FANDOM


Capitolo 11
Capitolo 11.jpg
Nome Capitolo 11
Postato il 24 Dicembre 2010
Titolo La Squadra è Ultimata! Missione Compiuta!!


Il Capitolo 11 intitolato La Squadra è Ultimata! Missione Compiuta!! è l'Undicesimo Capitolo della prima serie della Fan Fiction.

Capitolo Modifica

Sotto agli occhi degli increduli Sora, Riku e Kairi, si stava per svolgere una titanica battaglia della Resistenza contro Kabuto Yakushi e Ursula… questi ultimi ridevano divertiti, sicuri di avere la vittoria in pugno.
“Bene, direi di cominciare i giochi!” l’uomo dai capelli argentati cominciò a comporre dei sigilli mentre i serpenti cominciarono ad uscire dalle sue braccia.
“Ora assaggerete la mia trasformazione!” invece la donna polpo si gettò immediatamente in acqua e, subito dopo, cominciò a ricoprirla un fumo completamente nero… dopo qualche secondo vi uscì Ursula… solo che era diversa, era… MOLTO più grande rispetto a prima “Grazie al Signore Oscuro, ora ho la possibilità di trasformarmi senza dover usare il Tridente di Tritone. Siete spacciati Muahahahahahahah!” Il suo collega salì subito sull’enorme spalla della donna con un balzo felino: sarebbe stata veramente dura buttare giù due come loro.
Eppure la Resistenza non sembrava spaventata, anzi… sorrideva compiaciuta “Che dite? 5 minuti?” domandò Naruto.
“Nah, io direi 2 minuti!” ribatté Luffy.
Stavolta fu Gohan a parlare “Mi sa che sono pochi… facciamo 3 minuti e mezzo!”
“Si, direi che 3 minuti e mezzo può andare!” concordò Sanji.
“Allora è deciso: li butteremo giù in 3 minuti e mezzo!” concluse Goku trasformandosi in SSJ seguito a ruota da Vegeta mentre Kakashi scoprì lo Sharingan.
Luke, David, Sora, Riku e Kairi non credettero alle loro orecchie: davvero credevano di sconfiggerli in così poco tempo?!
“Ma sono pazzi? 3 minuti e mezzo O_O?!” domandò Sora con gli occhi sbarrati.
David concordava con Sora “Hai ragione, non credo che con la loro attuale potenza possano farcela in così poco tempo!”
Luke e Riku però sentivano che c’era sotto qualcosa *Quelli hanno di sicuro in mente un piano!*
Ursula e Kabuto invece risero a crepapelle da quelle affermazioni “Davvero volete batterci in 3 minuti e mezzo? Che idioti. Facciamogli vedere chi siamo Kabuto!”
“Con piacere: Tecnica dell'Ombra della Serpe!” dal braccio destro del Ninja Medico uscirono dei serpenti che si lanciarono subito contro i membri della Resistenza.
L’attacco venne schivato da tutti i contendenti, ma la prima ad attaccare fu Sakura che con un balzo tentò di colpirlo con un pugno, però l’occhialuto riuscì a pararlo grazie a dei serpenti che uscirono dal braccio sinistro e avvolsero la ragazza bloccandole i movimenti, e proprio quando stava per darle il colpo di grazia ecco che Zoro spuntò fuori alla sua destra tagliandolo in due con la sua arma.
Però accadde qualcosa: il corpo di Kabuto cominciò a sciogliersi rivelandosi soltanto una copia e quello vero comparì alle sue spalle pronto a colpirlo con il Bisturi di Chakra, ma proprio all’ultimo un calcio dal basso di Gohan deviò l’attacco del Ninja Medico.
Mentre questa battaglia si svolgeva sulla spalla di Ursula, la donna polpo cominciò a lanciare dei fulmini contro tutti quelli che non stavano combattendo con Kabuto, ma Luffy si posizionò davanti agli altri e parò tutti gli attacchi gonfiandosi come un pallone; a fulmini terminati Sasuke utilizzò il suo Chidori per tentare di colpire Ursula in faccia a distanza (utilizzandolo come una specie di spada grazie alla Lama dei Mille Falchi), ma l’avversaria lo schivò usando la testa, per poi beccarsi un pugno in pieno naso da C-18 che aveva approfittato della sua distrazione.
“Per ora sembra che stiano vincendo!” fece notare David al suo Maestro.
Luke annuì con la testa “Già, ma le battaglie non hanno mai un risultato scritto fin dall’inizio, ricordatelo bene!”
Infatti i due membri dell’Esercito non sembravano contenti dei colpi appena subiti “Grrrr come osano questi incompetenti a umiliarci così?”
“Concordo con te, uccidiamoli immediatamente… prima che siano loro a farlo!” rispose Kabuto.
“Ragazzi… SISTEMIAMOLI!!” al grido di Goku tutti i membri della Resistenza partirono all’attacco: avevano detto che avrebbero chiuso l’incontro in 3 minuti e mezzo e così avrebbero fatto.
“Che stolti, ora li sistemerò con la Resurrezione Impura!” Kabuto compose dei sigilli e dal terreno della spiaggia cominciò ad uscire una cassa da morto… che venne prontamente tagliata da Zoro, che così impedì la riuscita della tecnica.
“Maledizione... D’accordo, vorrà dire che mi tramuterò nella mia versione serp..” lo Yakushi non finì neanche la frase che si beccò un pugno in piena faccia potentissimo da parte di Sakura; mentre il Ninja Medico era ancora in volo per la botta Gohan gli mollò con un calcio per buttarlo verso il basso lanciandolo in direzione di Sanji che nel frattempo aveva caricato il Diable Jambe.
“E ora il colpo di grazia. Diable Jambe: Flambage Shot!” l’attacco colpì Kabuto in piena pancia che, in questo modo, sputò sangue copiosamente e venne anche scaraventato lontano al largo dell’Oceano: gli attacchi erano arrivati l’uno dietro l’altro talmente velocemente che lo Yakushi non aveva fatto in tempo a usare una Sostituzione.
“Oh no Kabuto… non importa, posso vincere questo incontro anche da sol..” Ursula si beccò in piena pancia un doppio pugno lanciato simultaneamente da Luffy e Naruto; l’attacco la fece piegare in due dal dolore, ma dovette raddrizzarsi subito a causa di un triplo calcio lanciato da Goku, Vegeta e C-18 proprio sulla spina dorsale.
“E’ il nostro turno Sasuke!”
“Non darmi ordini ex Maestro!” Kakashi e il ragazzo Uchiha utilizzarono lo Sharingan per copiare una delle tecniche che avevano visto nel corso dei loro viaggi: la Tecnica del Drago Acquatico di Zabuza Momochi. L’attacco prese in pieno la donna polpo senza arrecargli molti danni.
“Tsk se speravate di sconfiggermi con questa misera tecnica vi sbagliavate di grosso: gli attacchi d’acqua non hanno effetto su di me!”
“… ma servono a condurre l’elettricità!”
“Come?” solo dopo le parole di Nami Ursula si accorse di essere bagnata fradicia “Oh no, non vorrai usare l’attacco di elettricità che hai usato contro i Soldati? Te lo impedirò!”
“E’ troppo tardi. Sei finita: Thunderbolt Tempo!” poco prima che la donna polpo potesse lanciare il suo Raggio dalla bocca, venne colpita in pieno da un fulmine gigantesco lanciato da Nami con il suo Perfect Clima Sansetsukon; l’attacco durò diversi secondi, tanto che Ursula tornò al suo aspetto originario e, al seguito dell’esplosione avvenuta a causa dell’impatto, sparì completamente.
“Tre minuti e mezzo esatti!” concluse Goku con un sorriso tornando alla sua forma normale insieme a Vegeta, mentre gli altri che avevano combattuto tornarono a terra soddisfatti del risultato ottenuto.
Luke e David sorrisero immediatamente e il bruno esclamò “Davvero ottimo lavoro, avete rispettato i tempi che vi eravate dati e avete fatto fuori gli avversari in poco tempo facendo gioco di squadra!”
“Non è stato difficile: loro erano in 2 e noi eravamo in 12; anche se il numero non fa la differenza era ovvio chi avrebbe vinto alla fine vista la differenza di forza!” spiegò Gohan.
“Beh l’importante è aver chiuso anche questo capitolo riguardante l’Esercito!” concluse Kakashi ricoprendosi lo Sharingan.
Dall’altra parte della spiaggia intanto i 3 ragazzi Sora, Kairi e Riku erano a bocca aperta per ciò che avevano visto: quei tizi… erano incredibilmente potenti.
“R-Ragazzi… hanno sbaragliato quei tizi in poco tempo!”
“Già, non riesco a crederci!”
Però, mentre Sora e Riku stavano parlando di ciò che avevano appena visto, il Soldato che era stato colpito dal fulmine di Nami aprì gli occhi mentre era ancora a terra *C-Come hanno osato quei mocciosi a mandare all’aria i piani dei Comandanti Kabuto e Ursula? Ora li sistemo io!*
Quel Soldato puntò una mano verso Kairi e sparò un Raggio che si diresse velocissimo verso la ragazza.
La Resistenza si accorse dell’attacco e Luke stava per intervenire, ma a gran sorpresa di tutti fu Sora a fare da scudo a Kairi e venne colpito in pieno lui dall’attacco nemico.
“SORA!!!!” Riku e Kairi gridarono il nome dell’amico preoccupati per la sua sorte… in effetti anche il ragazzo temeva di lasciarci le penne… ma poco prima che l’attacco lo centrasse sentì una voce… una voce nella sua mente “Non temere ragazzo… le forze del Male non possono nulla contro di te… perché tu possiedi la Chiave!” e in un battibaleno si materializzò in mano a Sora una specie di chiave gigante, grazie al quale riuscì a proteggersi dall’attacco… infatti ne uscì perfettamente illeso.
“M-Ma che cavolo è sta cosa?” Sora si domandava cosa diamine gli era apparsa tra le mani così all’improvviso.
“Sora, grazie al cielo stai bene!” Kairi aveva le lacrime agli occhi dalla paura.
Luke e David invece erano senza parole: avevano riconosciuto immediatamente l’oggetto che era comparso tra le mani di Sora “Non ci credo… il Keyblade!” esclamò il biondo.
“Il Key che?” chiesero quasi in coro Goku, Luffy e Naruto.
Il Soldato, al contrario, sembrava essere l’unico non soddisfatto da ciò che era appena successo “Dannazione… quello è il Keyblade di cui parlava il Signore Oscuro. Ma non importa: questa volta ti fredderò sicuramente!” alzatosi in piedi si preparò a scagliare un altro Raggio, ma venne prontamente tagliato in due dall’arrivo di qualcuno che per agire aveva utilizzato lo stesso oggetto che era comparso tra le mani di Sora.
Le ragazze del gruppo, vedendo il nuovo arrivato, gridarono “UN TOPO?!”
“Ehi… io sono il Signor Topo prego!” le corresse il cosiddetto “topo” che continuò a parlare “Comunque scusate questa intromissione… io mi chiamo Re Topolino e sono a conoscenza di tutti gli strani fenomeni che stanno accadendo nei 4 Universi. Sono giunto fino a qui per incontrare di persona i miei vecchi amici Luke e David… riguardo una questione di vita o di morte!”
“Scusa ehm... Topolino… ma come sapevi che ci avresti trovato qui?” domandò Sanji.
“Ovvio, grazie al mio GPS!” intervenne Luke “Dovete sapere una cosa… Re Topolino è un nostro vecchio amico… ed è il 9° membro originario della Resistenza… beh, ufficialmente non ha mai fatto parte del gruppo… ma, visto l’enorme aiuto che ci ha dato da quando è nata la Resistenza, evento avvenuto più o meno 2 anni fa, noi lo consideriamo uno dei nostri. A proposito… perché dovevi incontrarci personalmente?”
“Devo chiedervi di farmi venire con voi al Quartier Generale… ho fatto delle nuove scoperte che potrebbero far pendere la bilancia della guerra dalla nostra parte… e un semplice rapporto a distanza tra me e la Resistenza non basta più… devo agire direttamente con voi adesso!” spiegò Re Topolino divenuto improvvisamente serio.
“Guerra? Aspetta aspetta… quale guerra?” Sora non gradiva molto quel termine.
“Quella che stiamo combattendo contro l’Esercito, ovvio!” rispose Zoro sospirando.
“Che bello, ci mancava proprio una guerra… questa è davvero una giornata con i fiocchi… E NESSUNO MI HA ANCORA SPIEGATO COSA E’ COMPARSO SULLA MIA MANO!” si lamentò Sora gridando per attirare l’attenzione.
“Oh giusto, scusaci tanto… lascia che te lo spieghi io: quello è un Keyblade, un arma potentissima in grado di polverizzare qualunque avversario… la stessa arma la possiedo anch’io come potete vedere… ti sarà molto utile per combattere l’Esercito!” spiegò Topolino.
“Il Re ha ragione Sora, ma lascia che spieghi a te e ai tuoi amici la situazione…” e fu così che, dopo le dovute presentazioni, Luke spiegò tutto anche a Riku, Kairi e Sora “… ed è per questo che ti chiediamo di venire con noi, ragazzo!”
“Ciò che avete appena raccontato è a dir poco incredibile: un Esercito ha intenzione di ucciderci tutti… ed esistono 4 Universi paralleli che sono stati divisi milioni di anni fa!” commentò Riku.
“Ciò che avete detto è allucinante, ma… visto che l’Esercito sembra potente… e anche interessato alla mia nuova arma… credo di non avere scelta: verrò con voi!”
“Come Sora?”
“Devo Riku… rimanendo qui attirerei solamente quegli esseri malvagi… e per te e Kairi sarebbe la fine. Lo faccio soprattutto per proteggervi!”
“… Allora verrò con te!” l’affermazione del ragazzo dai capelli argentati lasciò di stucco i suoi due amici “E’ sempre stato il mio sogno vedere nuovi mondi, e, se verrò con te e questi ragazzi, questo mio grande desiderio si potrà finalmente realizzare!”
I due amici si scambiarono uno sguardo d’intesa… avevano capito entrambi il vero motivo per cui stavano per partire… c’era nell’aria la possibilità di diventare più forti… e di sicuro Sora e Riku non si sarebbero lasciati sfuggire quest’occasione, soprattutto dopo la pessima figura fatta nel tentare di proteggere Kairi da quel misero Soldato.
Proprio la ragazza osservò i due amici: aveva capito che stavano partendo soprattutto per diventare più forti e proteggerla, e così anche lei prese una grande decisione “Ragazzi… verrò anch’io!”
Riku e Sora guardarono l’amica sconcertati “Come?!”
“Avete capito bene, verrò anch’io… non ho intenzione di rimanere qui ad aspettare il vostro ritorno, e poi… anch’io voglio diventare più forte…” negli occhi di Kairi si poteva leggere la sofferenza che provava nell’essere stata così imponente davanti a un misero Soldato… e aver rischiato che Sora morisse per causa sua “… ovviamente se gli altri sono d’accordo!”
Luke, vedendo la determinazione negli occhi di Riku e Kairi, sorrise “Certo che potete venire. Come dico sempre…”
“Più siamo e meglio è!” disse in coro quasi tutta la Resistenza.
“Potevate pure evitare il coro -_-‘!”

Nel frattempo, all’interno della foresta dell’isola, Ursula era a terra ferita in tutto il corpo: in qualche era sopravvissuta all’attacco di Nami, ma era stata sbalzata via fino all’interno dell’isola… e ora non poteva neanche più diventare gigante *Maledetti… me la pagheranno, è una promessa... Ma ora devo completare la missione che mi è stata assegnata: mi occuperò dopo di loro!*
La donna polpo, dopo essersi rialzata con molta fatica, cominciò a vagare per la foresta alla ricerca di qualcosa che doveva essere molto importante vista la velocità e l’attenzione che metteva nell’esplorazione… finchè, spostando alcune piante, arrivò finalmente a destinazione, ma… ciò che le apparve davanti agli occhi non era quello che si aspettava di trovare *Ma cosa…*

Invece che fine aveva fatto Kabuto? Dopo essere stato scagliato via, a causa del Diable Jambe di Sanji, stava galleggiando in mezzo all’Oceano ripensando alla abbastanza umiliante sconfitta appena subita *Maledetti, come hanno osato umiliarmi così?... Ma me la pagheranno, giuro che la pagheranno molto cara… devo soltanto velocizzare i tempi della Resurrezione Impura e…*
Ma... *E’ inutile. Non sei ancora in grado di utilizzare i miei poteri appieno!* lo Yakushi cominciò a guardarsi attorno: qualcuno gli aveva appena parlato, ma all’orizzonte non c’era proprio nessuno.
“Ma che…” Kabuto all’improvviso cominciò a sentire dei terribili dolori provenire dall’interno del suo corpo e cominciò a gridare come un ossesso, come se qualcosa lo stesse uccidendo dall’interno *Sei stato un buon aiutante Kabuto… ma da adesso entro in scena io!* ed ecco che Kabuto cambiò completamente aspetto: i suoi capelli si allungarono diventando neri, la sua pelle diventò bianca cadaverica e i suoi occhi diventarono quelli di un serpente *Sono tornato!*

Sempre al largo dell’Isola del Destino, in direzione completamente opposta a quella dove si trovava colui che aveva ucciso Kabuto prendendone il posto, c’era su uno scoglio la donna che aveva ordinato ai due Comandanti di distruggere qualcosa proprio su quell’isola… e infatti stava aspettando l’arrivo dei due sottoposti insieme al loro plotone per il resoconto della missione.
Ad arrivare nuotando molto velocemente fu Ursula, che risalì in superficie salendo lo scoglio e raggiungendo la donna misteriosa “Generale!” fece la donna polpo inchinandosi.
“… Come mai non ci sono Kabuto e i Soldati?”
“Ecco… sull’Isola del Destino siamo stati attaccati dal gruppo di scocciatori… e io sono l’unica sopravvissuta…”
“… Me l’aspettavo che non eravate alla loro altezza… spero almeno che tu non sia tornata a mani vuote!”
“Assolutamente no Generale. Dopo essere stata sbalzata via ho continuato la mia missione, ma quando sono arrivata al luogo… beh… non c’era niente!”
La donna Generale ci rimase di sasso “Cosa?!”
“L’unica cosa che ho trovato è questo misterioso cristallo!” continuò Ursula mostrando alla donna l’oggetto che aveva rinvenuto sull’isola: un misterioso cristallo azzurro appeso ad una cordicella a modi collana… ma non era l’unica cosa strana… su di esso vi era segnato un nome… Sorate.
Il Generale prese l’oggetto in mano e lo osservò molto spaventata “Merda… questa non ci voleva assolutamente. Non è per niente un buon segno… comunque ottimo lavoro… anche se non hai completato la tua missione ci hai fornito qualcosa di molto più prezioso… ora non abbiamo più bisogno di te. Addio Ursula!”
“Come?!” Ursula non finì nemmeno la frase che la donna le scagliò addosso un fulmine MOLTO più potente di quello di Nami, così la donna polpo ebbe il tempo solamente di gridare prima di venire incenerita completamente.
Il generale Donna osservò un’ultima volta il cristallo… per poi dire “E ora dritta dal Signore Oscuro… a riferirgli questa terribile notizia!”

“Molto bene, direi che finalmente abbiamo terminato la missione Maestro!” esordì David rivolto a Luke.
“Già: abbiamo riunito coloro che abbiamo selezionato come i migliori di ogni Universo e ora siamo pronti a combattere seriamente l’Esercito. Pensa tu ad avvertire gli altri che stiamo per arrivare al Quartieri Generale!”
“Bene, finalmente le cose si fanno serie!” disse Goku puntando il pugno verso l’alto.
Anche Naruto era euforico “Massacreremo un bel po’ di cattivi, mi piace hihihihi!”
“L’importante è sistemare quei luridi rompiscatole!” esclamò invece Zoro sospirando per il comportamento dei due e, soprattutto, del suo Capitano che saltava qua e là per l’emozione.
“Sembra strano… ma concordo con te spadaccino!” disse Sasuke rivolto a Zoro.
“Idem!” si limitò a dire Vegeta.
“Beh ragazze… ci siamo finalmente!” disse invece Nami alle sue nuove amiche C-18 e Sakura che sorrisero ed annuirono: le aspettava una lunga battaglia… ma erano sicure che insieme ce l’avrebbero fatta.
Mentre tutti parlavano, David terminò una chiamata al cellulare col Quartier Generale “Ho appena finito di chiamare. Hanno detto che se ci sbrighiamo riusciamo ad arrivare per l’ora di cena, visto che ormai sta per arrivare il Tramonto!”
“Ottimo, tanto la porta per l’Universo si trova proprio sul fondo di questo Oceano, quindi arriveremo in un battibaleno!” rispose Luke.
Topolino sembrava comunque aver fretta “Perfetto, non c’è un minuto da perdere!”
“Ragazzi… ci siamo… stiamo per partire!” Riku si rivolse ai suoi due amici che erano euforici, in quanto finalmente avrebbero visto un altro Universo completamente differente dal loro… e l’avrebbero fatto insieme come avevano stabilito da tempo… anche se Sora era ancora nel dubbio riguardo l’arma che teneva in mano.
Infatti il ragazzo pensava *… Speriamo sul serio che mi aiuti a combattere questo Esercito… e spero di capire qualcosa riguardo quel concetto…* il bruno osservò brevemente Nami, per poi rivolgersi al giovane con la spada nera “Scusa… Luke mi sembra… ma in quale Universo si trova il Quartier Generale della… Resistenza giusto?”
Luke rispose subito alle parole del ragazzo “Esatto, da adesso anche voi 3 fate parte della Resistenza come tutti i qui presenti… riguardo il Quartier Generale… beh… si trova nell’unico Universo realmente neutrale in questa guerra!”

Eventi Principali Modifica

Debutti Modifica

Re Topolino

Personaggi Apparsi Modifica

Son Goku

Son Gohan

Vegeta

C-18

Luke

David

Roronoa Zoro

Nami

Sanji

Monkey D. Luffy

Sakura Haruno

Kakashi Hatake

Naruto Uzumaki

Sasuke Uchiha

Sora

Riku

Kairi

Kabuto Yakushi

Ursula

Generale Donna

Re Topolino

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale