp faceva esattamente come l’anziano… solo che, invece di combattere con una arma contundente, sfruttava i suoi pugni intrisi di Ambizione per spazzare il più lontano possibile tutte le Creature dell’Oscurità che tentavano di attaccarlo “Sono già morto una volta… non potete uccidermi una seconda volta!” il nonno di Luffy era tranquillo perché, essendo solamente un cadavere, gli attacchi delle creature non gli facevano proprio niente.
Anche Aqua era lì in mezzo al gruppo: dopo essere tornata al Quartier Generale grazie al suo Keyblade trasformato in navetta, la Resistenza aveva subito l’attacco e lei si era mobilitata come gli altri per sconfiggere quei mostri… e per farlo aveva deciso di utilizzare una tecnica che non usava da parecchio tempo “Tempi Congiunti!” dopo averli immobilizzati bloccando il tempo, la ragazza lì colpì con parecchi fendenti e, solo quando l’effetto del blocco svanì, le creature subirono il colpo.
In verità la giovane dai capelli azzurri era imbufalita con loro per un motivo ben preciso “Per colpa vostra e del vostro padrone ho ucciso un mio caro amico… e questa ve la farò pagare molto cara!” aveva già detto a tutti della morte di Axel… e anche che non si sarebbe mai perdonata del fatto di essere stata lei la causa del suo decesso…
Ansem invece, puntando il suo Cannone contro le creature, sparò tante Ki Ball quanti erano gli esseri che gli stavano andando addosso: esse colpirono i bersagli ferendoli, ma i nemici si rigenerarono le ferite in poco tempo “A quanto pare non possono essere distrutti…” constatò l’ex sovrano del Radiant Garden abbassando leggermente la sua arma.
Pure Bardak stava combattendo e, deciso più che mai a sistemare quegli esseri, decise di utilizzare una versione potenziata del Final Spirit Cannon “Last Riot Javelin!” esso consisteva in una serie di attacchi di potenza uguale a quello utilizzato contro Freezer e sparati uno dopo l’altro… i colpi presero in pieno gli avversari disintegrandoli del tutto… solo che essi riuscirono a ricomporsi senza troppi complimenti “Maledizione, ci mancavano anche avversari invincibili…” si lamentò subito il Sayan che, anche se sapeva di non poter morire di nuovo, era comunque preoccupato.
“Non me ne frega se non possono morire, non sono comunque alla mia altezza! Final Shine Attack!” trasformato in SSJ3, Vegeta aveva sentito le parole del padre di Goku e, senza spaventarsi minimamente, sparò il suo attacco migliore contro le Creature dell’Oscurità… che riuscirono a schivare di poco il suo attacco! “Hanno evitato il mio attacco?!” il principe naturalmente ci rimase di stucco, anche se mentalmente ammise *Che velocità…*
Kankuro, che aveva a sua disposizione solo la marionetta di Sasori, utilizzò la Tecnica Segreta Rossa: Triangolo Meccanico per sparare dei dardi che centrarono in pieno alcuni di quegli esseri “Non so che cosa siate… ma siete stati degli stupiti al pensare di essere alla mia altezza!”
Sasuke, al contrario degli altri che usavano più che altro attacchi diretti, volle provare a vedere se le illusioni funzionavano contro di loro *Vediamo come se la cavano contro questo…* così attese che uno di quei mostri tentasse di attaccarlo e… “Tsukuyomi!” utilizzò la tecnica del fratello maggiore per farlo cadere in un illusione mentale… purtroppo però l’Uchiha non sapeva che quei generi di attacchi non funzionavano contro di loro e infatti, dopo essersi liberato, la creatura si scagliò subito contro di lui tentando un graffio, ma il ragazzo lo evitò con un balzo all’indietro.
“I Genjutsu non funzionano… poco male: Amaterasu!” e, sparando le sue fiamme nere, prese in pieno l’essere che cominciò a dimenarsi a causa delle fiamme che lo circondavano “Buon viaggio verso l’inferno!”
Tuttavia una delle creature era riuscita a portarsi alle sue spalle ed era pronto a colpirlo con un graffio… Sasuke però, prevedendo la mossa con lo Sharingan, si tenne pronto a sfoderare la sua spada *Povero illuso…* ma…
“Incrocio dei Sei Sentieri!” Zoro fu più veloce e, con quella tecnica, affettò l’essere in 6 strisce uguali “Sistemato!”
Naturalmente l’Uchiha non prese bene la sua intromissione “Perché cazzo sei intervenuto idiota?”
”E’ così che dici grazie?”
“So badare a me stesso… e ti consiglio di starmi alla larga se non vuoi che ti uccido seduta stante!”
“Stai tranquillo: da adesso in poi non ti darò retta mai più, farò come se tu non esistessi nemmeno!”
”Bene!”
”Benissimo!”
Approfittando della loro distrazione, due Creature dell’Oscurità tentarono di attaccarli, però… “Fuori dai piedi!” entrambi, con un fendente, li affettarono senza dar loro il tempo di accorgersi cosa stava succedendo.
“Re, stia attento!” dall’altra parte, Riku intervenne giusto in tempo per salvare Topolino da un essere che stava tentando di attaccarlo alle spalle e, con un Thundaga, l’aveva colpito e l’aveva atterrato.
Il piccolo topo, voltandosi verso il ragazzo, gli disse “Grazie dell’aiuto!”
Il Custode del Keyblade sorrise di rimando, anche se… “Attento alle spal…” non terminò neanche la frase che il Re, con un Antimaga, creò una mini esplosione oscura che spazzò via il mostro che stava tentando di morderlo alle spalle.
“Non mi coglierete di sorpresa di nuovo!” fece Topolino brandendo l’arma che possedeva ai tempi degli allenamenti con Yen Sid.
Riku invece sorrise: il Re non si smentiva mai, era sempre uno dei migliori!
Gli ultimi 3 rimasti, ossia Leon, Gohan e Kakashi, stavano combattendo insieme ed erano letteralmente circondati da parecchie di quelle creature, che erano pronte a saltargli addosso per divorarli vivi.
“Come diavolo facciamo a contrastarli? Sembrano invincibili…” domandò l’Hatake ai compagni mentre uno degli esseri stava tentando di attaccarlo, ma lui, grazie allo Sharingan scoperto, lo intercettò in tempo e… “Arte del Fulmine – Doppio Taglio del Fulmine!” creò su entrambe le mani un Chidori e colpì al petto il nemico spazzandolo letteralmente via.
Nel frattempo la sua domanda era stata sentita dai due amici e il Sayan, mentre colpiva molti dei mostri con un Double Masenko, rispose sinceramente “Non lo so… li colpiamo un sacco di volte, ma riescono sempre a guarirsi… scommetto che è il Signore del Male a dar loro forza e potere!”
”Lo credo anch’io… a questo punto non ci resta che continuare a difenderci e a combattere queste creature… in attesa che i nostri compagni sistemino quel demone una volta per tutte!” propose alla fine Squall mentre colpiva una Creatura dell’Oscurità con la mossa denominata Cuore di Pietra: dopo aver sollevato il nemico in aria, lo colpisce con una serie di fendenti che si conclude con un colpo caricato e un esplosione.
Gohan e Kakashi annuirono di rimando e continuarono a combattere gli esseri: purtroppo non potevano essere uccisi, e l’unico modo per annientarli era sconfiggere definitivamente il creatore dell’oscurità, compito che spettava alle reincarnazioni dei Cavalieri della Speranza… di conseguenza loro, come tutti gli abitanti degli Universi, potevano solo opporre resistenza e pregare mentalmente che i loro compagni sconfiggano il demonio definitivamente e riportino la pace nei mondi… sperando che ci riescano sul serio!

Il Signore del Male in persona, nel frattempo, era ancora a Glade Rite nella stessa posizione di prima e, grazie ai suoi poteri divini, percepiva tutto quello che avveniva nei mondi attaccati “I miei fidi sono in difficoltà… ma grazie al loro potere non verranno mai uccisi… direi che è il momento che vada a dar loro una mano!”
Ormai il demonio era pronto a spiegare le ali e a volare via da quel luogo con destinazione il Quartier Generale della Resistenza, il luogo più “vicino”… quando…
Qualcuno fece un passo in avanti destando l’attenzione del demonio che, girando la faccia dietro di sé, vide 9 delle reincarnazioni dei Discendenti della Luce a terra… e Son Goku in piedi senza la parte superiore dei vestiti e con ferite ovunque che ansimava e aveva lo sguardo abbassato!
Il creatore dell’oscurità, girandosi totalmente verso di lui, sorrise malignamente e disse “Non ti vuoi proprio arrendere eh?!”
Il Sayan non disse niente… ma si limitò ad alzare lo sguardo volgendolo verso di lui… e mostrando che era arrabbiato nero per ciò che stava succedendo non solo a lui, ma anche ai suoi compagni e al resto degli Universi… ormai era stufo… era deciso a chiudere la partita una volta per tutte… e l’avrebbe fatto lui stesso senza l’aiuto di nessuno!!!

Eventi PrincipaliModifica

  • Le Creature dell'Oscurità attaccano gli Universi e gli abitanti dei suddetti intervengono per difendersi.
  • Il Signore del Male si prepara a raggiungerli, ma all'ultimo Goku si rimette in piedi pronto ad affrontarlo.

Personaggi ApparsiModifica

Signore del Male

Creature dell'Oscurità

Tenshinhan

Trunks

Bulma Brief

Yamcha

Majin Bu

Mr. Popo

Dende

Piccolo

Crilin

Marron

C-17

Namecciani

Son Goten

Chichi

Videl

Nefertari Bibi

Auron

Boa Marigold

Boa Sandersonia

Boa Hancock

Nyon

Monkey D. Dragon

Emporio Ivankov

Inazuma

Sengoku

Nico Robin

Franky

Tony Tony Chopper

Brook

Usopp

Shanks

Drakule Mihawk

Duval

Shakuyaku

Yamato

Fukusaku

Kiba Inuzuka

Shino Aburame

Maito Gai

Rock Lee

Neji Hyuga

Tenten

Shikamaru Nara

Choji Akimichi

Sai

Ino Yamanaka

Suigetsu Hozuki

Karin

Juugo

Temari

Gaara

Alice

Jasmine

Belle

Aurora

Biancaneve

Cenerentola

Pippo

Paolino Paperino

Regina Minni

Paperina

Cid Highwind

Re Kaioh

Yuffie Kisaragi

Chiara Yutani

Cloud Strife

Tifa Lockhart

Tsunade

Sakura Haruno

Sanji

Hinata Hyuga

Silvers Rayleigh

Monkey D. Garp

Aqua

Ansem

Bardak

Vegeta

Kankuro

Sasuke Uchiha

Roronoa Zoro

Riku

Re Topolino

Son Gohan

Squall Leonhart

Kakashi Hatake

Son Goku

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale