FANDOM


Capitolo 16
Capitolo 16.jpg
Nome Capitolo 16
Postato il 15 Febbraio 2011
Titolo Alla Ricerca di Vegeta e Sasuke! Missione di Salvataggio!!


Il Capitolo 16 intitolato Alla Ricerca di Vegeta e Sasuke! Missione di Salvataggio!! è il Sedicesimo Capitolo della prima serie della Fan Fiction.

Capitolo Modifica

“Bravissimi davvero ragazzi, siete stati fenomenali!”
“Già… ma che fatica!”
“Che ti aspettavi Sora? Di batterlo al primo colpo da inesperto?”
Finalmente Re Topolino, Sora e Riku avevano finito il loro allenamento e stavano tornando al Quartier Generale per riposare… il risultato? Il Re alla fine aveva vinto… anche se aveva dovuto incredibilmente sudarsela la vittoria.
“E’ notevole che, nonostante abbiate appena iniziato ad usarli, voi sappiate già utilizzarli abbastanza bene!” commentò il piccolo topo soddisfatto per l’allenamento appena concluso.
“Sinceramente sono stupito anch’io… non mi sarei mai aspettato che questo Animofago fosse così forte!” affermò Riku osservando la spada che era ancora nelle sue mani.
“Stessa cosa per il mio Keyblade: è davvero un arma incredibile… anche se non sono riuscito ad usare nessuna magia T_T!” il giovane bruno non sembrava essere felice di aver saputo utilizzare l’arma solo in parte.
Topolino cercò di consolare il ragazzo “Non ti preoccupare Sora: col tempo riuscirai a controllare appieno i poteri della tua arma!” finché “Eccoci arrivati alla base, riferiamo a tutti i vostri progressi!”
Ma, come furono entrati, notarono subito qualcosa di strano nell’aria: tutti gli abitanti erano riuniti nella sala (chi seduto e chi in piedi) e stavano parlando animatamente tra loro di qualcosa… almeno finché non furono entrati i 3 appena tornati dall’allenamento, da lì tutti si zittirono e si girarono verso di loro.
Il Re, capendo che era successo qualcosa, chiese “… E’ successo qualcosa mentre ci allenavamo?”
Fu Leon, con la testa abbassata, a rispondere “… Vegeta e Sasuke… sono partiti da soli verso la Fortezza Oscura, dopo aver rubato una delle 4 Gummiship, per affrontare il Signore Oscuro direttamente!”
La notizia lasciò a bocca aperta anche i nuovi arrivati: com’è possibile che quei due si fossero dimostrati così… imprudenti?
“Ma sono pazzi? Si faranno solo ammazzare!” gridò Riku.
“Lo sappiamo benissimo… per questo abbiamo deciso di andare a recuperarli… prima che si facciano ammazzare!” rispose Yuffie al ragazzo.
“Per quanto mi riguarda possiamo mandarli al massacro, così la prossima volta imparano a fare di testa loro!” intervenne all’improvviso Zoro.
“Ma come puoi dire certe cose Zoro? Sono pur sempre nostri compagni!” replicò Nami contrariata dalle parole dell’amico.
“Concordo con lo spadaccino. Che vadano al massacro, così capiranno cosa vuol dire non darci retta!” intervenne stavolta David.
“La vostra freddezza mi lascia perplessi; dobbiamo aiutarli, sono nostri amici!” ribatté C-18.
In poco tempo si accese di nuovo un dibattito su cosa andava fatto: partire per salvarli… o lasciarli al loro destino.
Fu una frase detta da Cloud che riuscì a calmare i bollenti spiriti di tutti e soprattutto… a convincerli “C’è da dire una cosa… se stanno andando alla Fortezza Oscura… ci sono alte possibilità che combatteranno… contro il Signore Oscuro in persona!”
Dopo quella frase infatti calò un incredibile silenzio nella sala… che fu interrotto solo qualche momento dopo da Zoro “Allora… quando si parte?”
“Concordo… non è per salvare quei 2, ma se abbiamo l’occasione di sbarazzarci del Signore Oscuro ben venga!” concordò David.
“Beh… se non altro li abbiamo convinti!” commentò Kairi vedendo la reazione dei due.
“Ma come facciamo per la partenza? Alcuni di noi non sanno volare!” domandò Sora.
A rispondere fu Cid “Potete usare le Gummiship: non ho ancora terminato i lavori, ma hanno abbastanza carburante e strumentazione per andata e ritorno dalla Fortezza Oscura. Come sapete sono 4: 2 hanno 4 posti e 2 ne hanno 5… e per sfortuna quei due hanno rubato una di quelle a 5 posti!” spiegò l’ingegnere Cid.
“Bene: 9 di noi sono costretti a rimanere qui, che fortuna!” era chiaro il sarcasmo nelle parole di Sakura.
“Non del tutto!” intervenne Goku “Io, Gohan, C-18, Luke e David possiamo andare lì volando, in questo modo dovranno rimanere solamente in 4!”
“Già… ma chi rimane?” domandò invece Kakashi… in fondo 4 che dovevano rimanere andavano trovati.
“Ah non sperate che io vi segua: sono un semplice ingegnere e mi farei solamente ammazzare!”
“Anch’io non vengo: non so combattere e sarei solo d’intralcio!”
Ottimo: Cid e Aerith avevano deciso di non partire… ne rimanevano soltanto 2…
“Credo che rimarrò anch’io: non sono brava a combattere e se capitassero nemici potenti rischierei solo di farmi ammazzare!”
“Concordo con Yuffie: anch’io conosco soltanto quello che mi ha insegnato Luke… e non voglio correre rischi!” anche la Ninja e Chiara avevano deciso di non partire: la squadra di salvataggio era al completo.
Ora che era tutto pronto Squall poté finalmente dire “Allora possiamo anche partire: do ufficialmente inizio alla missione “Salvataggio di Vegeta e Sasuke”… e speriamo che non arriviamo là troppo tardi!”
“… E soprattutto speriamo che alla Fortezza Oscura sia presente il Signore Oscuro, altrimenti saremmo partiti per niente!”
“Concordo con Zoro!” esclamò David dando ragione allo spadaccino.
“Beh cosa siamo ancora qui? Muoviamoci!”
Alle parole di Cloud molti cominciarono a dirigersi verso l’uscita, ma… “Aspettate un secondo!” a parlare era stato Gohan “Prima di andare volevo chiedervi… di rivelarci il nome del Signore Oscuro. Dobbiamo sapere a cosa andiamo incontro e, soprattutto, chi dobbiamo affrontare… e sappiamo anche che voi conoscete la sua identità!”
“Gohan ha ragione, è meglio che ce lo dite subito… prima che lo scopriamo troppo tardi!” concordò Sanji.
I membri originali della Resistenza guardarono subito Luke e David: erano stati sicuramente loro a dirgli che conoscevano la sua vera identità, cosa che era stata vietata categoricamente… ma avevano parlato ed era inutile continuare a tenerlo nascosto.
“D’accordo come volete…” cominciò Leon, per poi proseguire a parlare svelando uno dei più grandi segreti dell’Esercito “Il nome del Signore Oscuro è…”

“Signore Oscuro, venga immediatamente nella sala controlli. E’ urgente!”
Barbanera aveva chiesto tramite microfono al Signore Oscuro di raggiungerlo subito nella sala controlli a causa di un problema.
“Cosa succede Generale Teach?” domandò il Leader appena arrivato abbastanza seccato per essere stato disturbando.
“Signore, guardi qui!” ed indicò immediatamente uno dei monitor della sala, nella quale si vedeva un veicolo e un uomo che erano appena entrati nel loro Universo volando e che si stavano dirigendo a tutta velocità verso di loro.
“Chi sono quei due?”
“Secondo i nostri computer sono Vegeta e Sasuke Uchiha… e si stanno dirigendo proprio qui!”
“Tsk sarebbe questo il loro astutissimo piano? Un attacco frontale? Per di più fatto da due singoli uomini? Li credevo più furbi sinceramente!” il Signore Oscuro era rimasto abbastanza deluso dalla cosa: si aspettava un qualche piano strategico da parte della Resistenza… e invece eccoli lì due di loro che avevano intenzione di attaccarli da soli… e conoscendo i tipi non accetterebbero mai un aiuto da parte degli altri; in poche parole… la cosa poteva risultare abbastanza noiosa.
“Cosa vuole che facciamo Signore Oscuro? I Generali sono ancora tutti qui… andiamo a fermarli?”
“… No… anche perché siete in 3 in questo momento, in quanto ho mandato uno di voi a svolgere un importante missione per me…”
“E allora cosa facciamo?” domandò ancora il pirata.
“… Lascia che proseguano!”
“Eh?!”
“Si, hai capito bene. Lasciamo che vengano fin qui e che raggiungano la Fortezza… una volta arrivati… ci penseranno le truppe che si trovano qui a sistemare quei due… e anche il resto della Resistenza, nel caso decidessero di venire in soccorso dei loro compagni!”
“Come vuole Signore Oscuro, manderò subito uno dei Comandanti e il suo plotone a riservare un caldo benvenuto agli altri membri della Resistenza, nel caso arrivassero!”
“… Ma prima…” al Signore Oscuro stava balenando un idea in mente “… Lascia che cambi l’ambiente circostante: vediamo se trovare un paesaggio diverso da quello che si aspettavano li aiuterà… o sarà più favorevole a noi, che il territorio, modificato o meno, lo conosciamo come le nostre mani…” ed ecco uscire dal suo corpo la stessa misteriosa aura oscura che utilizzavano in continuazione anche Luke e David… cosa vorrà dire tutto questo?

“Ecco qua le Gummiship, usatele pure per andare alla Fortezza Oscura!”
Dopo la rivelazione del nome del Signore Oscuro, Cid aveva condotto la Resistenza sul retro del campo di allenamenti, dove si trovavano le 3 Gummiship rimaste.
“Così sono queste le Gummiship…” esclamò Kakashi osservando attentamente le navi spaziali, che sembravano in tutto e per tutto delle automobili volanti.
“Wow che figata *_*!” Luffy e Naruto erano rimasti affascinati nel vedere i mezzi con cui si sarebbero dovuti muovere.
Goku invece sembrava dispiaciuto… di non poter viaggiare su quei mezzi “Beati voi T_T!”
Kairi però non sembrò badare alla situazione, in quanto stava riflettendo sulle ultime notizie. Sapere che il Signore Oscuro era proprio lui… l’aveva leggermente scossa, e Sora l’aveva notato “Tutto bene Kairi?”
“Eh? Oh sisi tranquillo Sora, tutto a posto… sono solo leggermente scossa dalle ultime novità…”
Sora aveva capito che Kairi si riferiva alla vera identità del Signore Oscuro e abbassò leggermente la testa in segno di dispiacere.
“Beh guarda il lato positivo Kairi…”
“… Se non fosse stato per lui non vi avrei mai conosciuto, vero?” la ragazza aveva anticipato le parole dell’amico Riku, segno che aveva capito perfettamente cosa intendeva dire il giovane “Su questo particolare lo ammetto, gli sono profondamente grata…”
“Tranquilla Kairi, vedrai che tutto si aggiusterà!” cercò di tranquillizzarla Chiara facendole l’occhiolino.
Kairi finalmente riuscì a sorridere: le parole dei suoi amici… le avevano finalmente risollevato il morale, nonostante le ultime scoperte.
“Beh direi che è meglio che non perdete tempo: prima partite prima fermate quei due pazzi scatenati!” intervenne però Yuffie, e in effetti non aveva tutti i torti.
“Prima di partire però prendete questi!” C-18 tirò fuori dalla cintura un piccolo sacchetto e, prendendo qualcosa dal suo interno, lanciò a ognuno di quelli che partiva uno strano fagiolo “Quelli sono i Senzu: il motivo per cui sono arrivata in ritardo il giorno della partenza. Crilin mi aveva suggerito di prenderne qualcuno nel caso ne avessimo avuto bisogno… e mi sembra che questo sia il momento adatto per darveli!”
“E… a cosa servono?” domandò Sanji osservandolo.
“Se mangiato cura tutte le ferite, anche quelle mortali!” spiegò Gohan all’amico.
“Davvero? Allora ci saranno sicuramente utili per la missione!” affermò Naruto facendo il suo classico sorriso.
Sakura invece era rimasta particolarmente incuriosita da quei fagioli *Fagioli in grado di curare completamente qualcuno… devo farmi dare la ricetta assolutamente!*
“Ci serviranno, ma ora è meglio partire. Il tempo stringe e dobbiamo salvare quei due incoscienti e allo stesso tempo tentare di annientare l’Esercito… se ci riusciamo ovviamente!” intervenne Leon.
“Ma… come ci disponiamo per i posti?” domandò invece Nami.
“Beh, sicuramente io, il Re e Cloud andremo in 3 Gummiship diverse, visto che sappiamo guidarle, gli altri potranno mettersi come vogliono!”
Alla fine si disposero così: 1) Leon, Sanji, Nami, Riku e Sakura; 2) Re Topolino, Zoro, Naruto e Luffy; 3) Cloud, Sora, Kairi e Kakashi. Finalmente erano pronti per partire.
“In marcia!” alle parole di Squall, i 3 che erano ai comandi accesero i motori e le Gummiship finalmente partirono ad alta velocità seguiti a ruota dai 6 in grado di volare, mentre i 4 che rimasero a terra li salutavano da lontano.
“Voi che dite… riusciranno a salvarli?” domandò Aerith alle sue amiche.
“Per quanto mi riguarda concordo con David e Zoro: possono anche morire. Praticamente hanno stravolto i nostri piani!” rispose Chiara a braccia incrociate con il broncio.
“Non dire così Chiara. Piuttosto la domanda è… riusciranno a sconfiggere il Signore Oscuro?” la domanda stavolta veniva da Cid.
Yuffie, dopo un breve momento di silenzio, concluse con un “… Solo il tempo ce lo dirà… Per ora è meglio analizzare i misteriosi fiori trovati da Nami e Aerith… e pregare Dio che vada tutto bene!”

Vegeta e Sasuke, dopo qualche problema causato dalla guida scarsissima dell’Uchiha, erano finalmente giunti nei presi della Fortezza Oscura… se così si poteva definire un atterraggio di emergenza a circa 100 miglia dalla destinazione.
“Ma stare più attento con quel coso non potevi? Per poco non colpivi anche me!” gridò Vegeta al suo “compagno di viaggio”.
“Non è colpa mia se non so usare questa dannatissima tecnologia. E’ già un miracolo che sono riuscito a giungere fino a qui!” replicò Sasuke.
“Bah l’importante è essere qui, ora muoviamoci e raggiungiamo quella maledetta fortezza!”
Alle parole del Sayan, entrambi fecero degli scatti (Sasuke con salti e Vegeta volando) per cercare di raggiungere il prima possibile la Fortezza Oscura, luogo dove risiedeva il temuto Signore Oscuro… anche se…
“Scusa un secondo… ma qui non c’era acqua secondo il computer?” la zona circostante, al posto della valle d’acqua che tutti si aspettavano, aveva solamente una distesa rocciosa con spuntoni di roccia ovunque... e questo Sasuke l’aveva notato.
“Non importa com’è il luogo, l’importante è che faccia fuori il Capo di questo stramaledettissimo Esercito!”
“E io che faccia fuori l’uomo lucertola!”
Peccato che nessuno dei due sapeva che stavano per finire in una trappola.

Gli altri della Resistenza invece raggiunsero il mondo della Fortezza Oscura circa 20 minuti dopo, in quanto erano avvantaggiati dal fatto che sapevano dove andare e, soprattutto, sapevano guidare i mezzi. Appena arrivati notarono subito qualcosa a terra…
“Quella è la Gummiship rubata!” gridò immediatamente Re Topolino.
Tutti atterrarono immediatamente in quel punto… e videro il mezzo completamente sfracellato a terra.
Leon non sembrava felice della cosa *Oh cavolo, Cid ci ammazza al ritorno!*
“Quell’idiota di Sasuke ha fatto proprio un bel lavoro con la Gummiship hihihihi!” Zoro sembrava felice delle “scarse doti di guida” di Sasuke.
“Non prendere in giro Sasuke. Non saprà guidare, ma non credo che tu avresti fatto meglio ù.ù!” replicò Naruto.
“Scommettiamo?”
“Piantatela tutti e due. Mi state urtando le orecchie!” intervenne Cloud irritato da quello stupido battibecco.
“Cloud ha ragione: non è il momento di litigare… visto che la zona circostante è completamente cambiata!” Re Topolino aveva ragione: la zona non era come tutti se l’aspettavano… anche se bisogna dirlo che, a parte lui, Leon e Cloud, nessun’altro sapeva come doveva essere l’ambiente intorno a loro.
“Ma se come dici tu è cambiato tutto… com’è successo?” domandò Sanji, che trovava la considerazione del Re molto strana.
“E’ ovvio: è tutta opera del Signore Oscuro!”
Tutti si girarono immediatamente verso il punto da cui proveniva la voce, ed ecco comparire davanti a loro, circondato da molti Soldati dell’Esercito, un uomo vestito interamente di nero, con le mani all’interno delle tasche, i capelli lunghi neri legati a modi codino e la barbetta altrettanto nera. Luffy lo riconobbe subito “Tu sei il tizio col piccione!”
“… Chiamarmi semplicemente Rob Lucci non puoi, Cappello di Paglia?”
“Rob Lucci?!” Zoro, Sanji e Nami erano senza parole: convinti che l’ex agente del CP9 fosse ormai sconfitto, mai si sarebbero aspettati di rivederlo… per di più dalla parte dell’Esercito.
“… Fai per caso parte dell’Esercito?” domandò Gohan al nuovo arrivato, anche se la risposta era scontata, visto chi aveva intorno l’uomo.
“Ovviamente… anche se ammetto che non è stato per niente facile entrarvi!”
“Cosa intendi?” domandò stavolta Sakura, soprattutto per capire le modalità con cui si entrava nell’Esercito.
Lucci decise di rispondere alla domanda “Vedete: ci sono due modalità per entrare nell’Esercito. La prima è essere chiamati dal Signore Oscuro in persona, la seconda è un combattimento contro uno dei 4 Generali e, in base al risultato, sarà deciso il grado che avrai all’interno dell’Organizzazione. Dopo che abbiamo scoperto la sua esistenza, io e gli altri ex membri del CP9 siamo venuti fino a qui per chiedere di potervi entrare… il Signore Oscuro diede questa possibilità ad uno solo di noi, e sarebbe stato deciso… in una battaglia all’ultimo sangue; il vincitore sarebbe diventato Comandante dell’Esercito!”
La Resistenza capì subito cosa intendeva dire l’ex membro del CP9, ma a parlare fu solamente Riku “Vuoi dire… che hai ucciso tutti i tuoi ex compagni?”
“Esattamente: sono disposto a tutto pur di avere il potere di persistere la mia Giustizia Oscura… e soprattutto di avere la mia vendetta!”
“Che odioso che sei, tizio col piccione!” esclamò Luffy MOLTO ingenuamente.
“Ora la pagherai per la sconfitta che mi hai inferto 2 anni fa. Attaccate miei Soldati!” al grido di Lucci gli uomini partirono alla carica, obiettivo: Monkey D. Luffy; ma prima di raggiungerlo vennero tutti tagliati a metà in pochi secondi senza avere la possibilità di reagire.
“Non è consigliabile attaccare i membri della Resistenza davanti ai miei occhi… non credi?” era stato Leon ad attaccare, dopo aver allungato la sua spada grazie ad una strana aura blu.
“Tu devi essere Squall Leonhart, il Leader della Resistenza; giusto?” domandò Lucci togliendo le mani dalle tasche.
“Proprio così… e non ti lascerò toccare neanche uno di coloro che sono con me… anche a costo di battermi da solo contro di te!”
“Sei sicuro Leon?”
“Certo Luke… voi andate avanti, e sparpagliatevi. In questo modo il nemico dovrà dividersi e noi avremo più possibilità di vincere questa guerra!”
Il bruno, osservando quanto il suo Leader fosse deciso a portare a termine questa missione, sorrise annuendo con la testa e si rivolse agli altri “Avete sentito il Capo? SPARPAGLIAMOCI!”
Ed ecco che la Resistenza si divise in gruppi da 2 persone che cominciarono a correre in direzioni diverse, tutti diretti verso l’enorme Castello; le coppie erano: Naruto/Sakura, Kairi/Topolino, Riku/Zoro, Gohan/Nami, Luffy/Sanji , Goku/David , Sora/C-18 e Luke/Kakashi, mentre Cloud decise di proseguire da solo.
“CI VEDIAMO ALLA FORTEZZA OSCURA!” un solo grido, un solo ordine. Queste furono le ultime parole che i giovani sentirono dalle parole di Leon… prima che si fossero allontanati abbastanza da non vedere più né lui né il suo attuale avversario.
Luke guardò un secondo indietro mentre correva col suo compagno Kakashi *Buona fortuna… amico!* non poteva non essere preoccupato per la sorte di colui che non era solo il suo Leader… ma anche un carissimo amico.
Quest’ultimo era di fronte a Lucci, pronto ad iniziare la battaglia… che temeva essere l’ultima.
“E così vorresti affrontarmi da solo? Hai del fegato, lo ammetto… peccato che sarò costretto a strappartelo via con le mie mani!” l’ex membro del CP9 sembrava deciso più che mai ad uccidere il suo avversario… anche perché era convinto che avrebbe ricevuto una lauta ricompensa se portava la testa del Leader della Resistenza al Signore Oscuro.
“Non sottovalutarmi Lucci… potresti pentirtene!” anche Squall era pronto più che mai ad affrontare ciò che era, secondo lui, lo scontro più duro della sua vita… da cui sarebbe uscito vincitore a qualunque costo.

Eventi Principali Modifica

Debutti Modifica

Rob Lucci

Personaggi Apparsi Modifica

Son Goku

C-18

Vegeta

Son Gohan

Nami

Monkey D. Luffy

Roronoa Zoro

Sanji

Sakura Haruno

Sasuke Uchiha

Naruto Uzumaki

Kakashi Hatake

Sora

Riku

Kairi

Re Topolino

Luke Fuudo

David Tokiwa

Squall Leonhart

Aerith Gainsborough

Chiara Yutani

Yuffie Kisaragi

Cid Highwind

Cloud Strife

Signore Oscuro

Marshall D. Teach

Rob Lucci

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale