FANDOM


Capitolo 123
Capitolo 123.jpg
Nome Capitolo 123
Postato il 8 Aprile 2014
Titolo Il Prezzo da Pagare! Il Trionfo del Bene!!


Il Capitolo 123 intitolato Il Prezzo da Pagare! Il Trionfo del Bene!! è il Centoventitreesimo e Sessantunesimo Capitolo della seconda serie della Fan Fiction.

Capitolo Modifica

Qualcosa di molto strano stava accadendo di fronte agli occhi tanto terrorizzati quanto scioccati di Master Xehanort, l’anziano nella sua nuova forma era riuscito a sconfiggere Luke seppur con qualche difficoltà e si stava apprestando a dargli il colpo di grazia… quando un improvviso aumento di potere alle sue spalle aveva attirato la sua attenzione, non capiva bene cosa stava accadendo… però sentiva che c’era qualcosa che non andava!!
Per questo si era voltato dopo aver mollato il ragazzo che un tempo era stato suo allievo… solo per scoprire che i quattro guerrieri Nuovi Cavalieri della Speranza che aveva sconfitto poco prima si erano rialzati in piedi e, con occhi completamente rossi, stavano caricando una strana aura rossa che aveva avvolto il loro intero corpo e che stava lentamente aumentando la loro forza!!
“Ma che diavolo… da dove deriva tutta quella forza?!” il vecchio aveva percepito che nei loro corpi la potenza stava a poco a poco aumentando e si era spaventato proprio per questo.
Hitari invece, che era ancora a terra a pancia in giù e stava sorridendo con del sangue che usciva dalla bocca, non era per niente spaventato… non sapeva come, ma in qualche modo il rituale volto a sbloccare i poteri divini che erano racchiusi in quei quattro combattenti era stato completato… ed ora stavano assumendo nuove forme che li avrebbero resi più inarrestabili che mai!
Sotto gli occhi di un incredulo Xehanort ecco che, mentre l’aura rossa che avvolgeva quei quattro guerrieri non faceva altro che aumentare lentamente, qualcosa avvenne alle reincarnazioni dei Discendenti della Luce: Goku iniziò improvvisamente a cambiare, sembrava quasi che stesse per raggiungere un nuovo livello di Super Sayan, solo che a differenza delle altre forme i suoi capelli non si mutarono e rimasero perfettamente com’erano… l’unica differenza fu che assunsero uno strano colorito rosso e la stessa aura che avvolgeva l’alieno divenne per un attimo gialla solo per tornare di nuovo rossa, quello stava sicuramente a significare che nonostante apparentemente non fosse cambiato in realtà aveva raggiunto un nuovo livello SSJ!!
Luffy invece fu quello che teoricamente raggiunse un cambio più radicale, difatti improvvisamente, mentre del fumo usciva dal suo corpo a significato che molto probabilmente aveva attivato il Gear Second o un'altra forma di Gear, i suoi capelli si allungarono d’un tratto assumendo una forma aculea e le sue braccia, inizialmente esili come lo erano sempre state, si ingrossarono al punto tale che degli spuntoni fuoriuscirono attorno all’avambraccio solo per rientrare qualche momento dopo come se nulla fosse accaduto.
Naruto non si mutò più di tanto, si poté quasi dire che raggiunse il massimo che poteva raggiungere sfruttando il chakra della Volpe a Nove Code… se difatti dopo l’allenamento sul Pianeta Zork riusciva a controllare perfettamente tutto il chakra del demone meglio conosciuto come Kurama, ora era in grado di controllare perfettamente il mostro stesso!! A testimonianza di ciò Uzumaki non si trasformò ma sei misteriosi cerchi fuoriuscirono dalle sue braccia e si posizionarono a modi tamburi di Ener in un semi cerchio che partiva da un arto ed arrivava all’altro passando sopra la testa dell’uomo.
Infine Sora fu l’unico lì in mezzo che non cambiò minimamente… questo perché il suo nuovo potere non consisteva in un aumento della forza fisica… ma in una nuova ed invincibile arma!! Difatti il suo Keyblade, che era il Lontano Ricordo dallo scontro con il Signore Oscuro sulla cima della Fortezza Oscura, cominciò a cambiare a causa dell’aura rossa che aveva avvolto l’uomo e si trasformò in una spada azzurra con lineamenti gialli e bianchi che sprizzava forza da tutti i pori ed era circondata da un aura blu, a differenza delle altre chiavi che non avevano nessuna forza intorno a loro.
Master Xehanort osservò i loro cambiamenti senza fiatare e con uno sguardo che testimoniava il fatto che era spaventato per ciò che stava accadendo… e quando fu il momento della trasformazione dell’oggetto del bruno, all’anziano venne un lampo e comprese immediatamente cos’era successo “Quella è Ultima Weapon, il Keyblade più potente mai esistito!!” non sapeva come… ma quel Custode era riuscito ad ottenere la spada più forte di tutte!!
E non era l’unico, e di questo se n’era ben accorto *Uzumaki è riuscito a prendere il controllo su Kurama, ora potrà usare il suo corpo a piacimento e come vuole… Cappello di Paglia invece ha unito i suoi due Gear per crearne uno che unisse al tempo stesso forza e velocità facendo pressione sulla sua pelle… ed infine il Sayan si è trasformato in un SSJ God!! La forma più potente che possa raggiungere un membro della sua razza!!*
Ormai l’aveva compreso perfettamente… era nei guai fino al collo!!!

“CE L’HANNO FATTA!!!”
Il grido improvviso di uno dei membri del Consiglio dei 7 Saggi rieccheggiò nella dimensione originale ed attirò l’attenzione di tutti quanti, tanto che Lea chiese “Ed ora che diavolo c’è? Stiamo cercando di concentrarci, non c’era bisogno di urlare così!!”
Però un altro delle Divinità assolute tranquillizzò sia il rosso che tutti gli altri dicendo loro “Non ci sono più problemi a riguardo… il rituale è stato compiuto, e i vostri amici hanno ottenuto i loro nuovi poteri divini!!”
Quella nuova notizia lasciò tutti quanti colmi di gioia, potevano smettere di concentrare le loro energie… ormai il loro dovere l’avevano compiuto!!
“Meno male!” esclamò Seto che, stanco morto, si accasciò a terra a pancia in su col fiatone, non era abituato ad usare l’aura oscura e, per quel poco che l’aveva utilizzata grazie anche a suo padre, era rimasto sfinito dopo poco.
“Era ora, non ne potevo più!” affermò Suigetsu col suo solito tono.
“Ma cos’è successo? Cos’è che abbiamo fatto nello specifico?” chiese però Pan che era curiosa di sapere quale tipo di potere avevano sbloccato con quel rituale.
Fu Yen Sid, che aveva ancora in braccio il piccolo Boris, a risponderle dicendo “Goku, Luffy, Naruto e Sora hanno potenziato le loro forme grazie ai poteri divini racchiusi nei loro corpi… ora sono diventati molto più potenti di quanto non lo fossero prima!!”
“Questo l’avevamo capito, credo che la piccola intendesse come si è evoluto il loro potere!” specificò però Zoro.
“In effetti anch’io sono curioso!” aggiunse anche Shikamaru.
Per le entità non fu un problema svelare loro che cosa avevano ottenuto, per questo uno di loro iniziò a dire loro “… Il Sayan ha sbloccato la trasformazione della sua razza più potente di tutte, il Super Sayan God, l’ex pirata ha unito i Gear Second e Gear Third per creare quello che teoricamente dovrebbe essere il Gear Four ma in realtà è solo una fusione tra i due poteri che sfrutta l’accellerazione del sangue per gonfiare le parti del corpo e farle venire fuori come spuntoni tramite i palloni d’ossa, il Ninja ha imparato a controllare il corpo di Kurama ed ora può usarlo in battaglia… ed infine il Custode ha trasformato Lontano Ricordo nel Keyblade più forte mai esistito… l’Ultima Weapon!!”
“Grandioso!!” Goten sembrava eccitato dalla loro spiegazione.
Vegeta lo era un po’ meno “Che palle! Mi impegno per raggiungere il livello di Kakaroth e poi quel bastardo mi supera nuovamente!!”
Riku, davanti a quella spiegazione, dovette accettare quella che era la realtà dei fatti “Ormai è chiaro… Sora mi ha superato in tutto e per tutto anche se io sono un Maestro e lui no!”
Kakashi, sorridendo sotto la maschera, disse “Naruto… in tutti questi anni hai fatto sempre dei passi da giganti sul controllo del demone che vive dentro di te… ed ora sei riuscito addirittura a controllare il suo corpo… in qualità di tuo maestro sono fiero di te!”
Robin invece esclamò “Il mio ex capitano ha superato se stesso… ma in fondo dovevo aspettarmelo che il rituale avrebbe dato questi risultati!”
Anche le Principesse del Cuore sembravano soddisfatte del risultato “Ce l’abbiamo fatta! Ci siamo rese utili e abbiamo ricambiato il favore!!” Alice si riferiva al fatto che undici anni prima erano state liberate dalla prigionia nella Fortezza Oscura dalla Resistenza... ed ora a distanza di quasi un decennio erano pari.
“Già, una bella soddisfazione!” aggiunse Jasmine sorridente.
Cenerentola però notò immediatamente una cosa “Ehi, dove sono andati a finire i vostri amici?” si stava riferendo agli spiriti dei defunti che erano intervenuti per dare una mano a completare il rituale.
La stessa Aqua notò la cosa “Effettivamente non ci sono più!”
“Dove sono andati a finire?” chiese allora Belle.
Gohan aggiunse anche “La cosa è molto strana… è stata tutta un illusione?”
“Assoluamente no!” intervenne però Kibitoshin attirando l’attenzione su di sé “E’ stato tutto reale, i vostri compagni sono davvero tornati dall’aldilà per darvi una mano!”
“E allora che fine hanno fatto?” chiese allora Biancaneve curiosa.
Fu Kaiohshin il Sommo a risponderle “Sono ritornati indietro, erano venuti fin qui solo per aiutarvi a completare il rituale, una volta che esso è stato portato a termine sono tornati indietro, consapevoli che il loro compito l’avevano portato a termine!”
“Peccato, avrei voluto ringraziarli!” fece Aurora.
“Non vi preoccupate, loro lo sanno già che siete stati felici di rivederli un ultima volta… e lo sono stati anche loro, sia per avervi rivisto… e sia per essere riusciti a rendersi utili un ultima volta!!” le parole di Re Kaioh resero felici la maggior parte di loro, anche se non avevano avuto occasione di parlare con i loro compagni un ultima volta erano lo stesso contenti… contenti di aver potuto contribuire alla salvezza degli Universi ancora una volta insieme!!
Il Consiglio dei 7 Saggi interruppe quel silenzio momentaneo dicendo loro “Ora che il rituale è completo i vostri amici dovranno affrontare Master Xehanort da soli… ormai il nostro l’abbia fatto, ora dipende tutto da loro… che la fortuna e la tenacia possano guidarli alla vittoria!!”
Nessuno o quasi ebbe nulla da ridire su esso, ora che avevano sbloccato i poteri divini quei quattro guerrieri erano rimasti l’unica speranza dei mondi… o avrebbero sconfitto l’anziano e stabilizzato il nucleo originale riportando tutto a com’era prima… oppure sarebbero deceduti insieme all’intera esistenza!!

Davanti al Nucleo degli Universi la situazione si era ormai stabilizzata, dopo la trasformazione oppure il potenziamento l’aura rossa che avvolgeva i quattro combattenti era ormai sparita a parte quella che ricopriva il Sayan che si era comunque drasticamente ridotta e i quattro, con un aria estremamente seria e fredda, stavano guardando il loro nemico, il quale li osservava con il Keyblade in mano e con degli occhi che mostravano paura e preoccupazione.
Vedendo quella scena con la pupilla del suo occhio destro, Luke comprese che ormai era fatta e che non avevano più bisogno del suo aiuto… senza contare che era riuscito nell’obiettivo che si era prefissato di raggiungere *E-Ero giunto fino a q-qui solo per g-guadagnare del tempo… i-il mio compito è f-finito!!* così, alzandosi con molta fatica, si mise in ginocchio ed usò il Teletrasporto per abbandonare per sempre quella dimensione e ritornare nel mondo dove abitava il Consiglio dei 7 Saggi.
Nel frattempo nella zona c’era un silenzio tombale e l’unico rumore che sovrastava il luogo era quello del nucleo che man mano che passava il tempo si avviava sempre di più verso l’autodistruzione, ad occhio e croce dovevano mancare 25 minuti alla sua distruzione ed all’annientamento dell’esistenza… di conseguenza i quattro combattenti dovevano darsi una certa mossa per chiudere la faccenda una volta per tutte!!
Però Master Xehanort, quello che fino a pochi attimi prima era sicuro delle sue capacità ed era convinto che nessuno avrebbe mai superato la sua forza, era come pietrificato, aveva percepito l’immenso aumento di potenza dei quattro guerrieri ed era rimasto senza parole perché se quello che aveva sentito era vero erano diventati immensamente più potenti di lui!!
In un attimo il terrore iniziò ad avvolgere il suo corpo… ma ciò durò solo pochi attimi, perché subito dopo l’anziano, ancora nella sua forma mostro, esclamò “Un momento, di che cosa mi spavento? Io sono diventato un tuttuno con le tenebre, io ormai SONO l’oscurità!! Non devo avere paura di nulla perché nessuno può raggiungere la mia forza, nessuno può sperare di competere con me…”
L’anziano iniziò a stringere l’impugnatura dell’arma che reggeva ancora con la mano sinistra “Ma soprattutto…” quando d’un tratto partì in quarta con una velocità incredibile verso uno dei quattro combattenti, più precisamente Goku “NESSUNO PUO’ SPERARE DI FARMI PROVARE PER UN BREVE MOMENTO IL VERO TERRORE E SPERARE DI FARLA FRANCA!!!” il suo obiettivo era chiaro, colpire il Sayan mortalmente e tagliarlo in due con la sua arma.
Tuttavia l’uomo non si mosse di un millimetro continuando ad osservarlo con occhi freddi e distaccati… e poco prima che l’anziano potesse colpirlo con una velocità impressionante ed anche superiore a quella del vecchio qualcuno si frappose tra i due e parò il suo fendente!!
“Ma cos…” solo qualche attimo dopo il Master si accorse che ad intervenire era stato Sora, il quale si era mosso con una rapidità incredibile ed aveva usato la sua nuova Ultima Weapon per parare il suo colpo… usufruendo unicamente della mano destra!! *IMPOSSIBILE!!* Xehanort era impressionato, lui stava adoperando entrambe le mani… mentre il bruno l’aveva bloccato con l’ausilio di un solo arto!!
“Hai finito di sparare cavolate?” fu ciò che gli disse Sora dopo aver dato un grosso scossone adoperando il suo Keyblade e scostando così l’avversario che fu costretto a fare un balzo all’indietro…
Tuttavia non fece nemmeno in tempo ad atterrare che Naruto, con grande velocità, apparve proprio di fronte a sé spostato solo un po’ verso la sua destra “Hai finito di fare lo spaccone con noi!!” e senza perdere tempo gli rifilò una ginocchiata sullo stomaco talmente potente che piegò in due l’anziano facendogli anche sputare sangue dalla bocca!
Era rimasto incredulo davanti alla potenza di quel colpo *I-Incredibile, a malapena prima riuscivano a spostarmi… ed ora mi fanno piegare in due dal dolore?!*
Non appena il Ninja fu sparito grazie alla sua rapidità, qualcun altro apparve di fianco all’anziano, questa volta però alle sue spalle spostato leggermente verso la sua sinistra “Come ci si sente ad essere inferiore ai proprio avversari?!” e, usando il suo nuovo potere, gonfiò il suo braccio destro facendo spuntare anche degli aculei attorno ad esso ed assestò un potente cazzotto mirato al fianco sinistro del nemico scaraventandolo via!!
Questa volta però, anche se aveva subito in pieno il colpo che l’aveva costretto a sputare nuovamente sangue, riuscì a bloccarsi a mezz’aria “Non fate i saputelli solo perché avete mandato a segno un paio di colpi!! Sono tutt’altro che sconf…”
“Dicevi?!” Goku, con una rapidità eccellente, apparve proprio sopra al nemico e gli puntò la mano contro “Mai sottovalutare il nemico… ormai avresti dovuto impararlo!!” il malvagio ebbe solo il tempo di sollevare la testa e venne investito in pieno dal raggio energetico!!
Il colpo lo schiantò al suolo e provocò un enorme polverone, dopo aver mandato a segno l’attacco il Sayan si spostò nuovamente con rapidità tornando al fianco dei suoi tre compagni di lotta, invece l’anziano riuscì a rimettersi in piedi… in verità era ancora a terra a pancia in giù ed aveva solamente sollevato il busto adoperando le braccia come leva, ma quello per lui era come se fosse in piedi… perché quei colpi l’avevano conciato davvero male e l’ultimo colpo gli aveva provocato delle ferite su tutto il corpo!!
Era incredibile, non sapeva come, ma quei tipi avevano superato il suo livello di potenza, sembrava quasi… che lui stesse arrancando per riuscire anche solo a vedere i loro movimenti!! No, non poteva accettarlo, lui era il grande Master Xehanort, colui che avrebbe distrutto tutti i mondi per impedire a chiunque altro di carpirne i segreti che lui non poteva scoprire… non avrebbe mai accettato di perdere contro simili nullità, MAI!!!
L’anziano a quel punto si rimise per davvero in piedi ed osservò i suoi avversari con occhi carichi di odio “Voi, maledetti… ME LA PAGHERETE!!!” e brandendo il suo Keyblade con la mano destra si scagliò ancora una volta contro di loro.
Questa volta però ad intercettarlo ci pensò Luffy, che si posizionò a pochi metri da lui in posizione per sparare il suo Jet Pistol… o meglio la sua versione modificata “Gom Gom Jet Thorn Pistol!!” il colpo partì in quarta contro il vecchio e lo centrò in piena faccia scagliandolo lontano per l’ennesima volta.
Ad intervenire subito dopo fu Sora che, utilizzando la sua arma, sparò un Tempesta Firaga dopo aver sollevato l’oggetto sopra la testa adoperando entrambe le mani. La serie di Firaga si diresse velocemente contro di lui, ma il malvagio non si fece trovare impreparato ed usando la sua velocità che era ancora molto elevata si scostò all’ultimo e, con la sua spada, cercò di trapassare da parte a parte il bruno con rapidità…
Il problema fu che il Custode si rivelò ancora più veloce di lui e grazie ai suoi movimenti sparì dalla sua vista costringendolo a vacillare per un breve momento… comunque sufficiente per permettere a Goku di arrivare sotto di lui e rifilargli un pugno dall’alto verso il basso talmente forte da spedirlo verso l’alto.
Fu a quel punto che Naruto decise di mostrare i suoi nuovi poteri e il suo braccio tutto d’un tratto si tramutò in quello di Kurama dimensioni comprese!! Data l’enorme grandezza dell’arto al Ninja bastò una semplice zampata per spedire nuovamente a terra il villain immediatamente “Il Kurama Chop non è una tecnica molto potente… ma è sufficiente per mandarti al tappeto!” fu ciò che disse facendo tornare l’avambraccio e la mano com’erano prima: i nomi delle sue mosse dovevano essere cambiate grazie anche al fatto che ora poteva usare il vero corpo del demone per combattere e non più unicamente il chakra come prima.
Ancora una volta l’anziano, sempre nella sua forma mostro, dovette rialzarsi con fatica sputando per l’ennesima volta del sangue dalla bocca, quei maledetti lo stavano mettendo a dura prova “Ora le parti sono invertite, sei TU quello che è in difficoltà!!” gli disse immediatamente Sora con tono estremamente serio.
Luffy però, anche lui con lo stesso sguardo dell’amico, dichiarò “Però noi non siamo degli assassini come te, per questo vogliamo essere clementi… sparisci per sempre dalla nostra vita e ti risparmieremo!!”
“Anche se non possiamo perdonarti per tutto il male che hai fatto non possiamo non ammettere il tuo valore sul campo di battaglia! E quindi solo per questo vogliamo concederti la grazia, sfruttala finché sei in tempo!” concluse allora il Sayan.
Cosa?! Cosa avevano sentito le sue orecchie? Qualcuno stava provando pietà per lui?! No, quella era un umiliazione in piena regola!! Non poteva accettarla, lui era il grande Master Xehanort, il miglior Maestro del Keyblade che fosse mai esistito, non poteva farsi battere da quattro novellini come loro e poi addirittura accettare quella che era sotto tutti i punti di vista una resa!!
“… Muahahahahahahahahahahahah!!” tuttavia, nonostante in quel momento provasse più rabbia che altro, il vecchio scoppiò stranamente a ridere.
“Ed ora cosa ti prende?” gli chiese a quel punto Uzumaki.
“Ciò che mi fa ridere è il fatto che VOI credete sul serio che mi arrenderò… voi non sapete chi avete di fronte, io ero al top della mia forza quando voi non eravate neanche nella mente dei vostri genitori, ho terrorizzato mondi interi e portato alla distruzione vite innocenti per la mia sete di conoscenza… E PENSATE DAVVERO CHE UN MANIPOLO DI COMBATTENTI DA QUATTRO SOLDI POSSA SPINGERMI AD ABBANDONARE IL CAMPO DI BATTAGLIA?! POTETE SCORDARVELO!!!”
Dopo quell’urlo improvviso la creatura si rialzò in piedi e scatenò tutta la sua potenza, l’aura nera che lo circondava aumentà esponenzialmente e delle onde d’urto si disseminarono per tutta la zona. “Sta perdendo lucidità a causa della sconfitta che gli stiamo impartendo!!” avvertì il Sayan.
“Grosso sbaglio, così sta solo segnando la sua fine prima del previsto!” affermò allora il bruno.
“IO SONO IL GRANDE MASTER XEHANORT, E PORTERO’ GLI INTERI UNIVERSI ALLA DISTRUZIONE… TUTTO TORNERA’ AD ESSERE NIENTE, CHE VI PIACCIA O NO!!!” a quel punto l’anziano puntò il Keyblade verso di loro ed iniziò a sparare una serie di sfere oscure di medie dimensioni verso di loro.
“Sembra che ci sarà ancora da divertirsi!” fu ciò che disse l’uomo di gomma usando la sua velocità per evitare i colpi.
Anche gli altri tre fecero lo stesso, solo che il Ninja decise anche di passare alla controffensiva e trasformò la sua gamba sinistra nella zampa posteriore della Volpe a Nove Code tentando un calcio laterale denominato Kurama Kick.
Tuttavia il malvagio attivò una barriera che incredibilmente per il biondo riuscì a difenderlo dal suo assalto, e il problema era che la difesa era molto più grande rispetto a prima “Che strano, il suo potere è come misteriosamente raddoppiato!!”
“A quanto pare la rabbia che sta provando al solo pensiero di essere sconfitto da gente come noi ha aumentato notevolmente l’oscurità nel suo cuore, e di conseguenza anche la sua forza!!” spiegò Goku che sembrava aver capito cosa stava accadendo.
“Mettiamo allora alla prova questa difesa! Gom Gom Jet Thorn Bazooka!” spuntando alle spalle del mostro, l’ex pirata tentò la sua tecnica che però andò a vuoto in quanto la barriera nemica si rivelò molto più resistente del previsto “Incredibile!”
“L’attacco di Luffy non l’ha nemmeno scalfita!” constatò Sora stranito dalla cosa.
A quel punto Xehanort si mosse finalmente per attaccare e, con una velocità raddoppiata rispetto a prima, riuscì a cogliere di sorpresa proprio il bruno colpendolo con il Keyblade sulla guancia sinistra e scaraventandolo violentemente al suolo, difatti dopo aver evitato le sfere oscure il Custode era andato in aria e si era fermato lì ad osservare ciò che stava accadendo.
“SORA!!” gridarono in coro il biondo e l’uomo di gomma.
“La sua rabbia è superiore alla forza che aveva dopo essersi trasformato in quel demone, e ciò unito alle tenebre nel suo cuore che non fanno altro che aumentare da quando ha iniziato a scatenarsi lo sta rendendo molto più potente di prima… dobbiamo sconfiggerlo prima che diventi troppo forte anche per noi!!”
Dopo aver detto ciò il rivale di Vegeta si scagliò a grande velocità verso di lui tentando un pugno mirato alla faccia, ma il Master lo parò adoperando il suo braccio destra e tentò un artigliata mirata al petto, tuttavia il padre di Gohan in quest’occasione si dimostrò più rapido di lui e si spostò in aria evitando così la mossa.
Fu allora che il padre di Erika tentò di nuovo un attacco, questa volta decise di puntare ancora una volta sul Gom Gom Jet Thorn Pistol e lo sparò a grande velocità verso Xehanort, ma quest’ultimo ormai non ragionava più lucidamente e appena vide un attacco scagliarsi contro di lui si spostò velocemente verso terra in modo da evitare l’attacco…
Che per poco non prese il Sayan, difatti dovette scostarsi all’ultimo per riuscire ad evitarlo “Urca, c’è mancato poco!”
Subito dopo però l’ex pirata venne centrato in pieno da una spallata dell’anziano nella sua forma demoniaca e scagliato via a parecchi metri di distanza finendo inesorabilmente a terra a pancia in su *Cavolo, mi ha fatto male nonostante sono fatto di gomma… dev’esserci riuscito grazie al potere dell’oscurità!*
In quel momento Uzumaki comprese che doveva fare qualcosa, inizialmente erano loro in vantaggio e stavano riuscendo a massacrare letteralmente il villain, ma da quando si era incavolato nero la sua forza era aumentata in maniera esponenziale alla quantità di tenebre presenti nel suo cuore… e piano piano stava diventando sempre più forte, fino al momento in cui sarebbe diventato più potente anche di loro!!
“Devo intervenire immediatamente o sarà la fine!!” fu allora che nove code giganti spuntarono dalla schiena di Naruto e le punte conversero tutte verso la mano destra che il Ninja aveva posto di fronte a sé e su cui stava caricando un Rasengan Titanico, probabilmente voleva adoperare il potere di Kurama per aumentare sia le dimensioni che la potenza della sua tecnica.
Nello stesso momento Goku si era lanciato ancora una volta contro l’anziano e, dopo aver caricato del Ki sulle sue mani, sparò una serie di Ki Blast contro di lui nel tentativo di beccarlo con almeno uno di quei colpi, ma fu tutto inutile in quanto il perfido nemico sfruttò il Teletrasporto per spostarsi sopra di lui e tentare un fendente con il suo Keyblade… peccato per lui che anche il Sayan adoperò la stessa tecnica per spostarsi a parecchi metri di distanza iniziando a caricare la Kamehamea che sperava avrebbe annientato per sempre il nemico.
“Se metto tutta la mia potenza in questo colpo riuscirò ad annientarti!!” esclamò il padre di Gohan che sembrava convinto di ciò che diceva.
Nello stesso momento il Ninja aveva finalmente terminato di caricare e, con rapidità eccellente, fece sparire le nove code e si scagliò contro il Master nel tentativo di colpirlo con il Rasengan Titanico… il tutto però nello stesso momento in cui il compagno sparò il suo attacco energetico caricato al massimo!!
Il mostro decise di sfruttare quella situazione a suo vantaggio e si scostò quel che bastava per evitare la tecnica del biondo e subito dopo sparò dalla sua mano destra cinque filamenti di oscurità che bloccarono le braccia, le gambe e il collo del Ninja… il motivo? Molto semplice, in questo modo sarebbe stato centrato in pieno dall’attacco del suo stesso amico!!
E ciò avvenne per davvero, il malvagio riuscì ad evitarlo andando verso l’alto ma Uzumaki venne centrato in pieno dalla Kamehamea e, dopo aver gridato di dolore, piombò rapidamente al suolo con un tonfo incredibile.
“Maledizione!!” Goku non prese bene il fatto di aver centrato in pieno un suo compagno, solamente che così volgendo l’attenzione verso il biondo si stava distraendo…
E il perfido nemico ne approfittò per arrivare alla sua sinistra, puntargli il Keyblade dritto contro il viso e sparargli da distanza ravvicinata una sfera oscura che lo centro in piena faccia spazzandolo via a parecchi metri di distanza.
Insomma pareva che dopo un iniziale momento di estrema difficoltà il malvagio avesse ripreso il controllo della situazione, neanche i poteri divini sembravano essere in grado di contrastare la sua furia “Cavolo, chi l’avrebbe mai detto che con queste nuove forme avremmo trovato difficoltà!” esclamò Sora rimettendosi in piedi con un balzo.
“Già, e ancora non ho capito come abbiamo fatto a raggiungerle!!” la puntualizzazione di Luffy era giusta dato che effettivamente nessuno lì in mezzo era a conoscenza del rituale che era stato compiuto.
“Io solo di una cosa sono sicuro… se non era per la Volpe a Nove Code che ha guarito in parte le mie ferite a quest’ora sarei all’altro mondo!” disse Naruto avvicinandosi ai tre e puntualizzando che se stava bene ed era guarito così velocemente era solo merito di Kurama.
Nel frattempo il rivale di Vegeta non si era ancora ripreso dal colpo precedente, difatti era ancora a terra sempre trasformato in SSJ God ma aveva delle ferite su tutta la faccia e del sangue, anche se non molto, che fuoriusciva da esso *Abbiamo sottovalutato la situazione… anche se non è ancora al nostro livello attualmente è in grado di ferirci in questo modo!!*
Tuttavia il malvagio non aveva ancora finito, difatti non appena si fu distanziato abbastanza dai rivali, puntò il suo Keyblade verso l’alto usando solamente la mano destra ed iniziò ad immagazzinare parecchia energia oscura, tanto che la sua aura cominciò ad aumentare sempre di più “Questa volta vi sconfiggerò… NON AVRETE SCAMPO!! MUAHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!”
“Ed ora che sta facendo quel pazzo?!” si chiese immediatamente l’ex pirata confuso.
Goku riuscì a sollevare il busto mentre si toccava il viso con la mano sinistra… giusto in tempo per vedere quello che aveva intenzione di fare il malvagio, e fu inutile dire che davanti a ciò si preoccupò non poco perché iniziò a sospettare ciò che aveva intenzione di fare *Oh no!! Non vorrà mica…*
Troppo tardi “MORITE!!!” un improvvisa esplosione oscura travolse l’intera zona dove si trovava il Nucleo degli Universi sempre più vicino all’autodistruzione e colpì in pieno in quattro guerrieri che non riuscirono a difendersi.
L’esplosione fu devastante e durò solamente pochi attimi… ma più che sufficienti a danneggiare il più possibile il quartetto, difatti se già prima alcuni di loro erano feriti ora lo erano ancora di più… ed avevano graffi e lacerazioni praticamente tutto intorno al corpo, difatti l’uomo di gomma, il Ninja e il Custode si reggevano a malapena in piedi, e Kurama non poteva aiutare colui dentro cui si trovava perché erano state usate le tenebre per quell’attacco!!
Goku invece, che era ancora distanziato dai compagni, era quello ridotto peggio perché l’unico già ferito in precedenza… nonostante ciò riusciva comunque a reggersi in piedi perché aveva più resistenza degli altri e, dopo essersi portato al loro fianco con un balzo che lo portò quasi a cadere dopo essere atterrato, gli disse molto lentamente “Siamo in una brutta situazione eh?!”
“Puoi dirlo forte eheheheheheheheh!” nonostante tutto Luffy sembrava quasi avere il sorriso sulle labbra… così come anche gli altri del resto.
“Chissà che razza di tecnica avrà usato…” si chiese a quel punto Sora incuriosito dalla cosa.
Quasi come se avesse sentito le sue parole Master Xehanort, che era ancora a parecchia a distanza da loro, disse loro “Vi è piaciuta? Era l’Esplosione Oscura, un'altra tecnica unica dei Custodi del Keyblade simile all’Esplosione di Luce, l’unica differenza è che questa variante sfrutta l’oscurità presente nel cuore dell’utilizzatore… e non lo conduce alla morte!! Sembra quasi ironico, ma le tenebre non uccidono nessuno mentre la luce li annientano Muahahahahahahahah!!”
“Beh non è del tutto esatto dire che non uccidono nessuno…” disse Naruto con una voce talmente bassa che venne udito unicamente dai suoi amici, ma in fondo anche gli altri tre erano nelle sue stesse condizioni.
“E dire che se avessimo i nostri Cristalli potremmo distruggerlo senza problemi…” esclamò allora Luffy a testimonianza che il potere dei Cavalieri della Speranza era comunque superiore alle forze divine che avevano appena acquisito.
Purtroppo per loro il malvagio non aveva concluso… però intendeva farlo immediatamente!! Difatti si mise in posizione da combattimento e mentre il suo corpo veniva invaso ancora una volta dall’aura nera di prima esclamò “Ed ora preparatevi, con quest’ultimo colpo vi annienterò una volta per tutte… E DATO CHE MANCANO UNICAMENTE 15 MINUTI ALLA DISTRUZIONE DEL NUCLEO IL VOSTRO DESTINO E QUELLO DELLE DIMENSIONI SARA’ SEGNATO PER SEMPRE!!! MUAHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!”
Per alcuni momenti dall’altra parte nessuno aprì bocca… ma solo per qualche secondo, dato che dopo Sora esclamò “Su una cosa ha ragione… manca davvero poco alla fine di tutto…”
“Sapete cosa significa? Che i prossimi minuti saranno decisivi… non solo per noi, ma anche per l’intera esistenza!!” disse allora Naruto.
“E non sarà semplice batterlo, l’oscurità del suo cuore lo rende sempre più potente perché ormai, a causa dei cuori dei nostri amici, è diventato un tuttuno con le tenebre…” puntualizzò Luffy spiegando il motivo per cui stava diventando sempre più forte.
Però Goku ebbe in quell’istante un illuminazione sentendo tutte le loro parole messe assieme “Ma certo!! Le parole di Luke!!”
“Che intendi dire?” chiesero quasi in coro tutti e tre.
“Vi ricordate che cosa ci ha detto? “Se riuscirete a spingerlo all’angolo e a tirare fuori il suo lato peggiore, vincerete!” è successo esattamente ciò che ci aveva detto!! L’abbiamo spinto all’angolo grazie ai nostri nuovi poteri ed ora ha tirato fuori il suo lato peggiore iniziando a perdere la testa. Anche se sta diventando sempre più forte sta perdendo il controllo sul suo potere a causa della poca lucidità della sua mente… dobbiamo colpirlo adesso, oppure non vinceremo mai!!”
“E come possiamo batterlo? Occorrerebbero i nostri quattro poteri uniti per…” aspetta un attimo, cos’è che aveva appena detto Naruto?!
Ai quattro venne immediatamente la stessa idea, c’era solo un modo per vincere… però era rischioso e se fallivano tutti e quattro sarebbero andati immediatamente all’altro mondo “Vi rendete conto che se lo facciamo rischiamo di morire?” domandò allora Goku che, come gli altri, sembrava aver capito che stavano pensando la stessa cosa.
“E anche se fosse?” chiese però Luffy.
“Ha ragione… siamo arrivati fino a qui, tanto vale giocarcela tutta con un ultimo e decisivo colpo!!” disse anche Sora con un sorriso molto determinato.
Anche Uzumaki era d’accordo “Facciamolo!!”
A quel punto tutti e quattro di scambiarono uno sguardo d’intesa ed annuirono convinti di ciò che intendevano fare, erano le battute finali, i minuti decisivi che avrebbero cambiato il destino delle dimensioni per sempre… e per questo dovevano mettercela tutta e dare tutto loro stessi per un ultimo attacco… e se alla fine sarebbero morti… sarebbero morti insieme!!

“Ci siamo, lo scontro sta per volgere al termine…”
Nella dimensione originale un membro del Consiglio dei 7 Saggi aveva detto questa cosa… gettando tutti in un silenzio tombale, sapevano che se i loro amici avessero fallito per loro sarebbe stata la fine, al contrario se avessero vinto sarebbero stati tutti salvi… ed a giudicare da quello che avevano detto le Divinità assolute ormai la battaglia era alla sua fase finale!!
In cuor loro quasi tutti speravano che a vincere sarebero stati i loro compagni, per questo in un silenzio tombale nessuno osò aprire bocca… l’unica cosa che potevano fare era pregare per loro…

Ormai lo scontro era alla sua fase conclusiva, non rimaneva altro da fare che tirare l’attacco finale… che avrebbe deciso se le dimensioni erano destinate a continuare ad esistere… oppure sarebbero sparite per sempre!!
Il primo che sembrava deciso a chiudere la questione era l’anziano, difatti brandendo con la mano destra il suo Keyblade iniziò a concentrare tutta l’energia oscura di cui disponeva all’interno della sua arma… non si sapeva bene cosa aveva intenzione di fare, ma non pareva essere niente di buono.
“E’ ARRIVATO IL MOMENTO DEL COLPO FINALE!! PREPARATEVI A MORIRE!! MUAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH!!” fu ciò che gridò mentre, sempre nella sua forma mostro, sembrava essere sul punto di terminare il caricamento, l’aura nera che l’avvolgeva ora si era concentrata unicamente sulla sua spada, e ciò significava che quel colpo avrebbe racchiuso tutto il suo potere…
I quattro combattenti per la libertà, sempre nelle loro nuove forme, non erano intimoriti… erano pronti a dargli battaglia nell’ultimo devastante impatto, e per prevalere sul nemico avrebbero usato tutta la potenza che rimaneva loro!!
“Siete pronti?” chiese Goku distentendo il braccio destro verso il rispettivo lato.
“Io sono nato pronto!” rispose Luffy che, fatto un passo indietro, aveva disteso lo stesso braccio in modo da posizionarlo vicino a quello dell’amico.
La stessa cosa l’aveva fatta Naruto dopo aver arretrato di pochi centimetri e aver posizionato l’arto vicino a quello dei suoi amici… il tutto mentre nella sua mente stava avvenendo uno strano dialogo *Ascoltami bene Volpe, devi permettermi di evocare la tua zampa destra in formato più piccola!* *E dammi un motivo per farlo!! Prima ti sei preso tutto il mio chakra ed ora anche il mio corpo!! Cos’altro vuoi da me bastardo?!* *… Ascoltami bene, che ti piaccia o meno noi siamo destinati a rimanere insieme per sempre, di conseguenza o fai come ti dico… oppure moriremo entrambi, a te la scelta… amico!* *… Vai al diavolo, bastardo!!* quell’affermazione per il biondo significava sì, per questo aveva sorriso.
Invece Sora, che era l’unico davanti insieme al Sayan solo alla sua destra, posizionò il suo Keyblade vicino ai pugni dei compagni volgendolo alla sua sinistra… sembrava quasi che stessero per lanciare un attacco combinato unendo tutti i loro poteri…
Master Xehanort notò questa cosa, ma non ci badò più di tanto perché era convinto che qualsiasi cosa facessero non potevano competere con il suo micidiale potere, proprio per questo dopo aver gridato “SPARITE!!!” puntò il suo Keyblade contro di loro e lanciò un micidiale attacco energetico totalmente oscuro; doveva aver concentrato tutte le sue energie in quell’attacco, lo si poteva capire semplicemente vedendo la grandezza di quell’onda!!
Nonostante il pericolo incombente i quattro combattenti non si spaventarono e rimasero fermi ad attenderlo al varco… solo quando mancavano pochi metri affinché li raggiungesse “ORA!!!” tutti e quattro caricarono i loro poteri!! Goku concentrò il suo Ki sul pugno destro, Luffy fece spuntare degli aculei al corrispettivo arto, Naruto trasformò l’avambraccio nella zampa di Kurama in formato ridotta ed infine Sora adoperò i poteri della luce concentrandoli tutti sul suo Keyblade.
A quel punto partirono in quarta tutti e quattro ad una velocità tale che sembravano quasi una saetta, e come tale impattarono contro il potentissimo raggio oscuro sparato da Xehanort!!
“MUAHAHAHAHAHAHAHAH!! E’ TUTTO INUTILE! I VOSTRI POTERI NON POSSONO COMPETERE CON L’OSCURITA’!! MORIRETE TRAGICAMENTE!! MUAHAHAHAHAHAHAHAH!!!”
Però aveva fatto male i suoi calcoli perché non aveva preso in considerazione il fatto che attualmente era ancora inferiore a loro!! Difatti, dopo un iniziale difficoltà, i quattro e il loro attacco combinato che sembravano quasi essere tre pugni ed un Keyblade uniti per un unico e potente colpo spaccarono in due il raggio energetico del malvagio e si diressero molto rapidamente verso di lui!!
“COSA?!?!” erano troppo veloci, non avrebbe mai fatto in tempo ad evitarli dato che erano anche fin troppo vicini, era bastato pochissimo affinché fossero a pochi metri da lui… fu per questo che il Master decise di provare a difendersi adoperando la sua arma e la usò come uno scudo… inutile dire che fu tutto superficiale dato che il loro colpo combinato colpì in pieno la sua arma… spezzandola in due ancora una volta!!!
“IMPOSSIBILE!!!!” la creatura era senza parole, come diavolo c’erano riusciti?!
Neanche il tempo di trovare una risposta che i quattro lo colpirono dritto sulla pancia provocando un enorme onda d’urto che spazzò via tutto ciò che si trovava nei dintorni… o almeno l’avrebbe fatto se ci fosse stato qualcosa.
Nonostante la potenzia micidiale dell’attacco l’anziano non aveva arretrato di un solo passo ed era rimasto fermo immobile con i quattro combattenti che imprimevano sempre più forza nel loro colpo che stava cercando di sfondare la pancia rivale. Ciò ridette a Xehanort una speranza, perché se stavano faticando così tanto significava che erano per l’ennesima volta in difficoltà “MUAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH NON RIUSCIRETE MAI A DISTRUGGERE LA MIA POTENTE CORAZZA!! E’ TUTTO INUTILE!! MUAHAHAHAHAHAHAHAH!!!”
I quattro però non erano delle sua stessa opinione e dopo aver gridato in coro “QUESTO LO PENSI TU!! NON VINCERAI MAI!!!” gridarono verso il cielo tutta la loro rabbia e frustazione, era da tempo che attendevano quel momento ed ora non intendevano lasciarselo sfuggire, proprio per questo imprimettero ancora più potenza nel loro colpo che avanzava sempre di più.
Apparentemente però sembrava che non stessero sortendo alcun effetto e per questo il Maestro del Keyblade continuava a ridere sonoramente mentre con la mano destra reggeva ancora la parte inferiore della sua arma che era stata distrutta ancora una volta… quando d’un tratto sentì che qualcosa non andava, il petto all’altezza del punto dove lo stavano colpendo stava iniziando a bruciare, come se… se l’attacco stesse sortendo il suo effetto!!
“COSA?! NO, NON PUO’ ESSERE!! NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!” fu il grido disperato che lanciò prima che una luce accecante avvolgesse tutti i cinque combattenti e l’attacco combinato degli ex membri della Neo Resistenza andasse a buon fine sfondando letteralmente la pancia avversaria e provocandogli un enorme buco proprio al centro del busto!!
Il Master, colpito mortalmente, venne scagliato via mentre gridava al cielo tutto il suo dolore “AAAAAAAAAAAHHHHHHHHHHHH!!!!!!!!!!!” il sangue fuoriusciva copioso dalla ferita e dalla bocca mentre finiva sempre più lontano… fino a quando scese a terra con i piedi bloccando improvvisamente la sua avanzata.
Inutile dire che i quattro guerrieri, che erano convinti di avergli assestato il colpo di grazia, rimasero stupefatti dalla cosa, che non fosse ancora finita?
Per loro fortuna la battaglia era conclusa: il vecchio, anche se era in piedi, aveva i globuli rossi che non la smettevano di uscire, la lingua di fuori e gli occhi senza pupille rivolti verso l’alto, era visibile che non fosse più in condizioni di combattere, difatti a causa del precedente attacco delle sfere dorate che rappresentavano i cuori delle persone a cui aveva rubato il muscolo iniziarono a fuoriuscire dal suo corpo dirigendosi lentamente verso l’alto mentre il villain, a causa di ciò, perdeva la sua trasformazione demoniaca e tornava a quella umana ed anziana a cui ormai era abituato.
Non appena fu tornato normale completamente, aprì la mano destra lasciando cadere a terra ciò che rimaneva del suo Keyblade che evaporò in particelle di oscurità e cadde in ginocchio sulla gamba sinistra mentre cercava di reggersi con la mano destra, anche se la mutazione era sparita il buco causato dall’attacco rimaneva comunque, ed era palese che l’avrebbe condotto alla morte.
Iniziò piano piano anche lui a sparire in particelle oscure, segno che ormai i suoi giorni erano finiti e che era giunto il momento di andare nell’Aldilà, il vecchio l’aveva capito e, sempre senza pupille e con lo sguardo rivolto verso il basso, sputò l’ennesimo fiotto di sangue e pensò *E’-E’ finita…*
Nel frattempo i quattro combattenti si avvicinarono a lui fino a quando non furono a pochi centimetri da quello che prima era un loro nemico ma che ora era soltanto un vecchio che aveva terminato i suoi giorni osservandolo con aria da superiorità fredda e distaccata.
Nonostante non avesse le pupille Xehanort aveva notato come lo guardavano, per questo disse loro “S-Siete soddisfatti? M-Mi avete sconfitto, a-ancora poco e a-apparterrò alle s-specie estinte…”
Inizialmente nessuno di loro replicò alle sue parole, però dopo qualche secondo Naruto gli disse “E’ vero, stai per morire… ma prima che ciò accada c’è una cosa che vogliamo dirti…” nonostante il fato stesse giungendo su di lui dopo queste parole il vecchio chiuse gli occhi e fece un lieve sorrisino, aveva già capito che gli avrebbero detto qualcosa del tipo che era la persona che più odiavano al mondo oppure che non l’avrebbero mai perdonato…
Eppure, nonostante ciò, quello che venne fuori dalla bocca di Goku lo lasciò del tutto spiazzato “… Grazie!!!”
A quel punto l’anziano riaprì gli occhi a cui erano tornate d’un tratto le pupille e spalancò la bocca sollevando il viso per poterli guardare negli occhi, il tutto mentre il sangue non la smetteva di uscire dalla bocca e dal buco nel petto e il suo corpo continuava a sparire in particelle oscure, ormai le gambe erano quasi sparite del tutto, rimaneva solo dalla vita in su.
Fu Luffy a giustificare le sue parole con uno strano sorriso “Se tu non avessi allenato brutalmente Luke spingendolo alla pazzia e a liberare il Signore del Male, le Porte degli Universi non sarebbero mai state sbloccate e noi non ci saremmo mai conosciuti!”
“Sembra strano, ma sotto questo punto di vista ti saremo grati in eterno!” aggiunse anche Sora pure lui sorridendo.
Fu il Sayan a chiudere del tutto ogni discorso con il malvagio dicendogli “Sei stato davvero un grande avversario, ti sei impegnato a fondo. Hai combattuto da solo contro tutti noi diventando sempre più potente ed imprevedibile, nonostante proviamo rancore per tutto il male che hai fatto non possiamo non ammettere il tuo talento naturale sul campo di battaglia e che se tu non fossi mai esistito noi non avremmo mai conosciuto le persone meravigliose degli altri Universi. Per questo ti ringraziamo di cuore… e ti mandiano all’altro mondo con queste parole di elogio nei tuoi confronti!!”
Master Xehanort era a dir poco scioccato, per la prima volta nella sua vita poteva dire di essere rimasto a bocca aperta e senza alcuna parola, quegli uomini lo odiavano ed era evidente, eppure davanti al decesso del loro nemico avevano spezzato una lancia in suo favore ammettendo la sua potenza e il suo “intervento” nel loro primo incontro… come potevano anche solo pensare di ringraziarlo? Lui li aveva quasi uccisi, aveva quasi portato alla distruzione le dimensioni e per un anno intero li aveva tenuti nel terrore… non aveva alcun senso!! Era del tutto illogico… a meno che…
Fu allora che, poco prima di sparire del tutto, l’ex capo dell’Organizzazione XIII chiuse gli occhi, sorrise, abbassò la testa e disse “Il cuore umano… ho passato un intera vita a studiarlo per carpirne i segreti… e solo ora riesco a comprenderne il significato… non importa quante persone come me ci sono state e ci saranno nei mondi… a controbilanciare il tutto ci sarete sempre voi… e la vostra luce!” e con queste ultime parole il suo corpo evaporò per sempre in particelle di oscurità che si dissolsero nell’aria sparendo per sempre.
I quattro guerrieri rimasero in silenzio sentendo quelle che erano le ultime parole del loro mortale nemico prima che questi sparisse definitivamente davanti ai loro occhi… con quell’azione si era scritta la parola fine ad una delle più grandi minacce mai esistite negli Universi, Master Xehanort era deceduto… e con lui tutte le sue ambizioni!!

Ormai il nemico era stato sconfitto definitivamente… ma la minaccia non era ancora stata debellata per sempre!!
Improvvisamente una scossa di terremoto sovrastò l’intera dimensione in cui si trovavano i quattro combattenti che quasi persero l’equilibrio e caddero al suolo “Che diamine sta succedendo?” chiese immediatamente Sora.
A Goku bastò volgere un occhiata verso il Nucleo per capire da cosa derivava quel tremore improvviso, difatti con gli occhi a dir poco scioccati disse “Oh no!! E’ passato troppo tempo, il Nucleo si sta autodistruggendo!!”
Purtroppo il Sayan aveva ragione, era passato parecchio tempo da quando Master Xehanort aveva contagiato la sfera con l’oscurità per portarla alla distruzione… ed ormai rimanevano poco più di 10 minuti alla sua distruzione ed alla conseguente distruzione degli Universi!!
“Maledizione!!” fu il grido di Naruto arrabbiato con se stesso per ciò che stava accadendo.
Luffy invece, vedendo la palla ormai circondata dal nero e tremolante, disse “Sta vibrando tantissimo, deve mancare pochissimo tempo…”
“Un motivo in più per agire immediatamente!!” intervenne allora il padre di Gohan pronto ad entrare in azione “Se non interveniamo adesso sarà la fine per tutti!! Non possiamo permetterlo!!”
“Hai ragione!” affermò anche Sora “Il Consiglio ce l’ha detto che solo le reincarnazioni dei Cavalieri della Speranza hanno il potere di far tornare stabile il Nucleo… dobbiamo provarci!!”
“Io sono con voi!” fece l’ex pirata con un sorriso determinato sul volto.
Anche Uzumaki non era da meno “Contate anche su di me!”
“Bene… allora muoviamoci!!” gridò alla fine Son.
E così i quattro guerrieri si posizionarono ognuno in uno dei quattro punti cardinali nord, surd, est ed ovest circondando la sfera e subito dopo, sfruttando i nuovi poteri divini e le forme acquisite da poco, allungarono entrambe le braccia verso la palla aprendo le mani ed un aura rossa iniziò a circondarli…
Sembrava chiaro ciò che intendevano fare, volevano sfruttare i loro poteri per scacciare l’oscurità dalla sfera che sorreggeva ancora le dimensioni anche se distrutte e farla tornare stabile salvando così tutti i mondi… ma purtroppo si accorsero subito che era un impresa tutt’altro che facile…
“Non funziona!!” gridò difatti il Ninja accorgendosi che il loro intervento non stava servendo a niente, il Nucleo continuava a crepitare e ben presto si sarebbe autodistrutto.
Il Custode sembrò capire cosa stava accadendo “Siamo troppo pochi, non siamo sufficienti per invertire il processo!!”
“Se solo fossimo di più, maledizione!!” fu allora il grido contrario del padre di Erika, non era possibile che si erano dati tanto da fare per fermare Xehanort ed ora ad un passo dalla salvezza non riuscivano a portare a termine l’ultima missione…
Lo stesso Goku inizialmente continuò ad imprimere la sua nuova forza per provarci, ma quando si accorse che i suoi sforzi e quelli dei suoi amici erano del tutto inutili sembrò deprimersi, al punto tale che abbassò la testa con uno sguardo semi spento e disse con una voce talmente flebile che non fu sentita dagli altri “Non ce la possiamo fare…”
“Non arrendetevi!!” improvvisamente qualcuno toccò la spalla del Sayan con la sua mano sinistra quasi spaventando il guerriero.
Quest’ultimo si riprese d’un botto e voltò lo sguardo verso la sua destra… per scoprire che a toccarlo era stato nientemeno che Gokuro in persona!! Il combattente lo stava guardando con uno sguardo molto determinato e difatti gli disse subito dopo “Forza Goku, insieme possiamo farcela!!”
Non sapeva bene come mai lui fosse lì… ma la sua presenza in quel luogo e in un momento tanto disperato quanto lo era quello rincuorò non poco il marito di Chichi, che tornando ad avere un viso determinato annuì convinto e continuò ad imprimere energia dopo essersi voltato di nuovo verso la sfera.
“In formazione!!” al grido del Discendente della Luce altre nove figure uscirono fuori dall’oscurità del luogo e si posizionarono intorno al Nucleo, più precisamente si divisero in gruppi da due che si posizionarono sia a destra che a sinistra di coloro che si trovavano già lì: vicino a dove si trovava già il Leader del gruppo si era aggiunta Namizu, vicino a Luffy andarono Luffycle e Celles, vicino a Naruto andarono Naruteo e Malefone ed infine vicino a Sora andarono Sorate e Kaira, gli ultimi due rimasti, ossia Mana e Davilide, si posizionarono in due dei quattro spazi che separavano i gruppi appena compostisi.
“Ma cosa…” inutile dire che i tre rimasero piuttosto basiti di trovarsi per la seconda volta in due giorni i Cavalieri lì a pochi centimetri dal loro naso…
Però a farli tornare con i piedi per terra ci pensò Naruteo che disse loro “Se avete finito con quelle facce da ebeti abbiamo degli Universi da salvare!!” il guerriero aveva ragione, per questo le tre reincarnazioni annuirono immediatamente e tornarono ad imprimere la loro energia.
Nel frattempo Celles parlò ai suoi amici dicendo loro “Dobbiamo sbrigarci, mancano solamente 8 minuti alla distruzione del Nucleo!!”
“Forza, muoviamoci!” aggiunse infine Luffycle allungando le braccia ed iniziando ad imprimere la sua energia… i suoi compagni lo seguirono a ruota ed iniziarono a fare la stessa cosa.
“Dobbiamo usare tutta la nostra energia, altrimenti non ce la faremo mai!” con questa frase Kaira cercava di spronare sia i suoi compagni che i guerrieri che pochi attimi prima avevano sconfitto il Master, e sembrò riuscirci dato che tutti i 14 combattenti lì presenti iniziarono a trasferire il potere di cui disponevano all’interno della sfera…
Ma purtroppo si rivelò tutto inutile per l’ennesima volta, difatti la palla continuava a crepitare sempre di più e sembrava ormai sul punto di esplodere “Non serve a nulla!!” gridò Sorate sorpreso da tale cosa.
“Ma perché? Non capisco!!” chiese allora Mana che non comprendeva perché stessero fallendo.
“E’ a causa del tempo!” Malefone però sembrava aver compreso cosa stesse accadendo e difatti attirò l’attenzione di tutti i presenti su di sé “Mancano ormai poco più di 6 minuti alla distruzione del Nucleo, di conseguenza l’oscurità ha ormai preso il sopravvento su di esso e non c’è più modo di frenarla… abbiamo aspettato troppo per iniziare il processo, e questo è il risultato!!”
“Questa non ci voleva per niente!!” si sfogò allora Davilide che sembrava disperato da quella rivelazione.
“Avremmo dovuto sbarazzarci immediatamente di Master Xehanort, è tutta colpa nostra!!” Naruto sembrava starsi incolpando di quello che stava accadendo.
Ma l’incarnazione di Malefica che era vicina a lui cercò di rincuorarlo dicendogli “Non avete colpe, Xehanort era un avversario formidabile, è già tanto che siete riusciti a sconfiggerlo, dovreste sentirti fieri di questo!”
Namizu, nella stessa condizione dell’incarnazione di David, si rivolse al suo fidanzato chiedendogli “Ed ora cosa facciamo?!”
Però neanche lui lo sapeva, era rimasto spiazzato da tale rivelazione perché aveva compreso di aver sbagliato i calcoli, purtroppo un intervento nella battaglia contro il malvagio era fuori discussione perché non essendo più dotato dei poteri divini non avevano più il diritto di intervenire in quel tipo di scontri… lì però si trattava della salvezza delle dimensioni e per questo era giustificata la loro presenza lì… purtroppo aveva peccato di convinzione e si era convinto che intervenire anche all’ultimo sarebbe stato sufficiente, invece dovevano iniziare il processo già mentre i quattro combattenti affrontavano il vecchio… però così non avevano fatto, ed ora gli Universi stavano per essere distrutti.
Immediatamente abbassò la testa sconsolato, chiuse gli occhi e digrignò i denti dalla rabbia, non poteva essere finita, doveva esserci qualcosa che potevano fare, in fondo loro erano i Cavalieri della Speranza, coloro che avevano nel petto una parte del cuore del Signore della L… aspetta!! Cos’è che aveva appena detto?!
Un lampo attraverso Gokuro immediatamente, forse aveva trovato la soluzione *Ma certo, perché non ci ho pensato prima?!* però prima di poterla applicare doveva parlarne con i suoi 9 compagni… perché il loro intervento era essenziale per la riuscita del piano!!
“Kaira!!” gridò a quel punto attirando l’attenzione della rossa “Usa i tuoi poteri magici per collegare telepaticamente tutti i Discendenti della Luce!!”
Lei non comprendeva perché quella scelta, ma sapendo che non lasciava mai niente al caso decise di fare come aveva chiesto ed aprì un canale di collegamento tra le menti dei 10 Cavalieri della Speranza usando i suoi poteri magici mentali: non aveva fatto la stessa cosa anche con Goku, Luffy, Naruto e Sora perché con l’espressione “Discendenti della Luce” aveva capito che si stava riferendo unicamente a loro dieci.
Questa fu la discussione che avvenne nella mente dei guerrieri leggendari *Cosa c’è Gokuro? Perché mi hai fatto collegare mentalmente tutti noi?* *Perché ho un piano per salvare le dimensioni?* *E qual è? Spiegacelo!* *In pratica ormai questo Nucleo è spacciato… ma se noi usiamo i nostri cuori puri di luce per creare un nuovo Nucleo degli Universi e a sua volta dividendo questo già esistente in quattro parti prima che si autodistrugga riusciremmo a salvare le dimensioni e a farle tornare com’erano prima!* *Ma sei pazzo?! Sai questo che significa? Questo processo richiede che noi doniamo il nostro cuore per la creazione di un nuovo Nucleo… e di conseguenza significa che noi dobbiamo morire!!* *So perfettamente che questa è la conseguenza di tale operazione… però è anche l’unico modo per salvare i mondi!* *E’ troppo rischioso, potrebbe anche non funzionare!* *Lo so che le possibilità di successo sono minime… ma vi chiedo comunque il vostro sostegno, so che vi sto chiedendo troppo, ma se non interveniamo sarà la fine. Aiutatemi, combattiamo l’ultima battaglia… insieme!!* *…* *Abbiamo affrontato battaglie di qualsiasi tipo, non ti libererai facilmente di me!* *Io ci sto!* *Non possiamo anteporre la nostra salvezza a quella degli Universi!* *Siamo stati insieme per tutto questo tempo, è giusto che condividiamo anche l’ultima avventura!* *… Grazie ragazzi, davvero grazie…* Gokuro era quasi commosso, anche se sapevano che stavano per morire nessuno si era tirato indietro perché volevano pensare prima al bene delle dimensioni… si vedeva che avevano tutti il cuore puro, a questo punto non restava altro da fare che combattere insieme l’ultima battaglia… per poi andarsene via per sempre… ancora una volta uniti come la squadra che erano sempre stati!!
Tutti i dieci combattenti si scambiarono uno sguardo d’intesa ed annuirono convinti, ormai avevano deciso, per cui era tempo di agire… dato che mancavano solamente 5 minuti alla fine dell’esistenza!!
“Forza ragazzi! Andiamo!!” al grido di Gokuro tutti i Discendenti della Luce smisero all’istante di incanalare la loro energia all’interno della sfera e si diressero a grande velocità verso la palla. Non appena vi furono contro estesero il braccio destro verso il Nucleo e penetrarono con l’arto dentro completamente per poi aprire la mano del suddetto braccio ed iniziare ad usare la loro energia gridando per l’enorme sforzo che stavano compiendo.
“MA COSA DIAVOLO STATE FACENDO?!?!” gridò immediatamente Luffy che così come gli altri non aveva smesso di trasmettere la sua forza.
A rispondergli fu lo stesso Luffycle “Non c’è modo di far tornare stabile il Nucleo… per questo abbiamo deciso di usare i nostri cuori per crearne uno nuovo e poi suddividere questo in altri quattro prima che si autodistrugga!!”
“Ciò però non significa che dovete smettere di incanalare l’energia, continuate fino alla fine!!” raccomandò loro Namizu facendo capire che anche quella parte era fondamentale.
“MA SIETE PAZZI?!?!” gridò loro Naruto preoccupato così come gli altri.
Lo stesso Sora, che sapeva le conseguenze di quel gesto, disse “Ma così… così… COSI’ VOI MORIRETE!!”
“Lo sappiamo benissimo!!” gridò però loro Naruteo lasciando sorpresi tutti e quattro.
“Siamo consapevoli del rischio che corriamo…”
“… Ma detto sinceramente non ce ne frega niente!”
“La salute e il bene degli Universi viene prima della nostra salvezza!”
“Abbiamo deciso di rimanere insieme per sempre… anche nella morte!”
“Questa è la nostra scelta… e non intendiamo tornare indietro!” queste furono le parole nell’ordine di Sorate, Celles, Malefone, Davilide e Kaira…
E queste parole toccarono nel profondo i quattro guerrieri, tanto che addirittura iniziarono a piangere!! Non potevano credere che gli eroi citati dalla Leggenda così tante volte stavano per lasciare quel mondo proprio di fronte ai loro occhi “Ma… Ma…” Sora cercò di parlare, ma non ci riuscì.
“Non vi preoccupate per noi… andrà tutto bene!” fece allora Mana cercando di sorridere loro mentre insieme agli altri Discendenti continuava a tenere il braccio destro conficcato nella sfera per cercare di trasferire la sua forza all’interno del centro della palla.
A quel punto Goku, che anche lui aveva le lacrime agli occhi come gli altri, dovette rassegnarsi all’inevitabile “… O-Ok…” fu difatti ciò che disse mentre abbassava la testa, chiudeva gli occhi e digrignava i denti questa volta dalla disperazione.
Gokuro, che aveva capito che erano tutti e quattro sconvolti dalla loro decisione, cercò di tirarli su di morale dicendo loro con un sorriso dolce e sincero “Buona fortuna ragazzi… e abbiate cura di voi!!” dopodiché, avendo indugiato già troppo, terminò l’operazione insieme ai suoi compagni ed improvvisamente, mentre penetravano sempre più all’interno del Nucleo, un enorme luce dorata avvolse tutta l’area della sfera.
I quattro guerrieri, che erano fuori da quel raggio d’azione, chiusero gli occhi per evitare di rimanere accecati ma continuarono a trasferire la forza proprio come era stato raccomandato loro. Improvvisamente la luce scomparve e qualcuno apparve proprio all’interno della sfera ormai quasi del tutto nera e pronta ad esplodere da un momento all’altro, aveva delle ali bianche e pareva essere un angelo, vedendolo gli ex membri della Neo Resistenza rimansero a bocca aperta.
“Ma cos’è successo?!” chiese difatti Luffy.
“Dove sono i Cavalieri della Speranza? E quello chi è?” chiese invece Naruto.
Sora però ebbe un intuizione “Non sarà forse…”
Ma fu Goku, che pareva aver compreso anche lui, a terminare la frase “… Il Signore della Luce?!”
Non avevano detto una cavolata!! Era proprio il creatore della luce!! I dieci Discendenti della Luce avevano impresso la luce del loro cuore all’interno del centro della palla e questo processo aveva permesso ai loro dieci muscoli di convertire tutti all’interno del Nucleo consentendo loro di riunirsi e di tornare ad essere ciò che erano originariamente… l’unico cuore della divinità angelica, che aveva riottenuto il suo corpo grazie all’unione dei dieci eroi leggendari!!
Il creatore però non aveva tempo da perdere e, sempre all’interno della sfera, disse loro “Ragazzi, quando vi do il segnale dovete ritirare le braccia e smettere di trasferire la vostra energia! Posso darvi un momento per non rimanere invischiati nella creazione del nuovo nucleo, ma solo un momento, avete capito?” la divinità aveva le dimensioni di un normale essere umano perché era l’unico modo per riuscire a stare dentro alla palla, per questo non aveva assunto le sue fattezze originali.
Il fatto che non avesse risposto dimostrò che era davvero il Signore della Luce, e ciò rincuorò non poco i quattro guerrieri dato che l’aiuto di un entità come lui avrebbe giovato non poco, per questo annuirono alle sue parole e continuarono nel frattempo ad imprimere energia.
Il parente del Signore del Male stava continuando ad incanalare tutta l’energia di cui disponeva all’interno del suo corpo e dopo aver esteso lateralmente le braccia aveva alzato gli occhi al cielo con un dolce sorriso sulle labbra “Figli miei, avete combattuto per rispettare la mia volontà, e di questo vi sono eternamente grato… ma ormai è tempo che io mi faccia da parte e raggiunga mio fratello nell’aldilà per ristabilire il normale flusso spazio-temporale!! A voi quattro affido la cura e la sicurezza degli Universi… abbiatene cura da parte mia!!”
E fu così che dopo quelle parole una luce accecante avvolse l’entità fino a che… “ORA!!” non la fece esplodere in un enorme fascio dorato che sbalzò via letteralmente i quattro combattenti a pochi metri di distanza dal punto in cui erano precedentemente: se non avessero ritirato le braccia nel momento in cui la divinità gli aveva detto di farlo sarebbero stati coinvolti anche loro nell’autodistruzione dell’essere angelico.
L’esplosione durò pochi secondi e sotto gli sguardi allibiti degli ex membri della Neo Resistenza un Nucleo enorme e sano apparve là dove prima si trovava il Signore della Luce ed intorno ad esso altri quattro Nucleo uno in ogni punti cardinale… tutti e cinque sembravano sani e senza la minima traccia di oscurità al loro interno…
Sì, ce l’avevano fatta, questa volta era davvero finita, i Nuclei degli Universi erano ritornati stabili ed integri… e le dimensioni erano salve!!!

“Allora? Com’è andata?”
Nella dimensione originale intanto il Consiglio dei 7 Saggi non aveva più dato alcuna informazione da quando i quattro combattenti avevano ottenuto i poteri divini e di conseguenza ora Aqua e gli altri volevano sapere cos’era successo.
“Ce l’hanno fatta? Hanno sconfitto Master Xehanort?” aggiunse anche Goten incuriosito.
Nessuno delle entità apriva bocca, questo perché erano ancora rimasti scossi dall’enorme sacrificio dei Cavalieri della Speranza, era vero che in quel modo con il Signore del Male e il Signore della Luce all’altro mondo l’equilibrio spazio-temporale era ristabilito in via definitiva… però non credevano che sarebbero arrivati a tanto pur di salvare gli Universi…
Comunque alla fine uno di loro disse il verdetto finale dell’incontro per il destino delle dimensioni “… Sì, ora è tutto finito. Master Xehanort è sconfitto… e i Nuclei degli Universi sono stati ristabiliti!!” non era necessario dire loro del sacrificio dei Discendenti della Luce, neanche sapevano che erano intervenuti.
Inutile dire che davanti a quella rivelazione scoppiarono immensamente di gioia tutti quanti “Ci sono riusciti!!!” gridarono in coro le Principesse del Cuore saltando di gioia.
“Bravissimo Goku! E anche voi ragazzi!!” esclamò Kibitoshin mentre Kaiohshin il Sommo e Re Kaioh si limitavano a sorridere felici.
“Luffy, ottimo lavoro!” fu ciò che disse Zoro mentre Robin faceva esattamente come le due divinità dell’Universo del Son.
“Sapevo che potevamo contare su di loro!!” aggiunse Goten anche lui soddisfatto.
Pan era contenta che il parente e i suoi compagni avessero vinto “Nonno, sei grande!!”
“Con la morte di Master Xehanort tutti i nostri nemici sono stati annientati… questa volta è davvero finita!!” annunciò allora Gohan sollevando gli occhi al cielo con il sorriso sulle labbra.
Anche Kakashi concordava con lui e per questo pensò *Già, ormai non c’è più nessuno che aspiri a distruggere le dimensioni… luce ed oscurità sono tornate stabili… e questa volta definitivamente!*
“Bah almeno questa storia è finita!” fu l’unica cosa che disse Suigetsu.
Riku aggiunse “Sora ha fatto dei notevoli progressi, neanch’io con i miei nuovi poteri sarei riuscito a compiere un impresa simile…”
Luke, che dopo essere tornato in quel luogo appena prima dell’inizio della fase finale del duello, era seduto a terra con le ginocchia alzate anche lui sorridente, ci aveva pensato Riku a guarirlo con un Energiga appena era tornato… e il solo pensiero che il suo antico maestro era finalmente fuori dai giochi lo riempiva di gioia, quell’uomo ne aveva fatte passare tante a lui e alla sua famiglia… ma ormai era stata fatta giustizia e non avrebbe più fatto del male a nessuno, quell’incubo era finito per sempre!!
Seto aveva compreso la felicità del padre e per questo a pochi metri da lui non poteva che sorridere, anche lui odiava a morte quel vecchio per ciò che aveva fatto a suo padre… e sapere che finalmente aveva avuto la lezione che meritava lo rendeva molto contento.
L’unico che sembrava amareggiato lì in mezzo era Yen Sid, che dopo aver ridato il bimbo alla piccola Pan aveva sollevato lo sguardo al cielo con un viso quasi triste… forse perché nel suo subconscio aveva sempre sperato che Xehanort tornasse quello di un tempo, una persona altruista ed un caro amico, sperava che un giorno avesse compreso di aver intrapreso la strada sbagliata e fosse tornato sulla retta via… ma questo non era successo, ed ora anche lui aveva fatto una brutta fine… l’unica cosa che poteva sperare ora era che la sua anima avrebbe trovato finalmente la pace nell’Aldilà.
Improvvisamente però ecco che tutti coloro che erano stati salvati dalla distruzione della Città dell’Ovest e del suo mondo iniziarono ad essere circondati da delle strane stelline dorate, che cosa stava accadendo?
“Ehi, ma che… cosa sono queste?” chiese immediatamente Lea che non comprendeva.
“Io mi chiederei che cosa ci sta succedendo dato che sembrano provenire dal nostro corpo!!” lo corresse però Shikamaru.
A spiegare loro tutto ci pensò un membro del Consiglio dei 7 Saggi “Non vi preoccupate, state semplicemente per tornare nel vostro rispettivo Universo…”
“Volete dire che si sono già ricreati?” chiese allora Goten per averne la conferma.
Ma la risposta non fu quella che si aspettava “Non ancora, ma tra pochi minuti essi si ricreeranno dai Confini degli Universi che a quel punto, avendo adempiuto al loro compito, spariranno definitivamente… quello che vi sta accadendo è solo l’inizio della smaterializzazione che comincerà non appena le dimensioni ritorneranno!”
“E non appena ciò accadrà… le Porte degli Universi si richiuderanno, e questa volta non permetteremo mai più a NESSUNO di riaprirle!!”
“Ehi non fate i furbetti!” li corresse però Vegeta con tono abbastanza alterato “Avevate promesso un giorno all’anno in cui gli Universi sarebbero stati collegati, non vorrete rimangiarvi la parola, vero?” una delle cose che non sopportava era chi cercava di fregarlo, anche se doveva ammettere che la cosa non gli importava più di tanto tutto sommato…
“Certo che no, ve lo abbiamo promesso e non intendiamo venir meno alla parola data. Quella sarà l’unica occasione in cui le riapriremo per permettervi di riunirvi ai vostri amici… ma badate bene, è già tanto che vi abbiamo concesso un giorno, non prendetevi tutto il braccio!”
“Non ce ne sarà bisogno!” li tranquillizzò allora Gohan “Un giorno basta ed avanza!” tutti o quasi la pensavano così, era un peccato che i mondi non potessero rimanere collegati in eterno, ma almeno avrebbero potuto riunirsi ai proprio cari una volta all’anno fino alla fine dei loro giorni…
Prima però che partissero Luke voleva fare una cosa, una cosa che lui riteneva molto importante… anche se il figlio non gli serbava rancore e l’aveva ormai perdonato lui non si sentiva in pace con sé per aver condannato il piccolo ad una vita di odio e rancore com’era successo fino a quel momento, e il sapere che una parte dell’aura oscura era dentro di lui aveva peggiorato sicuramente la situazione… per questo aveva preso quella decisione.
Senza perdere tempo il ragazzo si avvicinò al piccolo da dietro e, dopo aver poggiato la mano destra sulla sua testa, l’aura oscura iniziò a circondare il bruno sotto lo sguardo stupito di quest’ultimo, che cosa stava cercando di fare? Non lo capiva…
Improvvisamente la forza del creatore dell’oscurità che aveva circondato il piccolo si trasferì sul braccio di Hitari fino a sparire all’interno del suo corpo “Ecco fatto!”
“Papà, che cosa mi hai fatto?” chiese a quel punto Seto girandosi incuriosito verso il padre.
Quest’ultimo gli rispose senza alcun problema e con un dolce sorriso sulle labbra “Ho estratto l’aura oscura che ti era rimasta in corpo e l’ho trasferita all’interno del mio corpo. L’unico modo per privarti di questo potere senza ucciderti era che il Signore del Male in persona o la sua incarnazione te la togliessero con le loro mani… e dato che io rappresento una di queste due figure sono stato in grado di farlo. Gioisci… perché da adesso non sei più l’Anticristo! Sei libero!!”
Cosa?! Davvero?! Non era più… l’Anticristo?! Inizialmente il bruno rimase scioccato da ciò che aveva fatto il genitore… ma poi la gioia iniziò a pervadergli il corpo e delle lacrime di felicità gli bagnarono il viso, era come se si fosse liberato di un enorme peso nonché dell’unica cosa che non lo rendeva un bambino come gli altri… ora poteva davvero definirsi un piccolo come tutti i suoi amici, e tutto questo grazie al padre che prima della separazione definitiva aveva voluto fargli un ultimo regalo!!
Immediatamente gli si gettò contro e lo avvolse in un abbraccio all’altezza della vita e, continuando a piangere, disse “Grazie papà, non ti dimenticherò mai, è una promessa!!”
Luke, commosso e anche lui con qualche piccola lacrima che gli bagnava il volto, rispose chiudendo gli occhi “Anch’io non ti dimenticherò mai… figlio mio!”
Nessuno osò interrompere quella scena tra padre e figlio, già perché tutti avevano compreso che Yen Sid e Hitari, essendo morti, non li avrebbero seguiti ma sarebbero tornati nell’Aldilà non appena le dimensioni si sarebbero ristabilite, e questo era un vero peccato perché forse senza di loro non sarebbero mai riusciti a vincere quella battaglia che sembrava persa in partenza.
Adesso non rimaneva altro da fare che attendere il ripristino degli Universi, solo allora ognuno sarebbe potuto tornare alla propria casa per riprendere la vita di tutti i giorni con le Porte degli Universi chiuse ancora una volta… ma nessuno lì era triste della cosa, perché una volta all’anno avrebbero avuto modo di vedere per un solo giorno i compagni delle altre dimensioni, era vero che apparentemente non era abbastanza lungo… ma per loro era più che sufficiente, perché a loro bastava poterli incontrare di nuovo e vedere che stavano bene… per essere felici e comprendere che ne era valsa la pena lottare per una giusta causa… e per i valori in cui credevano!!

Ai Confini degli Universi stava succedendo qualcosa, difatti tutto il percorso che avevano attraversato coloro che avevano dovuto avventurarsi in quel luogo stava iniziando ad illuminarsi di azzurro e delle stelline dorate iniziarono a circondare quel mondo, stava succedendo proprio quello che ci si poteva aspettare: ora che i Nuclei degli Universi erano stati stabilizzati quel luogo era diventato inutile… e di conseguenza stava per sparire per ricreare ancora una volta le cinque dimensioni distrutte sia dall’anziano che dal Leviathan!!
Proprio di fronte alle cinque sfere ormai lucenti e sane, i quattro combattenti, che si erano radunati tutti vicini di fronte alle palle, si accasciarono a terra di sedere tirando un grosso sospiro di sollievo, l’incubo che aveva terrorizzato per tanto tempo gli esseri umani aveva avuto la sua giusta conclusione, tra gli innumerevoli avversari contro cui avevano dovuto combattere Master Xehanort era stato sicuramente il più temibile e pericoloso, non soltanto per la sua straordinaria forza ma anche per le sue strategie subdole, da soli non ce l’avrebbero mai fatta a sconfiggerlo, difatti avevano compreso che i loro compagni avevano fornito loro quel nuovo potere affinché il bene potesse ancora una volta trionfare…
Ma ora era giunto l’epilogo anche per loro, quel mondo stava per scomparire… e loro che si trovavano al suo interno sarebbero spariti per sempre insieme adesso… ma ciò nonostante non erano preoccupati, anche se i loro amici e/o parenti non avrebbero mai potuto rivederli non li avrebbero mai dimenticati, avrebbero continuato a vivere nel loro cuore e nei loro pensieri…
Però qualcosa bloccò all’istante i quattro, più precisamente una voce che NESSUNO di loro si sarebbe aspettato di sentire “Ed ora dove siamo capitate?!” ma… quella… era Chichi?!
“Non lo so, è tutto buio e non si vede quasi niente!” questa invece era Kairi.
“Per fortuna laggiù c’è una luce, possiamo avvicinarci ad essa!” la voce di Nami, e sembrava aver notato i cinque Nuclei.
Non solo perché l’ultima di loro notò anche i quattro guerrieri “Ehi, c’è qualcuno vicino a quelle sfere!!” era Sakura.
Erano le loro mogli, ed erano giunte fino a lì… ma erano pazze?! Cosa diavolo erano venute a fare lì?! Immediatamente i quattro si sollevarono e, voltandosi verso di loro dato che provenivano dalle loro spalle, Naruto gridò loro “E VOI COSA CI FATE QUI?!?!”
Dalla voce le donne compresero chi erano “Naruto?! Ma allora sono loro!!” gridò difatti Kairi iniziando a correre felice verso di loro insieme alle sue tre compagne.
“Finalmente vi abbiamo trovati!” aggiunse Chichi.
“Eravamo preoccupate per voi e così abbiamo chiesto al Consiglio dei 7 Saggi di portarci qui!” esclamò allora Nami.
“Non potevamo rimanere là senza fare nulla!” concluse il tutto Sakura.
No, questa non ci voleva per niente, i Confini degli Universi stavano per sparire… e le loro mogli rischiavano di rimanere coinvolte nell’autodistruzione di quel luogo insieme a loro!!
“ANDATEVENE VIA IMMEDIATAMENTE!!” gridò loro difatti Luffy preoccupato a morte.
“Scordatevelo!! Abbiamo dovuto sconfiggere tutti gli Heartless e i Nessuno che voi vi eravate lasciati dietro per raggiungervi, ed ora non ce ne andremo di qui!” replicò però Nami che sembrava quasi delusa da ciò che stavano dicendo.
“Sono testarde peggio di un mulo!” affermò Sora iniziando a correre verso di loro proprio come i suoi amici.
Fu quando i due gruppi si trovavano a pochi metri l’uno dall’altro che un enorme scossa di terremoto destabilizzò l’intera area su cui si trovavano, le donne stavano quasi per cadere a terra, ma furono sorrette proprio dai rispettivi mariti che presero il loro braccio destro con il loro corrispettivo arto.
“Ora capite perché eravamo preoccupati per voi? Non sareste mai dovute essere qui!!” disse loro Goku rimproverando sia la moglie che le altre donne.
Sakura però rispose quasi fiera “Non abbiamo di certo paura di un terremoto!”
“Non è solo un terremoto!! Mi dispiace dirtelo… ma questa volta la baka sei tu!!” fece allora Naruto con tono estremamente arrabbiato.
La rosa non prese bene l’insulto, tanto che gli gridò contro “COME MI HAI CH…” ma non ebbe neanche il tempo di terminare la frase che un enorme spaccatura sul terreno attraversò proprio il punto su cui si trovavano loro!! Fortuna volle che l’enorme crepa passò proprio sotto alle loro braccia, separando così gli uomini dalle donne mentre continuavano a tenere l’uno la mano della consorte mentre la voragine, inizialmente piccola, iniziò ad allargarsi sempre di più.
“Ma… cosa sta succedendo?!” a quel punto Nami stava iniziando a preoccuparsi seriamente.
“Che cosa significa tutto questo?” chiese invece Kairi che al contrario era spaventata perché non sapeva cosa stesse accadendo.
Coloro che avevano appena combattuto invece avevano compreso perfettamente cosa stesse accadendo… e tutto sommato ne erano contenti!! Perché? La spaccatura stava ad indicare la parte che probabilmente si sarebbe divisa in cinque parti per ricostruire tutte le dimensioni… quella su cui si trovavano loro invece, essendo quella contenente i Nuclei degli Universi, sarebbe svanita per sempre per impedire che qualcuno potesse contagiare ancora una volta quelle sfere che sorreggevano i mondi… di conseguenza gli unici che sarebbero spariti sarebbero stati loro!!
Però non potevano separarsi da loro senza avergli prima detto addio, proprio per questo Sora disse subito “Questa crepa indica la zona che sta per dividersi nei mondi, ed è quella dove vi trovate voi… la nostra invece è destinata a scomparire per sempre… e noi ce ne adremo con lei!!”
“COSA?!” le quattro donne rimasero a dir poco scioccati, al punto tale che le pupille quasi scomparvero dai loro occhi e il corpo iniziò a tremare.
“E-Ehi, cercate di non scherzare, s-su…” balbettò Kairi nella speranza che fosse solo uno scherzo. Però, col viso abbassato, Naruto dovette dire “Vorremo che fosse così…”
“M-Ma dai, vi basterebbe v-venire da quest’altra p-parte e tutto s-sarebbe a posto…” persino Chichi in una situazione del genere era talmente spaventata da balbettare.
La risposta di Goku lasciò ancora più sbalordite e terrorizzate le donne “E’ tanto se riusciamo ancora a tenervi con la nostra mano, il crepaccio ha anche generato una barriera e le nostre mani sono le uniche cose che sono riuscite ad attraversarla perché si è creata attorno ad essa, qualsiasi altra cosa non potrebbe mai e poi mai passare dall’altra parte!”
“Ma… ma… non p-può finire così…” a Nami, così come alle sue compagne, cominciarono a scendere copiose lacrime dagli occhi.
Davanti a tale scena, Luffy si commosse e disse sia a sua moglie che alle altre “Ma non temete, anche se non ci vedremo mai più, noi non vi lasceremo mai!”
Le quattro guerriere che avevano attraversato i Confini degli Universi ed affrontato una miriade di Heartless e Nessuno rimasero a bocca aperta davanti a quella rivelazione… ed ebbero solamente il tempo di sentire le loro ultime parole in coro “Non dimenticatelo mai… qualunque cosa ci succederà, il nostro cuore sarà sempre con voi… per l’eternità!!” prima che il destino calasse inesorabilmente su di loro!!
Il crepaccio si era ormai allargato troppo e i quattro uomini non riuscirono più a mantenere la presa sulle rispettive mogli e furono costretti a staccarsi dalle donne che amavano prima di venire trascinati letteralmente verso i Nuclei degli Universi mentre dall’altra parte le combattenti le osservavano allontanarsi sempre di più con le lacrime agli occhi gridando a squarciagola i loro nomi mentre anche loro si facevano sempre più distanti da loro.
Improvvisamente anche loro si ritrovarono separate a causa di quattro crepacci che divisero le parti di terreno su cui si trovavano ciascune distanziandole così anche dalle proprie amiche, il tutto mentre i quattro combattenti che erano riusciti nell’ardua impresa di sconfiggere Master Xehanort vennero scagliati letteralmente verso le sfere dorate che sorreggevano le dimensioni. Il tutto mentre delle piccole palle gialle apparvero, erano milioni e circondavano tutta l’area oscura iniziando a levitare leggermente nel cielo come se stessero attendendo che le dimensioni tornassero al loro antico splendore…
D’un tratto, quando furono a distanza di parecchi kilometri l’una dall’altra, le quattro donne poterono osservare che qualcosa si stava ricostruendo proprio nel punto dove si trovavano, da Chichi iniziò a generarsi un enorme città tecnologica, da Nami un villaggio con tanti mulini a vento, da Sakura un Villaggio con una montagna enorme che la sovrastava e da Kairi una piccola isoletta in mezzo all’oceano.
Nonostante fossero rimaste sorprese da ciò che stava accadendo attorno a loro, i loro occhi erano puntati verso i rispettivi mariti, e facevano bene dato che poco prima di finire letteralmente addosso alle sfere dorate che erano tornate a reggere le dimensioni che si stavano ricostruendo proprio attorno a loro gridarono “Non dimenticate!!”
Fu allora che all’improvviso tutta la zona di pochi metri che comprendeva i cinque Nuclei ed ormai anche Goku, Luffy, Naruto e Sora venne circondata da un enorme luce dorata quasi accecante, nel frattempo gli Universi tornarono divisi tutti e cinque perché le donne persero di vista le proprie compagne riuscendo a scorgere all’orizzonte unicamente la propria città o mondo ormai ripristinata completamente con grande velocità (per Chichi la Città dell’Ovest, per Nami il Villaggio Foosha, per Sakura Konoha e per Kairi l’Isola del Destino), l’unica cosa che riuscivano a scorgere ancora all’orizzonte era proprio il fascio di luce che aveva investito le sfere.
Per concludere il tutto da esso partirono dei fasci dorati che partirono verso il cielo oppure caddero al suolo rigenerando quei paesi o pianeti che erano finiti disintegrati a causa del Leviathan o di Master Xehanort, nell’Universo di Goku e Sora ripristinarono i mondi al di fuori del Pianeta Terra o dell’Isola del Destino mentre nell’Universo di Luffy e Naruto ricostruirono le isole e i villaggi che non esistevano più dopo che il globulo oscuro li aveva inghiottiti…
Ma tutto questo per le donne passò in secondo piano, perché quello che era successo ai loro mariti le aveva spezzato il cuore, avevano fatto tutta quella strada solo per poterli aiutare… e alla fine non erano riuscite a dar loro una mano l’unico momento in cui ne avevano davvero bisogno, dovevano solo trascinarli a sé un attimo dopo che le avevano afferrate dopo il terremoto prima che il crepaccio li separasse per sempre.
Il senso di colpa le avrebbe perseguitate a vita, e mentre il fascio dorato spariva portandosi con sé i Nuclei degli Universi ed anche i loro mariti le quattro mogli, inginocchiate a terra con le mani poggiate al suolo, sollevarono il viso che sembrava una cascata in piena e con gli occhi chiusi gridarono a squarciagola il loro nome… l’ultima avventura di Goku, Luffy, Naruto e Sora era ormai giunta al suo epilogo!!

Eventi Principali Modifica

  • I quattro guerrieri grazie al rituale sbloccano nuovi poteri: Goku diventa SSJ God, Luffy unisce i due Gear per crearne uno nuovo, Naruto impara a controllare il corpo della Volpe a Nove Code e Sora ottiene il Keyblade più forte di tutti, Ultima Weapon.
  • Goku, Luffy, Naruto e Sora uniscono le loro forze e sconfiggono Master Xehanort perforandogli lo stomaco.
  • I Cavalieri della Speranza intervengono per aiutare Goku, Luffy, Naruto e Sora a ristabilizzare i Nuclei degli Universi, ma alla fine per riuscirci sacrificano la loro vita per generare il Signore della Luce e creare un nuovo nucleo tramite il suo cuore puro.
  • Luke toglie del tutto l'Aura Oscura a Seto.
  • I Confini degli Universi spariscono insieme ai Nuclei degli Universi per ritornare ad essere i cinque Universi.
  • Goku, Luffy, Naruto e Sora spariscono insieme ai Nuclei degli Universi davanti a Chichi, Nami, Sakura e Kairi.
  • Con gli Universi ristabiliti i cuori rubati da Master Xehanort e dispersi a causa della distruzione dei mondi si preparano a ritornare nella propria dimensione, compreso il gruppo nella Dimensione Originale.

Personaggi Apparsi Modifica

Son Goku

Monkey D. Luffy

Kairi

Aqua

Riku

Sakura Haruno

Shikamaru Nara

Suigetsu Hozuki

Roronoa Zoro

Lea

Nico Robin

Kakashi Hatake

Son Goten

Vegeta

Son Gohan

Naruto Uzumaki

Boris Hitari

Seto Hitari

Pan

Sora

Nami

Chichi

Kaiohshin il Sommo

Kibitoshin

Re Kaioh

Yen Sid

Luke Hitari

Biancaneve

Alice

Aurora

Jasmine

Cenerentola

Belle

Gokuro

Namizu

Sorate

Luffycle

Naruteo

Davilide

Mana

Kaira

Celles

Malefone

Signore della Luce

Consiglio dei 7 Saggi

Master Xehanort

Volpe a Nove Code

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale