FANDOM


Capitolo 119
Capitolo 119.png
Nome Capitolo 119
Postato il 4 Marzo 2014
Titolo Il Ritorno di Master Xehanort! Preparazione all'Atto Finale!!


Il Capitolo 119 intitolato Il Ritorno di Master Xehanort! Preparazione all'Atto Finale!! è il Centodiciannovesimo e Cinquantasettesimo Capitolo della seconda serie della Fan Fiction.

Capitolo Modifica

Era incredibile, erano le 23:00 dello stesso giorno in cui si era svolta la guerra universale e gli ormai ex membri della Neo Resistenza stavano festeggiando la vittoria ottenuta durante quella battaglia all’ultimo sangue… quando all’improvviso i Kaiohshin erano giunti da loro per comunicargli una tremenda notizia… Master Xehanort era ancora vivo!!
Il malvagio Maestro del Keyblade era sopravvissuto agli effetti collaterali del Rito della Gloria Nera, era semplicemente svenuto a causa dell’enorme sforzo che aveva fatto per cercare di trattenere dentro di sé quei poteri immensi… ma era stato tutto inutile ed alla fine essi erano usciti dal suo corpo in un colpo solo generando nientemeno che il Leviathan, la bestia leggendaria!!
Sconfitta la creatura l’anziano aveva ripreso i sensi e, più arrabbiato che mai, pareva aver deciso di prendersi la sua rivincita rubando i cuori di coloro che avevano causato il fallimento del suo piano e la sua sconfitta… e solo allora aveva deciso di mostrarsi a tutti loro!!
Inutile dire che i combattenti per la libertà, che già erano rimasti scioccati nell’apprendere che fosse sopravvissuto ad una tale potenza accumulata tutta nel suo corpo, rimasero a dir poco senza parole trovandosi davanti proprio lui vivo e vegeto e con un sorriso diabolico sul volto.
Alcuni rimasero pietrificati dalla paura e non seppero proprio cosa dire, altri invece riuscirono a biascicare qualcosa, come Usopp che disse “E’-E’ tornato…”
“N-Non può essere…” affermò invece Ino anche lei tremando come una foglia.
“Q-Quel mostro è a-ancora vivo…” Greta, che aveva visto con i suoi occhi l’orrore che poteva provocare quell’uomo, cadde a terra di sedere tanto era spaventata a morte.
Lo stesso Kankuro non riusciva a credere all’idea che fosse proprio lì davanti a loro ed esclamò un semplice “E’ o-orribile…”
Tuttavia c’era anche chi invece di rimanere spaventato era incavolato nero o semplicemente digrignava i denti e stringeva i pugni dalla rabbia… e tra di loro vi era anche il figlio di Luke, il bruno era convinto di essere riuscito nell’obiettivo che si era prefissato da quando aveva scoperto la verità sul Master e la sua famiglia, provocare la morte di quel maledetto vecchiaccio, era convinto che considerando tutte le sofferenze che aveva provocato a lui e ai suoi familiari dovesse essere un Hitari a farlo fuori… ed invece non aveva fatto proprio niente!! Eliminare Darkster era stato inutile perché era lì di fronte a loro senza nemmeno un graffio!! “Master Xehanort…” i suoi pugni si strinsero così forte che le unghie penetrarono nella pelle ed un pochino di sangue cominciò ad uscire dalle mani.
Erika notò questa cosa e, osservando preoccupato l’amico, pensò preoccupata *Seto…*
Dopo qualche attimo in cui nessuno disse niente, fu Naruto il primo a parlare e a gridare letteralmente al perfido avversario “E TU COSA CAZZO CI FAI QUI?! NON TI AVEVAMO TOLTO DI MEZZO UNA VOLTA PER TUTTE?!?!?!”
“Giusto, tu dovresti essere morto!!” aggiunse anche Gaara con un tono decisamente più calmo rispetto al biondo.
L’ex Leader dell’ormai defunta Organizzazione XIII, continuando a sorridere diabolicamente a dimostrare la sua malvagità, rispose con un semplice “… Questo era quello che credevate voi!!”
“E allora ci spieghi come sei sopravvissuto?” chiese allora Goku che a differenza di Uzumaki, Luffy e Sora stava cercando di mantenere un atteggiamento calmo per non dare soddisfazioni al nemico.
Lui rispose con estremo piacere svelando “… I poteri divini non mi hanno mai ucciso, mi hanno solo fatto perdere i sensi per un breve momento, anche se devo ammettere che se fossero rimasti dentro di me per ancora pochi minuti probabilmente ora non sarei qui a parlare con voi…”
“E questo sarebbe un bene!!”
Il Master ignorò l’intervento di Joey e continuò dicendo “… Dopo essermi ripreso mi sono reso conto di quello che era accaduto, ormai l’Eclissi Divina era terminata, il Rito della Gloria Nera non era più eseguibile mancando gli elementi necessari al suo eseguimento ed ormai ero tornato mortale… la rabbia è cresciuta dentro di me perché sapevo che se non potevo più apprendere il significato dell’esistenza degli Universi era solo colpa vostra… e per questo ho iniziato il mio piano di vendetta eheheheheheheheheh!”
“Di che cosa stai parlando? Spiegati meglio!!” chiese allora Shikamaru che voleva capirci qualcosa in tutto quello…
Solo che a confermare la sua domanda arrivò qualcun altro che di sicuro nessuno di voi si aspetterà “GIA’, PERCHE’ NON CI DICI CHE FINE HAI FATTO FARE ALLA CYBORG E AGLI ALTRI?!?!?!” chi era? Semplice… era Vegeta uscito dalla Capsule Corporation e con lo sguardo colmo d’ira rivolto verso il malvagio!! Ma… non doveva aver fatto la fine degli altri?!
Bulma, sentendo il marito, gli chiese “Che cosa intendi dire? Cos’è successo a C-18?” aveva compreso che con quel “Cyborg” si stava riferendo alla bionda e per questo gli aveva fatto quella domanda.
Il Sayan, dopo qualche attimo di silenzio, svelò sia a lei che a tutti gli altri “… Sinceramente non lo so, ma quando ero nel giardino interno l’ho sentita gridare, e quando mi sono girato per comprendere cos’era accaduto…”

Qualche attimo prima…
“PIANTALA DI GIOCARE STUPIDO CYBORG, NON SONO DELL’UMORE GIUSTO!!”
Dopo aver deciso di lasciare perdere l’urlo della donna il Sayan si era girato per tornare al punto dov’era prima immerso nei suoi pensieri… solo per vedere Master Xehanort che si stava lanciando contro di lui puntando il Keyblade all’altezza del suo cuore!!
Tempestivamente il principe lo evitò spostandosi verso destra, ma purtroppo si era accorto di quello che stava accadendo troppo tardi e difatti l’arma riuscì a provocargli un taglio sul petto facendogli emettere un grido di dolore.
Il pensiero dell’anziano fu subito *Maledizione!!* avendo mancato il bersaglio quel tipo rischiava di compromettere il suo piano!!
E difatti, dopo essersi ripreso dal colpo ricevuto, Vegeta gli bloccò all’istante il braccio destro con la sinistra e chiuse il pugno destro pronto a sferrargli un cazzotto dritto sulla faccia, il momento della rivincita era finalmente arrivato!!
Ma l’ex Leader dell’Organizzazione XIII giocò d’anticipo ed evocò un varco oscuro che risucchiò sia lui che il marito di Bulma… trasportandoli nientemeno che nel Regno dell’Oscurità proprio in prossimità della spiaggia oscura!!
Il Sayan a quel punto fu costretto ad interrompere la sua azione non capendo dove fosse capitato “Ed ora dove cazzo sono finito?” si domandò subito guardandosi attorno.
Così però aveva tolto lo sguardo dall’anziano che approfittò del momento per rifilargli un calcio in faccia spazzandolo via di qualche metro “Tu rimani lì… di te mi occuperò dopo!!” detto questo il malvagio Maestro del Keyblade sparì ancora una volta all’interno di un varco oscuro per tornare alla Capsule Corporation e prendere i cuori prima di Crilin e poi degli altri, di quel tipo si sarebbe occupato più tardi.
“Ehi tu! Aspet…” ma le parole dell’uomo furono inutili e il vecchio sparì quasi subito dalla sua vista…


“… Per mia fortuna un lampo di luce è intervenuto dopo quasi un ora che ero dentro quel luogo e mi ha riportato dentro la Capsule Corporation guarendomi addirittura la ferita che mi avevi fatto bastardo!!” difatti si poteva notare che non c’era più, vi era solo la tuta tagliata nel punto in cui era stato colpito dall’anziano.
“Che storia… incredibile!!” ammise Tashigi senza parole.
“Ma cosa aveva intenzione di farti, papà?” domandò allora Bra preoccupata per quello che sarebbe potuto accadere al genitore.
Vegeta, volgendo lo sguardo verso il malvagio con occhi carichi di odio, rispose alla figlia rivolgendo una domanda all’odiato rivale “E’ CIO’ CHE VOGLIO SAPERE ANCH’IO!! COSA VOLEVI FARMI? E CHE FINE HAI FATTO FARE ALLA CYBORG E AGLI ALTRI?!?!” chiese per l’ennesima volta.
Il Master rimase ad ascoltarlo con uno sguardo più serio rispetto a quello che aveva prima, e prima di rispondere alle loro domande decise di rivolgerne una lui ai suoi avversari “… Prima voglio sapere una cosa, come siete riusciti ad eliminare Darkster? Il mio piano era perfetto e nessuno dei Custodi del Keyblade può esserci riuscito dato che erano tutti lì di fronte a me quando è avvenuto… sei stato per caso tu, Sora?”
“… No!” rispose semplicemente il Prescelto cercando di trattenere la rabbia dentro di sé “E’ stato qualcuno che MAI avresti pensato facesse una cosa del genere…”
“… Sono stato io!!” affermò Seto che ormai pareva essersi calmato facendosi avanti rispetto agli altri ed osservando severamente l’uomo che più odiava al mondo “… Quel giorno, quando sono stato portato sul Pianeta Oscuro, accidentalmente ho toccato la tua mano mentre reggevi il Keyblade… mi hanno spiegato che quello equivale come Cerimonia di Ereditarietà del Keyblade e grazie a ciò ho ottenuto la possibilità di usare una di quelle armi… e considerando che mi è stato detto che avevi rinunciato alla spada dopo aver ottenuto i poteri divini prova a fare due più due!” con quelle ultime parole voleva punzecchiare quello che lui riteneva un bastardo usando il suo stesso gioco…
Ma purtroppo per lui Xehanort mantenne la calma, non pareva scosso dal racconto del piccolo, anzi si limitò a dire “… Un piccolo errore di calcolo che mi ha costato la vittoria, ma per fortuna ho rimediato subito alla mia nuova condizione Eheheheheheheheheh!”
“Insomma, piantala con questi giochi di parole e dicci che cosa stai cercando di dirci!!!” urlò allora Zoro che era stufo delle chiacchiere dell’anziano e nel frattempo teneva mano alle sue spade pronto per tirarle fuori dal fodero.
Questa volta il Master decise di esaudire i loro desideri di richiesta e cominciò a spiegare quello che era il suo nuovo piano “… Ora che sono tornato mortale il peso dell’età ha cominciato a gravare su di me e so perfettamente che così come sono ridotto non mi rimane molto tempo da vivere… però so anche che se solo riuscissi ad appropriarmi di poteri oscuri sufficienti potrei forviare a questo problema rendendo il mio corpo forte com’era nella mia giovinezza… purtroppo però dopo il Rito della Gloria Nera avevo perso gran parte delle mie forze oscure, mi era rimasta la capacità di evocare varchi oscuri ma a parte ciò non potevo fare altro… dovevo trovare una nuova fonte di potere, una nuova forza che mi permettesse di recuperare l’oscurità persa… e c’è solo un organo che mi permette di raggiungere questo scopo…”
Merlino pareva aver compreso a che cosa si riferiva, e difatti affermò spaventato a morte “... IL CUORE!!!!”
“Esattamente, sei sveglio per la tua età!” fece Xehanort sorridendo malignamente.
A quel punto non ci volle molto ad alcuni membri del gruppo a fare due più due, difatti Kakashi chiese preoccupato a morte “Aspetta, non vorrai dire che se molti non sono presenti qui è perché…”
“Non ci vuole un genio per comprendere che ho rubato il cuore ai vostri amici!! Vi pare?” l’aveva detto con una naturalezza che avrebbe fatto invidia a chiunque.
Ma in quel momento tutti erano rimasti senza parole davanti alla sua nuova rivelazione… aveva… aveva prelevato l’organo vitale ai loro amici!! Quindi significa che loro erano… erano… “No, non può essere…” Sakura stava già per scoppiare a piangere davanti a quella prospettiva.
Invece Lea, facendosi coraggio, gridò al vecchio con tutta la forza che aveva in corpo “VUOI DIRE CHE LI HAI UCCISI, LURIDO BASTARDO?!?!”
“… Assolutamente no!!” dichiarò però Xehanort stroncando le loro credenze “Se morissero la loro oscurità di disperderebbe e io non potrei usarla, loro continuano a vivere dentro di me e l’oscurità presente nei loro cuori alimenta e potenzia la mia rendendomi più forte e ringiovanendo il mio corpo stanco a causa della pressione del tempo che grava sulle sue spalle!!” ecco perché nonostante avesse ancora l’aspetto di un anziano aveva la schiena dritta e si muoveva così rapidamente da rubare i cuori alle persone senza che quasi tutti se ne accorgano.
“E ALLORA RESTITUISCIGLI IL CUORE, MALEDETTO!!!” urlò allora Yamato approvato da tutti, l’uomo stava cominciando a non sopportare più le mire di potere di quel vecchio folle e avrebbe voluto spaccargli la faccia… ma non prima che avesse ridato il cuore ai suoi amici.
Lui però negò questa eventualità “Non è proprio possibile dato che senza i cuori dello spadaccino e del Cyborg che ho trovato nell’Universo di Mezzo prima di giungere qui non sarei stato capace nemmeno di cambiare dimensione Eheheheheheheheheh!”
“Lo spadaccino… e il Cyborg?!” Yamcha si stava chiedendo di chi diavolo stesse parlando…
Ma solo Gohan ci arrivò essendo consapevole di CHI era rimasto nell’Universo di Mezzo “Auron e C-17!!!” no, non poteva essere, una volta ripresosi… quel bastardo aveva rubato il muscolo ai suoi due amici!!!
L’ex Leader dell’Organizzazione XIII, sorridendo malignamente, continuò ad affermare “Dopo aver preso i loro cuori ho distrutto la dimensione originale tramite globulo oscuro e mi sono recato immediatamente qui per prelevare i vostri… sapete quando un mondo viene distrutto i suoi abitanti non muoiono come avete potuto pensare voi, semplicemente il loro cuore si disperde nei meandri dell’Universo ormai distrutto… se io ho raso al suolo le vostre case è stato solo per recuperare cuori da trasformare in Heartless che generassero a loro volta dei Nessuno e dei Nesciens… è vero che questi ultimi sono ormai spariti del tutto a causa delle sconfitte del Grande Mago Piccolo e di Bu, ma dispongo ancora di molte creature al mio servizio… e senza che voi lo sapeste durante la battaglia a Glade Glory avete annientato gran parte dei vostri amici riportandoli alla situazione in cui erano prima!! Disperdendo il loro cuore per sempre!! Non vi sembra ironico? Volevate combattere me… ED INVECE AVETE COMBATTUTO I VOSTRI AMICI!!! MUAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!”
… No… non poteva essere, non potevano crederci… q-quelle creature che hanno distrutto durante la guerra universale erano… erano… gli amici che avevano perso il cuore durante le distruzioni delle dimensioni!!! Ed ora che erano stati annientati i loro cuori erano perduti per sempre!!!
“Che essere disgustoso!!” affermò Kibitotshin trattenendo la rabbia che aveva in corpo proprio come stava facendo Kaiohshin il Sommo.
Anche nel gruppo molti erano disperati per la nuova notizia appresa “C-Come?!” tra di loro vi era anche Bibi che stava a fatica trattenendo le lacrime.
Altri però erano a dir poco imbufaliti, e tra di loro vi era anche Chiara che aveva imparato ad essere meno emotiva e stava pensando incavolata nera *Che essere orribile, ora capisco perché Luke lo odiasse così tanto…*
“QUESTO NON DOVEVI FARLO!!!” gridò allora Luffy consapevole che molti amici non ce l’avevano fatta perché la sua dimensione era tra quelle distrutte “TE LA FAREMO PAGARE PER CIO’ CHE HAI FATTO!!!”
“E’ TROPPO TARDI!!!” gridò però Master Xehanort dalla cima del palazzo euforico, sembrava quasi aver perduto il lume della ragione dopo l’ultima rivelazione fatta “ORMAI I VOSTRI CUORI APPARTENGONO A ME!! PER CUI CONSEGNATEMELI ED AIUTATEMI AD AMPLIARE I MIEI ORIZZONTI!!!”
Dopo aver gridato ciò evocò il suo Keyblade puntandolo verso il cielo, immediatamente l’arma cominciò ad emettere una strana luce dorata da cui partì una strana sfera che colpì uno del gruppo… più precisamente Rock Lee!!
“M-Ma cos… AAAAAAAAAAAAHHHHHHHHHHHH!!!!” improvvisamente, dopo essere stato colpito, il Ninja cominciò a provare un forte dolore ed una sfera di luce dorata fuoriuscì dal suo petto iniziando a dirigersi verso il Master mentre il corpo dell’uomo svaniva in particelle di luce.
La strana palla penetrò nel petto dell’anziano aumentando la forza oscura che aveva iniziato a circondarlo proprio come era accaduto con David… cosa stava facendo? “M-Ma che diavolo…” nemmeno Neji sembrava aver compreso cosa fosse accaduto all’amico.
Ci pensò Kaiohshin il Sommo a svegliarli dato che parevano in trance svelando loro “MA NON LO CAPITE? QUEL TIPO VUOLE I CUORI CHE CONTENGONO L’OSCURITA’, E TRA DI VOI QUASI TUTTI LI AVETE!!! SCAPPATE PRIMA CHE RIESCA A PRENDERVELI!!!”… ma se era troppo tardi per farlo?
Difatti improvvisamente la strana luce che emanava la punta dell’arma dell’anziano cominciò ad ingrandirsi fino a trasformarsi in una specie di sfera lucente… a quel punto il Master esclamò “Cuori che reggete la vita e contenete oscurità, venite a me. Diventate la mia forza, il pilastro che sorregge questo corpo stanco, la fonte del potere del più grande studioso di tutti i tempi… ENTRATE IN ME E CHE LE VOSTRE TENEBRE DIVENTINO LA MIA NUOVA FORZA!!!”
A quel punto partirono dalla sfera tantissime altre palle lucenti che cominciarono a dirigersi in tutte le direzioni della Città dell’Ovest senza un obiettivo preciso… era fin troppo chiaro cosa voleva fare… intendeva appropriarsi dei cuori di coloro che si trovavano in quella città in quel momento!!!
“PRESTO, SCAPP…” Shanks non terminò neanche la frase che fu colpito da una di quelle sfere e il suo cuore fece la stessa fine di quello di Rock Lee mentre il suo corpo evaporava.
La scena che ne seguì fu a dir poco drammatica, i guerrieri che scappavano per evitare di finire colpiti dagli attacchi di Xehanort mentre i cittadini, essendo troppo lenti, finivano tutti centrati e pativano lo stesso destino di tutti gli altri prima di loro.
Kibitoshin era già pronto ad intervenire per salvare più vite possibile, ma… “Fermo!” Kaiohshin lo bloccò all’istante “Noi non possiamo intervenire, questo va al di là del nostro compito di Divinità… se lo vorranno sarà il Consiglio dei 7 Saggi ad ordinarci di aiutarli. Fino ad allora… è meglio tornare sul nostro pianeta!”
“Cosa? Ma…” il giovane non poté neanche replicare dato che controbattere chi era suo superiore era proibito nella gerarchia divina, di conseguenza a malincuore fu costretto a teletrasportare se stesso e l’anziano via da quel pianeta…
“DIO!! STIA ATTENTO!!!” Popo, vedendo Dende che stava per essere centrato da una di quelle sfere mentre scappava, lo scostò velocemente con uno spintone finendo così colpito lui stesso dall’attacco.
“POPO!!!!” la disperazione del Namecciano durò davvero poco dato che era rimasto fermo e di conseguenza una delle sfere lo colpì rendendo vano l’intervento del suo aiutante…
Anche Tenten, Neji e Leila stavano scappando per evitare di fare la fine degli altri… ma fu tutto inutile perché la donna fu presa da una di quelle sfere proprio pochi istanti dopo “TENTEN!!!” la disperazione del marito fu breve dato che si accorse solo all’ultimo che la figlia stava per essere colpita…
Così usò tutte le forze di cui disponeva per una Rotazione Suprema che riuscì a deviare molte delle palle di luce… ma quando il suo chakra si esaurì fu costretto ad annullare la tecnica con il fiatone… e così venne preso anche lui!! “PAPA’!!!” inutile dire che la piccola rimase disperata nel vedere il padre fare quella fine.
Lui, dopo aver sorriso dando le spalle alla figlia, pensò *Mi dispiace… non ho saputo proteggerti…* e poi evaporò in particelle di luce mentre il suo cuore si separava dal corpo… pochi secondi dopo anche Leila fece quella fine in quanto era rimasta ferma a fissare il punto dove i due genitori erano appena spariti.
“LEILA!!” la bambina bionda, vedendo la sua migliore amica vaporizzata, bloccò la sua corsa con le lacrime agli occhi divenendo una facile preda per il nemico.
“TEA!! NON TI FERM…” troppo tardi, il grido della madre fu inutile e anche la piccola fece la fine della compagna… Yamanaka ne uscì distrutta da quella visione e le lacrime cominciarono ad uscire copiose dal suo volto… ma dovettero arrestarsi quando videro che la sua migliore amica stava per essere colpita nonostante la corsa.
Difatti con uno scatto fulmineo si parò di fronte alla rosa finendo centrata lei dall’attacco del Master… l’aveva fatto spontaneamente, e per un motivo ben preciso *Sai… Tea… sto venendo da voi!!* fu infatti il suo pensiero mentre spariva in particelle di luce.
Sakura purtroppo non si era accorta di nulla perché era troppo impegnata a scappare con in braccio la piccola Hinata e al suo fianco Cloud… il tutto mentre Minato sembrava star coordinando l’operazione di fuga “FATE FUGGIRE LE DONNE E I BAMBINI, GLI UOMINI PROVINO A FERMARE QUEL PAZ…” troppo tardi, anche il Quarto Hokage fece la fine di tutti gli altri perché si era distratto troppo…
Yamcha era però riuscito a sentire le sue parole, e concordò assolutamente con lui *Ha ragione, non possiamo stare qui con le mani in mano… DOBBIAMO COMBATTERE!!!* ed immediatamente si lanciò ad ipervelocità contro il vecchio!!
Il terrestre riuscì agilmente a schivare tutte le sfere che si stavano dirigendo verso di lui ed arrivò proprio ad un passò dell’anziano pronto ad assestargli un bel pugno “SEI FINITO!!!” il Master non sembrava preoccupato della cosa, anzi… sorrideva malignamente!!
E a maggior ragione dato che era protetto dalla stessa barriera che l’aveva difeso durante il Rito della Gloria Nera, difatti l’ex fidanzato di Bulma venne scaraventato via divenendo una facile preda degli attacchi del vecchio che lo presero praticamente subito.
Gaara, assistito a tutto, si fermò ad osservare il nemico *Ha una difesa impenetrabile a causa di tutti i cuori che ha assorbito… ma allora non c’è modo di fermarlo…*
L’amazzone, accortasi che così era solo una facile preda e null’altro, cercò di convincerlo a proseguire la fuga “Ma cosa stai facendo? Dobbiamo andar…” così però fu lei a distrarsi e ad essere colpita.
“MARGARET!!” voltatosi per vedere la fine che aveva fatto la bionda, pure lui subì lo stesso destino di tutti gli altri…
Kiba era quello che fuggiva più velocemente di tutti, a quanto pare il terrore in lui era davvero grande e sentiva che l’unica cosa che poteva fare era scappare… così però si isolò da tutti gli altri e le sfere che si dirigevano in quella direzione finirono per colpire lui immediatamente…
C’era però chi lo stava prendendo come un gioco “Che bello, finalmente la festa si movimenta!” questo era Majin Bu, che iniziò a sparare i suoi Ki Blast contro le sfere… peccato che esse erano più forti dei suoi attacchi e li distrussero all’istante “Uh?” neanche il tempo di sorprendersi che anche lui finì centrato da quella tecnica.
Merlino stava cercando di difendere una parte del gruppo adoperando un Reflexga alla massima potenza “Forza, ce la puoi fare!!” gli gridarono in coro coloro che stava proteggendo, ossia Joey, Greta, Bra, Kankuro e Michael…
Ma purtroppo la difesa dello stregone non era abbastanza forte, e le sfere di luce lo by passarono dopo che ebbe resistito per almeno qualche secondo *Mi dispiace piccoli…* fu l’unico pensiero del vecchio prima di essere colpito… anche i cinque bambini fecero la stessa fine perché, terrorizzati dal destino subito dall’anziano e dalle palle che si dirigevano velocemente verso di loro, non avevano il coraggio di muoversi ed erano terrorizzati dalla paura.
Anche Zero e Kate stavano fuggendo perché sapevano che le armi tecnologiche che avevano indosso sarebbero state inutili contro quell’essere… e anche perché avevano in braccio il piccolo Boris, che avevano giurato di proteggere fino alla morte dato che non era difficile comprendere che fine avesse fatto la madre… purtroppo però nonostante la loro buona volontà dovettero mancare al giuramente visto che tutti e due furono presi dalle sfere di luce e il loro corpo evaporò mentre il neonato, che non fu centrato in quanto essendo ancora troppo piccolo non aveva oscurità nel suo cuore, cominciò a cadere rovinosamente a terra.
Prontamente Seto lo prese al volo evitandogli una brutta fine “Per un pelo!” affermò subito dopo con un sospiro…
Tuttavia si era distratto troppo e ben due sfere attirate soprattutto dall’aura oscura presente nel suo cuore iniziarono a dirigersi pericolosamente verso di lui… prontamente però sia la madre che la bambina dai capelli arancioni, preoccupate per la sua sorte, si misero in mezzo e furono colpite dall’attacco al suo posto.
Il bruno, che si era accorto di tutto, gridò loro con le lacrime agli occhi “MAMMA!!! ERIKA!!!”
“V-Va tutto bene…” gli disse l’ex fidanzata di Luke mentre iniziava ad evaporare.
La figlia di Luffy invece gli chiese “S-Scappa il più l-lontano che p-puoi…” prima di sparire insieme alla donna.
L’Anticristo rimase distrutto da quella scena… tuttavia decise di esaudire il loro ultimo desiderio e, con il viso che era un fiume in piena, corse via più velocemente che poteva con in braccio il piccolo Boris che non smetteva di piangere.
Ub nel frattempo si era reso conto che una delle sfere stava per colpire nientemeno che Gohan il quale era di spalle e non si era accorto di nulla e, nel tentativo di rendersi utile una volta per tutte, si gettò all’ultimo in mezzo e si prese l’attacco al posto del Sayan “Ma… COS’HAI FATTO?!?!” chiese l’uomo accorgendosi del gesto del ragazzo.
Lui però, nonostante la fine che stava per fare aveva il sorriso sulle labbra “N-Non c’è problema… e-era quello che volevo…” fu quello che esclamò prima di evaporare in particelle di oscurità… inutile dire che il marito di Videl ora era a dir poco furente, ma ciò nonostante non si distrasse ed evitò due sfere che gli erano ormai molto vicine.
Intanto il capo delle guardie reali del Castello Disney stava cercando di difendersi usando il suo scudo “Ma sei scemo? Quell’arma non ti difenderà da questi attacchi!!” lo sgridò però Paperino.
“Yuk, non si può mai dire finché non ci prov…” neanche il tempo di finire la frase che il cane antropomorfo venne centrato in pieno.
“PIPPO!!!” fu l’urlo del papero prima che finisse anche lui come tutti gli altri a causa di quella brevissima distrazione…
C’era però chi non intendeva scappare e voleva rimanere a combattere “Figurati se fuggo solo perché un vecchio vuole rubarmi il cuore, che si faccia avanti, sono pronto ad affrontarlo!!” esclamò difatti Suigetsu brandendo la sua spada.
“NON FARE L’IDIOTA!!” gli gridò però contro la moglie con al fianco Juugo “QUEL TIPO TI SPACCHEREBBE IL CULO IN DUE SECONDI, E TU LO SAI BEN…” ma ecco che la distrazione gli fu fatale, anche lei venne centrata dall’attacco e il Ninja al suo fianco, perdendo un attimo di concentrazione fece la stessa fine.
Hozuki si girò in tempo per vedere la fine che fecero e, nonostante apparentemente non lo desse a vedere, rimase molto scosso da ciò, tanto che iniziò a tremare… ma non perse la concentrazione a differenza degli altri due, difatti si accorse che una delle sfere si stava dirigendo verso di lui e la tagliò in due prima che potesse colpirlo.
Yamato cercò di proteggersi evocando uno scudo fatto di legno adoperando la sua Abilità Innata… ma come era già stato mostrato quella tecnica era in grado di by passare ogni genere di difesa e così Tenzo fece la fine degli altri perché aveva sottovalutato la situazione… persino il povero Cid che aveva seguito l’esempio di Kiba e stava scappando a gambe levate subì lo stesso destino dell’Inuzuka.
“DOBBIAMO SALVARE I CIVILI!!!” fu ciò che gridò Bibi mentre usando i suoi Peacock Slasher tentava di contrastare gli attacchi nemici con al fianco il cecchino e Franky.
Il nasone replicò dicendogli “Hai ragione, ma come facciamo se qui non riusciamo neanche a difendere noi st…” neanche il tempo di finire la frase che si accorse troppo tardi di non aver colpito una delle sfere con i suoi Pop Green… inutile dire la fine che fece.
“USOPP!!!!” gridarono i due vedendolo evaporare in particelle di oscurità.
“DANNAZIONE!!!” urlò il Cyborg a dir poco imbufalito mentre cercava di usare i suoi attacchi laser per contrastare quella serie di attacchi… purtroppo fu tutto inutile e lui e la regina seguirono lo stesso destino degli altri.
Ciò che era incredibile era che in mezzo a tutta quella gente che fuggiva o tentava di combattere… c’era anche chi non faceva niente!! Uno di questi era Mihawk, che rimaneva fermo quasi ad attendere il suo destino “… Tanto è inutile fuggire o nascondersi, quelle sfere ci colpiranno ovunque… tanto vale rassegnarsi all’inevitabile!” e l’inevitabile avvenne pochi secondi dopo anche a lui…
Videl e Bulma stavano fuggendo anche loro mentre Tashigi gli faceva praticamente da guardia del corpo, difatti si stava occupando di tagliare le palle che si stavano dirigendo pericolosamente verso di loro “Ottimo lavoro, amica!” si complimentò subito la moglie di Vegeta con lei… senza sapere l’enorme sbaglio che aveva commesso!!
“Beh grazie mille, è mio dov…” difatti la Marine si distrasse quell’attimo che bastava per farla colpire da uno degli attacchi del Master… le due donne, fermatesi per vedere la loro “guardia del corpo” fare una brutta fine, pagarono presto il prezzo dell’errore commesso facendo la stessa fine…
Anakin era fermo ed immobile a causa del terrore che aveva avvolto il suo corpo e non sapeva cosa fare… purtroppo la paura gli giocò un brutto scherzo, perché a causa della paralisi il suo cuore subì l’epilogo di tutti gli altri finendo per fornire ulteriore forza all’anziano.
Sakura intanto, ignara della fine che avevano fatto molti, stava scappando con in braccio la sua bambina e di fianco il suo primogenito… senza sapere che due sfere si stavano accanendo ferocemente su di lei!! *Oh no, se non le intercetto… sarà la fine per mia madre e mia sorella!!* Uzumaki, sprezzante del pericolo e ormai cambiato grazie anche agli eventi di un anno prima, scelse di sacrificarsi e si fece colpire da una delle sfere finendo esattamente come gli altri.
“CLOUD!!!” la rosa, a dir poco disperata per la fine del figlio, si bloccò senza accorgersi che la seconda era sempre diretta verso di loro.
A quel punto fu Hinata questa volta a tirare fuori il suo coraggio “NON TORCERETE UN SOLO CAPELLO ALLA MAMMA!!!” immediatamente si scrollò dalla presa di Haruno e si gettò verso l’attacco del Master… finendo esattamente come il fratello!!
La reazione di Sakura vedendo che fine avevano fatto i suoi figli? Ovvio, rimase paralizzata dallo shock e dalla paura consapevole che i suoi bambini avevano dato la loro vita per salvarla… e per questo cadde in ginocchio a dir poco sconvolta e scoppiò a piangere incessantemente… per sua fortuna nessun attacco era diretto verso di lei, perché era diventata un bersaglio troppo facile!
Che fine facevano tutti i cuori rubati? Naturalmente entravano nel corpo di Xehanort che non si era mai schiodato dalla posizione iniziale mentre la forza oscura che lo avvolgeva aumentava sempre di più e piano piano anche i muscoli si facevano sempre più grossi… più organi vitali colmi di tenebre assorbiva e più diventava potente!!
“DOBBIAMO FERMARLO O CI FARA’ FUORI TUTTI!!!” gridò Goku che era impegnato insieme a Luffy, Naruto e Sora a contrastare efficacemente le sfere avversarie.
Per loro fortuna però proprio in quel momento l’anziano cessò la sua tecnica: aveva assorbito energia sufficiente ed ora si sentiva più forte che mai, tanto che l’aura oscura dovuta alle forze delle tenebre che aveva ingombrato dentro di sé aveva raggiunto livelli esponenziali, i suoi occhi avevano quasi perso le pupille, sembrava addirittura aver perso il controllo del potere che era dentro di lui… anche se in realtà così non era!
“Perché si è fermato?” si chiese subito Kairi che aveva in mano il suo Keyblade.
“Deve aver capito che non può reggere ulteriore forza in sé!” fu la conclusione di Vegeta che guardava il nemico con occhi carichi di odio…
Ed aveva anche ragione, dato che proprio in quel momento il Master iniziò a dire loro delle parole davvero agghiaccianti ed inquietanti “Vi ringrazio per l’energia che mi avete fornito: ora che avete mandato all’aria i miei piani e mi è impossibile conoscere il significato degli Universi… TROVERO’ LA FELICITA’ NELLA VENDETTA VERSO DI VOI!! SE NON POSSO COMPRENDERE COME MAI LE DIMENSIONI ESISTONO… ESSE SPARIRANNO INSIEME A ME!! MA PRIMA RAGGIUNGETEMI NEL LUOGO DOVE IL SIGNORE DELLA LUCE E IL SIGNORE DEL MALE HANNO DATO INIZIO A TUTTO… LI’ DOVE C’E’ STATO IL PROLOGO DELLA VITA… CI SARA’ ANCHE L’EPILOGO!! METTEREMO FINE A TUTTO UNA VOLTA PER TUTTE!!!”
Esclamato ciò, l’ex Leader dell’Organizzazione XIII puntò la sua arma contro il cielo ed evocò nientemeno che il globulo oscuro che poteva distruggere i mondi!!! Solo che questo era almeno 10 volte più grande degli altri a causa dell’aumento esponenziale del potere del suo creatore e quindi era in grado di distruggere tutto il loro Universo!!
Dopo averlo fatto il Master sparì dalla loro vista tramite un varco oscuro “NON ANDARTENE, VIGLIACCO!!!” gli gridò contro Zoro, ma fu tutto inutile, se n’era già andato.
“ED ORA COSA FACCIAMO?!” chiese Chichi a dir poco disperata mentre il cielo si inscuriva e tutto ciò che si trovava a terra cominciò ad essere attirato dalla forza di gravità del globulo e iniziò a sollevarsi da terra per dirigersi verso di lui.
Nessuno lì sapeva cosa fare perché quell’attacco una volta evocato non poteva essere distrutto, e difatti la maggior parte dei presenti era con le spalle al muro e sembrava quasi rassegnato all’inevitabile visto che non potevano neanche cambiare Universo dato che a parte quello erano stati distrutti tutti quanti… ma la provvidenza era dalla loro dato che un bagliore di luce avvolse tutti i 22 sopravvissuti alla “raccolta di cuori” trasportandoli via da quel mondo ormai condannato…

“Ohi Ohi… c-cos’è accaduto?”
Come se avesse perso i sensi per parecchio tempo, Goku riaprì lentamente gli occhi… accorgendosi di essere in un luogo totalmente buio e nero!! “Ehi! Ma… dove siamo?!” chiese immediatamente alzandosi di scatto e sollevando anche il busto.
Luffy, che era al suo fianco sul lato sinistro, gli disse “Ben svegliato, mancavi solo tu!”
“Meno male, allora stai bene!!” esclamò Chichi che era vicino all’ex pirata quasi con le lacrime agli occhi.
Il Sayan, ancora più confuso, chiese “… Che cos’è accaduto? Dov’è la nostra Terra?”
“Sparita! Proprio come il resto del tuo Universo!!” gli rispose immediatamente nientemeno che Kaiohshin il Sommo che era alla sua destra insieme a Kibitoshin e Re Kaioh.
Son volse lo sguardo verso di loro… e appena ebbe sentito la loro rivelazione rimase a dir poco scioccato “C-Cosa? Vuole dire c-che tutti gli altri s-sono…”
“No tranquillo, per fortuna i membri del Consiglio dei 7 Saggi sono riusciti a trasportare te e i tuoi amici sopravvissuti nella loro dimensione giusto in tempo… non potevano permettere che faceste tutti una brutta fine. Vi chiediamo scusa se non siamo intervenuti noi per darvi una mano… ma non sapevano se era ciò che le Divinità assolute volevano…”
L’uomo tirò un piccolo sospiro di sollievo, quantomeno non avevano fatto tutti una brutta fine… e guardandosi intorno notò che in quella che lui e i loro compagni avevano soprannominato “la dimensione originale” vi era un totale di ventidue individui… senza contare le tre divinità naturalmente.
Di questi alcuni erano già stati in questo posto e se lo ricordavano perfettamente “Ancora qui…” esclamò difatti Kakashi osservando intorno.
Pure Lea, sbuffando, disse “Ma perché in un modo o nell’altro ci tocca tornare qui?”
“Perché? Tu sai dove siamo?” chiese Aqua avvicinandosi a lui.
“Nella dimensione originale!” a rispondere ci pensò Sora che attirò su di se l’attenzione di entrambi i suoi amici “Me lo ricordo questo posto… è qui dove tutto è iniziato un anno fa…”
“Già, il sogno…” a Naruto tornò in mente quel momento.
Suigetsu, semplicemente guardandosi attorno, affermò “Per essere la dimensione originale è piuttosto povera…”
“Che ti aspettavi? Gli striscioni di benvenuto?” gli disse Vegeta che era ancora alterato per ciò che era accaduto beccandosi un occhiataccia di Hozuki.
Nami nel frattempo stava guardando la zona incuriosita e diceva “Non ero mai stata qui…”
“Nemmeno io… e avrei preferito non dover mai varcare questa soglia!” esclamò allora Sakura che era vicina all’ex piratessa.
Zoro, sbuffando, era seduto a terra con le braccia incrociate e stava pensando *Ancora una volta in questa accidenti di dimensione… e con il nemico che ci ha giocato!!*
“Uff abbiamo proprio una bella gatta da pelare!” affermò Goten sbuffando quasi scocciato per la situazione in cui era capitato.
Seto e Pan, gli unici due bambini scampati alla cattura dei cuori oltre a Boris che era in braccio al cugino, rimanevano in silenzio e non fiatavano… il solo pensiero che i loro compagni non ci fossero più li buttava talmente giù di morale che avrebbero tanto voluto fare la stessa fine…
Oltre a quelli già citati vi erano anche tra i sopravvissuti Gohan, Robin, Riku e Kairi che preferivano non fiatare considerando la gravità della situazione.
“Siamo davvero in una brutta situazione!” esclamò Shikamaru a quel punto attirando praticamente tutta l’attenzione su di sé “Il nemico ha distrutto tutti gli Universi esistenti, non abbiamo una casa a cui tornare e quello psicopatico è ancora in circolazione… potrebbe andare peggio di così?”
“Certo che può andare!!” affermò una voce misteriosa che fece sussultare tutti i presenti… beh quasi tutti.
Difatti alcuni lì in mezzo li avevano riconosciuti praticamente subito *Sono loro…* pensò Hatake girando leggermente il viso alle sue spalle…
E fece bene dato che le sette Divinità assolute apparvero a poca distanza da loro in modo che potessero essere visti da tutti quanti!! “Vi chiediamo scusa se vi abbiamo fatto attendere così tanto, ma volevamo aspettare che foste tutti svegli prima…”
Alcuni rimasero meravigliati nel vederli “Quindi sono loro i creatori del Signore della Luce e del Signore del Male!” affermò difatti Kairi sorpresa.
L’amico Riku, guardandoli severamente, disse “Così pare…”
“Finalmente anch’io ho l’occasione di conoscerli…” esclamò Gohan che sembrava quasi incuriosito più che sorpreso, e la stessa cosa la si poteva dire per Robin…
Però come già detto mentre alcuni furono sbalorditi nel vederli altri non presero bene la loro presenza “Ci mancavate solo voi…” esclamò difatti Zoro senza schiodarsi dal punto in cui era.
Re Kaioh a quel punto, vedendo che molti parevano aver già perso la pazienza, si rivolse ai suoi superiori dicendo loro “Forse è meglio che gli diciate subito tutto, altrimenti potrebbero rimanere sorpresi di sapere che è già passato quasi un giorno dalla festa…”
“COSA?!?!” senza volerlo l’aveva già rivelata lui quella cosa e la maggior parte dei presenti rimase sorpresa dalla cosa… effettivamente però aveva ragione considerando che erano le 12 del giorno successivo alla guerra universale…
“Abbiamo dormito così tanto?” chiese Luffy scioccato.
“Non c’è da stupirsene, siete scampati alla distruzione di una dimensione, chiunque ne uscirebbe distrutto!” rispose una delle Divinità assolute.
“Siamo rimasti svenuti troppo tempo… dobbiamo rintracciare Master Xehanort prima che sia troppo tardi!!” esclamò allora Gohan ottenendo il consenso di praticamente tutti i presenti…
Tutti tranne Kaiohshin il Sommo “E dove vorresti andare? Tutti gli Universi sono stati polverizzati, non c’è luogo in cui possa rifugiarsi! Sarà stato annientato dal suo stesso attacco!!”
“Non è del tutto esatto…” intervenne però Shikamaru attirando ancora una volta su di sé tutte le attenzioni “Prima di sparire del tutto, Master Xehanort ha detto “RAGGIUNGETEMI NEL LUOGO DOVE IL SIGNORE DELLA LUCE E IL SIGNORE DEL MALE HANNO DATO INIZIO A TUTTO… LI’ DOVE C’E’ STATO IL PROLOGO DELLA VITA… CI SARA’ ANCHE L’EPILOGO!!”…”
“Il luogo dove il Signore della Luce e il Signore del Male…”
“… hanno dato inizio a tutto?!” Naruto e Sora si completarono a vicenda, e questo perché entrambi non ci avevano capito niente.
In verità quasi tutti i presenti erano confusi, lo stesso Re Kaioh chiese “Dove c’è stato il prologo della vita?”
Solo il Consiglio dei 7 Saggi aveva compreso il significato di quelle parole, difatti uno di loro disse subito “… I Confini degli Universi!!”
“E’ andato lì?! Ciò significa che…”
“… Che intende cancellare l’intera esistenza!!”
“Ha fallito nel suo piano ed ora vuole distruggere tutto per ripicca!”
“E’ più folle di quello che pensavo!”
“Va fermato assolutamente!”
“Non c’è un minuto da perdere!!”
Avevano parlato uno dietro l’altro tutte le Divinità assolute… solo che avevano fatto capire poco o nulla ai loro interlocutori “Ehm… di cosa state parlando? Cosa sono questi Confini degli Universi?” chiese difatti Goten piuttosto confuso.
Ci pensò uno del consiglio a rispondergli dato che pure i Kaiohshin erano all’oscuro di quel posto “E’ il luogo dove i due creatori hanno originato l’Universo di Mezzo, la culla della vita, la linfa che alimenta le dimensioni in cui avete vissuto per tutto questo tempo…”
“EH?!?!” ancora una volta queste rivelazioni lasciarono tutti di stucco.
Anche se alcuni rimasero affascinati dalla cosa “Interessante…” esclamò difatti Lea.
“E’ il luogo dove luce ed oscurità si generano e dove si trovano i Nuclei degli Universi… o meglio il Nucleo dell’Universo considerando che sono stati tutti annientati e l’unico che è rimasto è quello originale…”
“E se venisse distrutto quello, cosa accadrebbe?” chiese allora Kairi.
“… L’esistenza così come la conosciamo non ci sarà più, con la sua distruzione noi spariremo perché non ci sarà più niente a mantenerci in vita e, con noi, questa dimensione sparirà… ritornando ciò che era la notte dei tempi, ossia niente!!”
“Ma… E’ TERRIBILE!! E MASTER XEHANORT VUOLE DISTRUGGERE TUTTO SOLO PERCHE’ GLI ABBIAMO ROVINATO IL PIANO?!?!” gridò allora Gohan quasi fuori di sé.
“… Proprio così, non si fermerà davanti a niente, per questo dovete fermarlo. Se il Signore del Male agiva per scopi di dominio e di vendetta, a muovere Master Xehanort c’è solo la smania di potere e di conoscenza… o meglio c’era, ora la sua mente è annebbiata e vuole solo la rivincita su coloro che hanno distrutto i suoi sogni… e se è vero che vi ha invitato a raggiungerlo laggiù dovete andarci immediatamente!! E’ il momento di chiudere questa storia una volta per tutte!!”
“Già… ma prima sarà meglio che vuotate il sacco!!” intervenne però all’improvviso Kakashi attirando su di sé gli sguardi curiosi di tutti quanti “Avevate detto che non potevate intervenire con il nostro mondo a causa del patto divino stipulato la notte dei tempi… eppure da un anno a questa parte non fate altro che darci una mano, senza contare che le Porte degli Universi sono come “magicamente” state riaperte, e sappiamo per certo che non è stata l’Organizzazione XIII dato che non ne aveva bisogno, e neppure Zero l’ha fatto… quindi perché non gettate la maschera e non ci dite la realtà così come sta?”
“Ha ragione!!” esclamò allora Vegeta concordando con lui “Basta giri di parole, sputate il rospo qui è subito!!”
“Non ha tutti i torti effettivamente…” fece Riku pensieroso.
“Tutto ciò è molto strano…” affermò anche Robin.
Mentre il Consiglio dei 7 Saggi rimaneva in un misterioso silenzio, Kaiohshin il Sommo non prese bene l’intervento del Ninja “MA COME TI PERMETTI DI RIVOLGERTI COSI’ A LORO?!?!”
“… Lascia stare, hanno ragione!” esclamarono però le Divinità assolute lasciando sorpresi tutti i loro inferiori Kibitoshin e Re Kaioh inclusi “Ormai le dimensioni sono distrutte e anche noi stiamo rischiando la nostra vita, quindi è inutile continuare a girarci intorno…”
“Quindi ci direte tutto?” chiese allora Goku incuriosito dalla cosa.
Dopo aver annuito, uno di loro iniziò svelando una cosa che molti si aspettavano lì in mezzo “Cominciamo col dire che… sì, siamo stati noi ad aprire le Porte degli Universi, più precisamente l’abbiamo fatto un anno e tre mesi fa, per consentire a Yen Sid di creare il suo gruppo!!”
Questa cosa non lasciò stupiti più di tanto i presenti dato che molti erano già quasi del tutto consapevoli di ciò *Come immaginavo…* pensò difatti Aqua.
Poi proseguì un altro svelando una cosa che questa volta era inattesa da tutti “Ciò andava contro i nostri principi e avrebbe provocato la distruzione delle dimensioni perché il patto divino era stato infranto… ma tanto era tutto inutile considerando… che gli Universi erano già condannati per conto loro!!”
Ecco, questa fu una cosa che lasciò basiti tutti nessuno escluso “Come sarebbe a dire?!” chiese difatti Sakura.
“E’ così, i viaggi temporali perpetrati da Master Xehanort e la sua controparte giovane avevano rotto il normale flusso spazio-temporale, di conseguenza entro un anno a partire da adesso le dimensioni sarebbero sparite comunque… anche se noi, in quanto Divinità assolute, potevamo ovviare a questo problema considerando che era un cataclisma provocato dall’uomo e non naturale!”
“State dicendo sul serio? Il nostro destino era già condannato?” chiese allora Chichi quasi tremando dalla paura.
Kaiohshin il Sommo però rispose abbastanza alterato “MA SEI SORDA? HA APPENA DETTO CHE AVREBBERO POTUTO OVVIARE A Q…” neanche il tempo di finire la frase che la moglie di Goku l’ebbe già pestato a sangue.
“Alla faccia della violenza…” esclamò Nami, che in confronto ai suoi pestaggi si sentiva quasi una novellina…
“Tutto ciò ha dell’incredibile…” esclamò Seto davanti a quelle rivelazioni con Pan di fianco a lui scioccata proprio come il bruno.
Proseguendo col discorso intanto il Consiglio dei 7 Saggi affermò inoltre “Ed infine c’è un'altra cosa che dobbiamo dirvi… Master Xehanort non era l’unica minaccia alla stabilità delle dimensioni, anche Maschera di Ghiaccio… o meglio Black Hitari, rischiava di compromettere la loro esistenza alterando il passato in maniera definitiva…”
“Ah già, ce l’avevate detto…” affermò semplicemente Goten ricordandosi il racconto di Kairi, Jack e Brook riguardante le vere intenzioni di quel pazzo.
“… Però lui rappresentava un male minore perché per compiere il suo piano aveva bisogno dello Scettro della Luce e di un Cavaliere della Speranza che lo aiutasse, per questo eravamo sicuri che non portasse a termine il suo piano…”
“… Ma poi a causa mia ha rischiato di cambiare il passato…” Kairi aveva lo sguardo abbassato mentre lo diceva, segno che si sentiva ancora in colpa per ciò che avevano rischiato a causa sua.
“Temevamo sul serio per la vostra incolumità, e difatti siamo stati noi a permettere ai Discendenti della Luce di mettersi in contatto con Ventus per fornirgli l’energia sufficiente per distruggerlo una volta per tutte!”
“Con l’Esplosione di Luce!” fece Sora ricordandosi la tecnica che anche Terra aveva usato contro il Leviathan.
“Beh, però almeno sotto questo punto di vista tutto si è risolto per il meglio: le dimensioni non rischiano più la distruzione perché sono già state annientate e Maschera è solo un brutto ricordo!” disse allora Luffy con un aria molto sempliciotta.
Suigetsu difatti lo rimproverò dicendogli “Se per te le dimensioni distrutte e un pazzo in circolazione sono il meglio…”
“E’ proprio per questo che dovete sbrigarvi a raggiungere i Confini degli Universi e a sconfiggere Master Xehanort!!” intervenne allora uno del consiglio “Quell’individuo non distruggerà mai gli Universi fino a quando non vi avrà annientati personalmente, per questo prima andate da lui prima le dimensioni saranno salve!!”
“Aspetta, in che senso saranno salve? Non vorrete dire che…” Gohan iniziò ad avere un sospetto sentendoli parlare…
Un sospetto che divenne subito realtà!! “Esatto! Se distruggerete Master Xehanort e farete tornare stabile il nucleo originale ormai in bilico a causa della distruzione dei mondi tutti gli Universi verranno ripristinati, i Confini degli Universi spariranno e voi potrete tornare alla vostra vecchia vita!!”
Ma… ma… era meraviglioso!!! Non serviva lo Scettro della Luce, bastava sconfiggere quel vecchiaccio e far tornare stabile il fulcro delle dimensioni per ripristinare le loro case!! Quella sì che era un ottima notizia!!
“MAGNIFICO!!!” gridò immediatamente Pan saltando gioia.
“E’ fantastico!!” fece pure Goten contento anche lui.
“Finalmente una bella notizia…” disse invece Zoro rimanendo seduto lì dov’era col suo sorrisino sulle labbra.
Goku, Luffy, Naruto e Sora stavano saltando in cerchio dalla gioia “Torneremo a casa! Torneremo a casa!” sembravano bambini delle elementari e difatti le loro quattro mogli li guardarono abbastanza perplessi per il comportamento che avevano…
Ma prima di partire c’era una cosa che dovevano assolutamente sapere “Però… prima che vi imbarchiate in quest’ultima avventura dovete conoscere tutti i poteri del vostro nemico, apprendendo come ragiona la sua mente capirete come sconfiggerlo… per questo ho chiesto alle due persone che conoscono Master Xehanort più di chiunque altro di raggiungerci qui, ormai dovrebbero essere arriv…”
“Siamo già qui!!” esclamò una voce proveniente dall’altra parte rispetto a quella dove si trovavano le Divinità assolute… ma non era di certo questo il problema… il vero problema era che quasi tutti lì in mezzo la conoscevano… e considerando che non la sentivano da ben UNDICI ANNI rimasero a dir poco scioccati, interdetti e stupiti tutto nello stesso momento… non poteva essere lui, lui era… era…
Lentamente la maggior parte del gruppo volse il suo sguardo alle sue spalle considerando che erano tutti rivolti verso il Consiglio dei 7 Saggi… e lo videro, era proprio lì di fronte a loro con lo stesso aspetto che aveva ai tempi della lotta contro l’Esercito e il Signore del Male… era Luke Hitari in persona!! E con lui c’era Yen Sid!! Ed entrambi avevano un aureola attorno alla testa!! Erano… erano loro due le persone di cui avevano appena parlato le entità!!
La reazione di tutti a vedere quei due fu a dir poco scioccante, quasi tutti avevano gli occhi fuori dalle orbite e la bocca spalancata… non riuscivano a credere che fossero davanti a loro nonostante teoricamente dovessero essere morti…
“N-Non è possibile…” balbettò Sakura.
“E’… E’ lui…” Goten non poteva credere che uno dei suoi idoli giovanili fosse lì davanti ai suoi occhi.
“Assurdo!!” persino Vegeta era sbalordito.
“Q-Quello è… LUKE?!?!” gridarono alla fine in coro Goku, Luffy, Naruto e Sora.
Il diretto interessato, che era ancora ragazzo essendo morto giovane, sorrise divertito e disse loro “E’ così che salutate un vecchio amico?!”
“Ti avevano lasciato che eri un traditore, ci devono ancora fare l’abitudine!” intervenne lo stregone rivolgendosi al bruno.
Lui, facendo spallucce, affermò “Mi sa che hai ragione…”
Immediatamente lo stupore lasciò spazio alla gioia e in un attimo le vecchie conoscenze del giovane lo raggiunsero colmi di felicità “Che sorpresa rivederti qui!!” “Non credevo che ti avrei mai rivisto!” “E’ un vero piacere rivederti dopo undici anni!” affermarono in successione Nami, Kairi e Sakura.
“Chi l’avrebbe mai detto che ci saremmo incontrati dopo tutto questo tempo…” fece Zoro che tutto sommato era contento di rivederlo.
Il diretto interessato, mettendo le mani avanti, affermò “Calmi ragazzi, sembra quasi che stiate salutando un vecchio amico. Vi ricordo che l’ultima volta ci siamo lasciati come avversari…”
“Ma alla fine con i tuoi ultimi grammi di forza ci hai aiutato… e questo basta e avanza per noi!!” Luffy aveva detto una cosa giusta, anche se lì tutti quanti sapevano che li aveva traditi e si era schierato dalla parte del Signore del Male per sterminare tutti gli esseri senzienti avevano compreso che l’aveva fatto solo perché spinto alla pazzia e all’odio da Master Xehanort, e il fatto che aveva donato la sua energia a Goku perché completasse l’Apocalipse Rite insieme agli altri Discendenti della Luce giocava tutto a suo favore… insomma, anche se nelle dimensioni in molti lo ritenevano uno sporco traditore per quasi tutti loro rimaneva comunque un amico!!
Però alcuni erano anche contenti di vedere lo stregone “Lei deve essere Yen Sid a giudicare da come è vestito, è un vero onore per me fare la sua conoscenza!” gli disse difatti Gohan.
Naruto però aveva una domanda molto importante per l’ex Maestro del Keyblade, dato che era lì doveva approfittarne assolutamente “Mi scusi signore, per quanto riguarda Sasuke per caso lui…”
“Non ti preoccupare: il Consiglio dei 7 Saggi gli ha concesso la grazia, è in Paradiso insieme a lui!” questa notizia fece rallegrare non poco Uzumaki, era felice che alla fine ad Uchiha era stato negato l’Inferno nonostante tutto ciò che avesse combinato nella vita.
E già che c’era Luke prese la palla al balzo ed affermò “Anche a me a suo tempo fu concesso la grazia dalle Divinità assolute se vi avessi dato una mano a completare l’Apocalipse Rite, tuttavia ai tempi furono i miei genitori a comunicarmi le condizioni con cui avrei avuto accesso al Paradiso…”
“E hai portato a termine il tuo compito molto bene, se non fosse stato per te non avremmo mai vinto undici anni fa!” esclamò Goku con il sorriso sulle labbra riconoscendo che senza Hitari sarebbe stata dura completare il rituale.
“Sì sì siamo tutti contenti di rivedervi… ma ora sputate il rospo, siete qui per dirci come sconfiggere il Master o per una rimpatriata di gruppo?” intervenne però Suigetsu notando che si stavano perdendo in chiacchiere inutile.
E sentendo le sue parole improvvisamente entrambi nuovi arrivati divennero seri e il fratello di David affermò “Ha ragione, stiamo solo perdendo tempo mentre la più grande mente malvagia degli Universi sta per distruggere tutto ciò che noi conosciamo…”
“Siamo stati chiamati qui dal Consiglio dei 7 Saggi perché dobbiamo dirvi tutto ciò che sappiamo su Master Xehanort, più sapete su di lui più possibilità avrete di sconfiggerlo!” aggiunse anche Yen Sid.
“Vi ascoltiamo…” fu l’unica cosa che disse Shikamaru.
Ad iniziare fu il mentore di Re Topolino che disse loro “Fin dai tempi in cui io, lui ed Eraqus ci addestravamo insieme all’arte del Keyblade alla Terra di Partenza Xehanort si è distinto rispetto a noi due per le sue abilità, era sempre il migliore in tutti i campi e aveva un incredibile controllo sull’oscurità che riusciva a sopperire e a tirarla fuori quando voleva… non potevo immaginare che quel controllo che aveva sui poteri oscuri gli avrebbe fatto perdere la testa e l’avrebbe trasformato nel mostro ossessionato dalla sete di conoscenza che avete conosciuto…”
“… E che ho conosciuto anch’io. Quell’uomo è in grado di manipolarvi la mente se solo lo vuole e di trasformarvi in ciò che non siete, io ne sono la prova vivente, avete visto cosa sono diventato a causa di quell’uomo. Tuttavia ha un grosso punto debole che potete sfruttare a vostro vantaggio: a discapito dell’immenso controllo dell’oscurità vi è una forte consapevolezza delle proprie capacità, è borioso e in qualunque situazione pensa di avere tutto sotto controllo… se riuscirete a spingerlo all’angolo e a tirare fuori il suo lato peggiore, vincerete!” concluse Luke.
“Bah a me sembrano cose che già sapevamo...” affermò Vegeta.
“Questo lo credi tu!” affermò però il bruno contraddicendolo “Arriverà un momento in cui voi tutti nessuno escluso dovrete prendere una decisione di vitale importanza per la salvezza degli Universi… te compreso!! E ciò unito a ciò che vi abbiamo appena detto sarà l’unica possibilità che avrete di vincere!! Yen Sid ne è sicuro… dal termine della guerra universale il futuro si è fatto più chiaro, ed ha potuto vedere alcune cose molto interessanti…”
Parole enigmatiche da parte dell’ex nemico, che cosa voleva dire con quelle parole? Avrebbero dovuto prendere una decisione importante e sfruttare la boriosità nemica contro di lui? Beh solo il tempo avrebbe potuto chiarire quelle parole.
“Vi ringraziamo molto, vi promettiamo che faremo di tutto per annientare quell’uomo che vi ha provocato così tante sofferenze!” esclamò allora Luffy.
Ma Luke volle comunque metterli al corrente di una cosa “State comunque attenti, di fronte non avrete un avversario qualunque bensì Master Xehanort, quell’uomo mi ha addestrato per quattro lunghi anni solo perché voleva rendermi abbastanza forte da diventare il nuovo contenitore del suo cuore e prendere così possesso dei poteri del Signore del Male. Ai tempi pensava che impossessarsi del potere del creatore delle tenebre gli avrebbe permesso di scoprire i segreti delle dimensioni… ma solo dopo aver letto le pergamene ha capito che l’unico modo per apprendere ciò che voleva era il Rito della Gloria Nera. Grazie ad esso è diventato per un breve momento una divinità ed è venuto a conoscenza di quel luogo… quell’essere ha distrutto la mia vita e mi ha trasformato in ciò che non sono… non voglio che succeda la stessa cosa anche a voi. Per cui guai a voi se permetterete a quel pazzo di distruggere tutto quanto, capito?”
“Grazie per le direttive, non falliremo, hai la nostra parola!” fece allora Sora con sguardo molto determinato.
A quel punto lui, sorridendo, disse semplicemente “So che non fallirete!”
Nel frattempo i due bambini sopravvissuti stavano osservando tutto da distanza, non si erano schiodati di lì per osservare tutto da lontano “Quindi è lui il famoso Luke… ne ho sentito parlare spesso da mio padre, però nonostante quello che ha fatto mi sembra un bravo ragazzo, tu che ne dici Seto?”
Però il bruno non le rispose… e questo perché da quando i due erano giunti in quella dimensione si era ammutolito con la bocca aperta e gli occhi quasi senza pupille… non era spaventato, era solo sorpreso… sorpreso che il momento tanto atteso fosse finalmente arrivato… quello… quello era davvero suo padre!! Il genitore che avrebbe tanto voluto conoscere era lì, davanti a lui!!
Immediatamente lasciò il piccolo Boris in braccio all’amica e si avviò lentamente verso il ragazzo mantenendo sempre quello sguardo perso nel vuoto, fino a quando fu a pochi metri da lui e sibillò delle parole molto flebili e deboli “… P… Papà…”
Sentendo quella voce tutti i presenti si voltarono verso il bambino e a tutti bastò fissarlo per capire che era meglio che si facessero da parte, quella era una faccenda familiare e loro non dovevano intromettersi, per questo fecero tutti un passo all’indietro compreso Yen Sid… che dire di Luke, lui invece, rimanendo fermo dov’era, abbassò la testa in modo tale che gli occhi fossero coperti dai capelli, non era chiaro il suo comportamento…
Nel frattempo Seto, sempre più vicino, gli chiese “N-Non ci credo… s-sei veramente tu, p-papà…”
Il diretto interessato dette subito le spalle al piccolo senza pensarci due volte mentre ormai lui, vicino al genitore, cadde in ginocchio con delle lacrime che stavano fuoriuscendo dagli occhi… non erano di tristezza, bensì di gioia!! “Papà… sono tanto felice di poterti conoscere!! Il mio più grande desiderio si è realizzato!! Ho aspettato anni e anni solo per poterti parlare brevemente… la mamma mi ha parlato tanto di te, gli manchi molto… e manchi anche a me!!” il brunetto aveva alzato lo sguardo per vedere Hitari in faccia…
Ma lui, sempre con gli occhi coperti dai capelli, continuava a dargli le spalle senza rivolgergli la parola… o almeno inizialmente fece così visto che poi iniziò a parlare “… Non so che cosa ti sia stato detto, ma io non sono tuo padre… sono solo ciò che rimane di lui… un anima vuota!”
Quelle parole ferirono davvero molto Seto che non si aspettava che le prime parole che gli avrebbe rivolto sarebbero state quelle “M-Ma cosa stai dicendo…”
Lui proseguì dicendo “… La mia coscienza è sporca e il mio subconscio mi ha spinto a compiere azioni di cui solo ora vedo la barbarie e la sofferenza che ha comportato… io sono stato tuo padre solo per un fatto biologico, le mie azioni ti hanno portato a non avere una figura maschile di riferimento e quindi ti hannp lasciato solo… non essere felice di conoscermi, perché se fossi al tuo posto… mi disgusterei alla sola vista!”
“NON DIRE FESSERIE!!” quel grido tanto improvviso quanto inatteso lasciò tutti a dir poco scioccati, Luke compreso che spalancò la bocca sorpreso mentre il bambino versava sempre più lacrime “Avrai anche commesso azioni a dir poco disdicevoli, ma sono state dettate dall’odio che avevi verso la razza umana a causa del nonno che aveva attentato alla tua vita e a Master Xehanort che ti ha spinto alla follia… poi il Signore del Male ti ha dato il colpo di grazia trasformandoti nell’assassino che sei diventato… ma io… IO TI HO ORMAI PERDONATO PER QUESTO!! SONO STATO SPINTO ANCH’IO AD ODIARE GLI ESSERI SENZIENTI E QUINDI SO COS’HAI PROVATO, MA ORMAI QUESTO FA PARTE DEL PASSATO!! L’UNICA COSA CHE VOGLIO E’ AVERE UN RAPPORTO CON TE ANCHE SE DI BREVE DURATA! TI PREGO… TI SUPPLICO… NON CONTINUARE AD IGNORARMI!! TU SEI MIO PADRE… E TI VOGLIO BENE PER QUESTO!!”
Delle parole incredibili dette da un ragazzino della sua età, le donne del gruppo e Pan rimasero commosse da ciò e dovettero trattenere a stento le lacrime che stavano cercando di uscire dai loro occhi, mentre invece alcuni degli uomini si limitavano a sorridere vedendo quella scena tanto struggente quanto dolce tra padre e figlio… gli unici che erano indifferenti erano Suigetsu e Vegeta a cui non importava niente di ciò che stavano vedendo e le Divinità assolute che osservavano senza fiatare…
Che dire invece di Luke… beh, lui a quel punto cercò di trattenersi mordendosi le labbra inferiori… ma non ci riuscì, dopo essere scoppiato anche lui a piangere si voltò di scatto, si inchinò ed avvolse il figlio in un tenero e caldo abbraccio con le lacrime che fuoriuscivano dai suoi occhi!!
Seto rimase sorpreso da ciò e per un momento la fontana si interruppe… ma dopo le parole che vennero pronunciate dal padre ripresero all’istante “Ti voglio bene, te ne ho sempre voluto… grazie di esistere… figlio mio!!” allora il piccolo sfogò tutta la sua gioia e ricambiò il gesto del padre: due anime perdute che non si erano mai incrociate per undici anni si erano finalmente incontrate… segnando le loro vite e i loro destini per sempre!
A quel punto le donne del gruppo non riuscirono più a resistere e scoppiarono tutte a piangere “Che scena commuovente!” affermò difatti Sakura.
“Sono tanto felice per loro!” esclamò invece Aqua mentre Kairi e Nami non dissero niente limitandosi a sorridere felici.
Kakashi a quel punto disse rivolto a Robin che era l’unica a non piangere delle donne “Entrambi si portavano un grosso peso nel cuore da tanto tempo… e solo ora hanno avuto modo di esprimere i propri sentimenti all’altro!”
“Già… chissà quanto avranno sofferto per tutto questo tempo…” ribatté l’archeologa.
“E’ un vero peccato che Chiara non sia qui!”
“Già, con lei la famiglia sarebbe stata al completo…” fu il dialogo che ebbero Gohan e Shikamaru dopo aver assistito al primo incontro tra i due.
Goku, Luffy, Naruto e Sora si limitarono a sorridere… contenti di vedere una famiglia riunita dopo così tanto tempo…

“Se avete finito con la rimpatriata credo sia doveroso che voi quattro partiate immediatamente!”
Qualche momento dopo il Consiglio dei 7 Saggi, considerando che non dovevano assolutamente perdere tempo, intervenne per ricordare loro la missione che andava portata a termine… il problema era che aveva citato solamente quattro persone…
“Quattro?” difatti Zoro sollevò un sopracciglio non capendo.
Ci pensò una delle Divinità assolute a chiarire la cosa “Certo, si recheranno ai Confini degli Universi unicamente Goku, Luffy, Naruto e Sora. Nessun’altro!!”
“EEEEEEEEEEEEHHHHHHHHHHHHH?!?!?!?!?” la cosa a quanto pare non piacque a molti, tanto che persino i diretti interessati rimasero sbalorditi dalla cosa.
“COME SAREBBE A DIRE? NOI DOVREMMO STARE QUI A FARE NIENTE?!?!” fece difatti Hozuki alterato nero.
Anche il Principe dei Sayan lo era “IO VALGO DIECI VOLTE TUTTI LORO MESSI ASSIEME… E DOVREI RIMANERE IN QUESTO POSTO?!?!”
Ma uno dei creatori del Signore della Luce e del Signore del Male replicò dicendo loro “Questa è la nostra decisione, non ammetteremo repliche!” a quel punto i due citati, imbufaliti, si limitarono a digrignare i denti, a stringere i pugni dalla rabbia e ad allontanarsi di qualche metro, non comprendevano il motivo di tale decisione.
La stessa cosa la si poteva dire per quasi tutti gli altri, molti avrebbero voluto scendere in campo per sconfiggere personalmente il Master, e sapere che sarebbero dovuti rimanere lì li lasciava alquanto delusi…
Nel frattempo il Consiglio dei 7 Saggi si rivolse ai quattro interessati dicendo loro “Vi spediremo nel luogo di partenza dei Confini degli Universi, purtroppo in quel luogo per giungere al nucleo delle dimensioni bisogna percorrere tutta la strada dall’inizio, dovrete cavarvela con le vostre sole forze una volta là…”
“Messaggio ricevuto!” fu l’unica cosa che disse Sora.
Però prima ancora una raccomandazione “E ricordatevi di fare attenzione a Chernabog!!”
“Chi?!” Luffy e Naruto non conoscevano il tizio da loro citato e volsero leggermente la testa verso sinistra confusi.
Una delle Divinità assolute spiegò loro di chi stavano parlando “E’ il demone che sta a guardia dell’ingresso che conduce ai Nuclei degli Universi, l’abbiamo creato noi per tenere a bada coloro che potrebbero intrufolarsi là per sovvertire l’ordine naturale, è un essere spietato che non farebbe distinzione tra un nemico ed un amico e annienterebbe tutto e tutti… sicuramente Xehanort l’ha superato usando i suoi poteri oscuri per soggiogare la sua mente e renderlo suo schiavo, per cui dovrete affrontarlo… fate attenzione quando ve lo ritroverete davanti!!”
“D’accordo, se ci attaccherà lo sconfiggeremo!!” fu ciò che affermò Goku eccitato all’idea di affrontare ben due avversari potenti in quel luogo.
Insomma, sembrava tutto deciso ormai… oppure no? “Aspettate un secondo!!” a Naruto venne solo in quel momento un grosso dubbio per la mente, un dubbio che volle subito esporre alle Divinità assolute “Ho capito che se sconfiggeremo Master Xehanort e ristabiliremo i Nuclei degli Universi tutte le dimensioni perse torneranno al loro stato originale… però non mi è chiara una cosa… torneranno anche divise?!?!”
“Effettivamente è una bella domanda…” dovette ammettere Gohan che non conosceva la risposta.
“Detto sinceramente noi non lo sappiamo… ma sono sicuro che il Consiglio dei 7 Saggi lo sa!” fu l’unica cosa che seppe dire Re Kaioh.
I diretti interessati rimasero in silenzio, un silenzio che lasciò tutti quanti nel dubbio ed accese in molti dei sospetti… alla fine però decisero comunque di rispondere loro “… Per prima cosa sappiate che non è un caso che stiamo mandando proprio voi quattro… solo coloro che sono in parte delle Divinità possono stabilizzare i nuclei universali, e dato che Cell e Malefica sono morti e David e C-18 non sono reperibili voi siete gli unici che possono andare…”
“Ehi, guardate che ci siamo anche noi!!” li rimproverò Nami.
“Esatto, anche noi siamo reincarnazioni dei Cavalieri della Speranza, abbiamo la carne dei Discendenti della Luce e quindi anche noi possiamo recarci là!”
“Ci spiace molto, ma non siete in grado di affrontare un viaggio del genere, per questo non possiamo mandarvi là…” fu la loro risposta che non fece altro che far incavolare mentalmente le due dirette interessate in quanto si sentivano messe da parte.
In tutto quello però non era stato chiarito il dubbio principale “Però non avete risposto alla nostra domanda… gli Universi saranno collegati o no?” chiese difatti Goten.
“… No!!” fu la risposta secca di uno del consiglio “Torneranno separati, proprio come erano prima della distruzione, e non appena ritorneranno sigilleremo ancora una volta le Porte degli Universi, e chiuderemo questa storia una volta per tutte!!”
Questa notizia lasciò basiti ed increduli tutti quanti, non era bello sapere che sarebbero stati separati ancora una volta… e probabilmente questa volta per sempre “Ma… non è giusto…” affermò difatti Pan abbassando la testa sconsolata con ancora in braccio Boris che piano piano si stava appisolando.
Robin a quel punto, incuriosita dalla cosa, chiese loro “Non potete lasciare aperte le Porte degli Universi? Ho capito che non potete riunirli perché andrebbe contro il patto divino che avete fatto, però niente vi vieta di lasciarli aperti in modo da consentire dei viaggi da un mondo all’altro!”
“Non possiamo farlo!” fu la risposta di un membro del Consiglio dei 7 Saggi “Lasciarle aperte significherebbe andare contro alla decisione che il Signore della Luce ha preso, e facendo ciò il patto divino verrebe meno e il normale flusso spazio-temporale si frantumerebbe, noi spariremmo e le dimensioni con noi!”
“Teoricamente parlando non andreste contro nessuna regola dato che quella sarebbe un azione che potreste permettervi: se potete salvarci dalla distruzione di un Universo non potete lasciare aperte un paio di porte?” intervenne Shikamaru facendo i suoi ragionamenti logici.
“… Questo è vero, però… lasciare aperte le Porte degli Universi significherebbe fomentare l’oscurità che si trova nei cuori delle persone, perché il desiderio di conquistare tutti i mondi si anniderebbe in coloro che hanno una tendenza volta al male… nascerebbero molti altri Xehanort, e la storia si ripeterebbe…”
“Non necessariamente!” fece però Kakashi “Basta tenerle aperte il tempo sufficiente per una breve rimpatriata e poi li si chiuderebbe di nuovo, in poco tempo sarebbe impossibile per chiunque conquistare i mondi… e sarebbe anche il caso di distruggere i progetti dell’Esercito rubati da Gelo nel caso a qualcuno venisse la brillante idea di creare ancora una volta un congegno in grado di viaggiare da una dimensione all’altra!”
“Quello a dire il vero non è più un problema!” esclamò allora Riku attirando l’attenzione su di sé “Dopo che Sora è stato rapito sul Pianeta Oscuro abbiamo provveduto a distruggere tutti gli esperimenti dell’Organizzazione XIII compresa la macchina di Gelo e i progetti dell’Esercito, così nessuno avrebbe più potuto utilizzarli per scopi malvagi!”
“Ecco, ora non avete più la scusa per tenere separati gli Universi!” “Giusto!! Lasciateli collegati!!” “Ce lo meritiamo considerando tutta la fatica che abbiamo fatto!” esclamarono uno dietro l’altro Sora, Luffy e Naruto insistendo con le Divinità assolute.
Queste rimasero in silenzio, non dissero niente… “Prendetela come una ricompensa per il lavoro che abbiamo svolto sia undici anni fa che adesso!” concluse allora Goku.
Kibitoshin parve favorevole alla cosa “Prendendola sotto questo punto di vista si potrebbe fare!”
“MA VI SIETE FUSI IL CERVELLO?!?!” sbraitò però Kaiohshin il Sommo contrario “I DISCENDENTI DELLA LUCE HANNO DECISO DI SEPARARLI PROPRIO PER EVITARE IL RITORNO DEL SIGNORE DEL MALE, E ANCHE SE LUI NON C’E’ PIU’ L’OSCURITA’ DA LUI CREATA SI ANNIDA ANCORA NEI CUORI DELLE PERSONE!!”
“Mamma che rottura di scatole che sei!” esclamò Suigetsu con nonchalance attirandosi le ire dell’anziano.
Alla fine però il consiglio prese la sua decisione e, con grande sorpresa di tutti, uno di loro disse “… D’accordo!” la cosa lasciò basiti a dir poco tutti quanti, avevano davvero accettato?! “Lasceremo aperte le dimensioni… ma solo per ventiquattr’ore all’anno, non di più non di meno, e partirà dalle 18 di un giorno da voi stabilito per concludersi alle 18 del giorno successivo! E’ il massimo che vi concediamo, per cui fatevelo bastare!”
Ma andava bene anche così!! “EVVAI!!” esultarono difatti Luffy, Naruto e Sora mentre Goku si limitava a sorridere felice.
“Questa sì che è una notizia!” esclamò Sakura rivolta alle amiche Nami e Kairi.
Lea affermò con il sorriso sulle labbra “Beh alla fine è stato raggiunto un compromesso, non male eh?”
“Naturale!” rispose Aqua, la persona a cui era indirizzata quel commento “Potremo riunirci ai nostri amici una volta all’anno, non potrebbe andare meglio di così!”
“Suggerisco di organizzare un party di rimpatriata durante quel giorno!” propose allora Goten.
L’idea fu accolta ottimamente da tutti “Idea eccellente!” disse difatti Zoro che la vedeva come un occasione per bere gratuitamente.
“Mi sembra un ottima decisione!” aggiunse anche Kakashi sorridendo dietro alla maschera.
Yen Sid, vedendo il loro entusiasmo, pensò *La gioia nei loro occhi mi ricorda quand’eravamo giovani tutti noi…* a quel punto però, con un aria che pareva molto depressa, continuò il suo pensiero *… E’ un vero peccato che gli anni ti abbiano cambiato, avremmo potuto fare grandi cose tutti e tre… Xehanort!*
“Accipicchia, non vi sembra di esagerare per un evento che ci sarà una sola volta all’anno?” chiese allora Luke vedendoli fin troppo contenti per un compromesso che andava tutto contro di loro.
Ma Seto, che da dopo quell’abbraccio non aveva mai lasciato il capezzale del genitore, gli disse “Tu non c’eri nei precedenti dieci anni, per cui non puoi sapere quanto la mamma e tutti gli altri abbiamo sofferto per non avere avuto l’occasione di rivedere i compagni che li avevano accompagnati contro l’Esercito e il Signore del Male… credimi papà, una sola volta l’anno è più che sufficiente per loro!”
Inizialmente Hitari pensò che stava unicamente esagerando… ma poi vedendo le facce felici ed entusiaste dei suoi amici per la consapevolezza di potersi rincontrare almeno una volta ogni 365 giorni piuttosto che rimanere separati per sempre comprese che forse non aveva tutti i torti “… Credo proprio che hai ragione, sei diventato un ottimo osservatore figliolo!” a quel complimento il bruno arrossì per l’imbarazzo, in fondo era la prima volta che veniva omaggiato dal padre.
Fu il Consiglio dei 7 Saggi ad interrompere quella scena a causa della fretta che avevano “Sì ok, abbiamo capito che siete felici… ma ora voi quattro fareste meglio a partire. Ogni minuto che passa Xehanort diventa sempre più potente, e dobbiamo fermarlo prima che sia troppo tardi!!”
Un allerta che stoppò la gioia di Goku, Luffy, Naruto e Sora facendoli tornare con i piedi per terra “Giusto, è meglio andare!” affermò difatti il Prescelto.
A quel punto il mentore di Topolino, prima della partenza, si avvicinò ai quattro designati e disse loro “Ricordatevi una cosa mentre sarete là, il futuro nonostante sia quasi sicuro non da per certo la vostra vittoria, dovrete giocare bene le vostre carte se vorrete fermare Xehanort… siate prudenti, non commettete azioni stupide e procedete sempre avanti: dopo aver eliminato Chernabog arriverete da lui in poco tempo!”
“Ricevuto!!” dopo aver detto questo in coro Goku si voltò verso i suoi amici e disse loro “Torneremo presto, avete la nostra parola d’onore!” solo che, appena lo ebbe detto, quattro raggi di luce avvolsero i prescelti per quella missione facendoli sparire dalla dimensione originale…
I loro compagni li osservarono andarsene sotto i loro occhi, chi contrario in quanto voleva accompagnarli, chi desideroso di poter vedere le loro azioni ai Confini degli Universi e chi speranzoso di un futuro migliore dopo l’eliminazione di Xehanort… il solo Yen Sid pensava a tutt’altro dato che con una lacrima agli occhi disse tra sé e sé *Anche se questo futuro è certo da solo poche ore… solo la prima volta sono riuscito a vederlo per intero…* quindi l’esito della battaglia pareva ormai deciso, e lo stregone l’aveva tenuto nascosto a tutti per motivi sconosciuti…

Eventi Principali Modifica

Personaggi Apparsi Modifica

Master Xehanort

Son Goku

Monkey D. Luffy

Kairi

Aqua

Riku

Sakura Haruno

Shikamaru Nara

Ino Yamanaka

Kiba Inuzuka

Neji Hyuga

Rock Lee

Tenten

Suigetsu Hozuki

Karin

Juugo

Yamato

Roronoa Zoro

Lea

Nico Robin

Kakashi Hatake

Gaara

Margaret

Son Goten

Merlino

Chiara Yutani

Tashigi

Nefertari Bibi

Vegeta

Son Gohan

Yamcha

Naruto Uzumaki

Usopp

Franky

Shanks

Drakule Mihawk

Minato Namikaze

Paolino Paperino

Pippo

Ub

Majin Bu

Greta

Zero Turner

Kate Swann

Cid Highwind

Boris Hitari

Seto Hitari

Michael

Joey

Pan

Bra

Leila Hyuga

Cloud Uzumaki

Monkey D. Erika

Anakin

Tea

Kankuro Nara

Hinata Uzumaki

Sora

Nami

Dende

Mr. Popo

Chichi

Videl

Bulma Brief

Kaiohshin il Sommo

Kibitoshin

Re Kaioh

Yen Sid

Luke Hitari

Consiglio dei 7 Saggi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale